Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 23 febbraio 2018
 
 
Articolo di: mercoledì, 14 febbraio 2018, 4:27 p.

Tenta il suicidio, imbottendosi di farmaci mentre guida, si ritrova senza auto e soldi e denuncia una rapina

Finisce con l’essere denunciato per simulazione di reato

NOVARA, Si reca dalla Polizia e racconta di essere stato derubato di soldi, cellulare e auto da qualcuno che aveva soccorso perché si trovava in panne con l’automobile. La Polizia dà il via alle indagini, ma a finire con l’essere denunciato, in base a quanto emerso, è il denunciante stesso, colui, ossia, che aveva riferito di essere stato derubato.

Per lui, un italiano, l’accusa è di simulazione di reato. L’episodio risale allo scorso dicembre, ma l’indagine e la relativa denuncia sono di questi giorni. All’epoca aveva riferito di essere rimasto vittima di una rapina, in particolare raccontava di essersi fermato a prestare soccorso a una persona rimasta con l’automobile in panne e che poi, sceso dall’auto, era stato colpito violentemente alla nuca, aveva perso i sensi e al suo rinvenimento aveva constatato la sparizione della sua auto, del cellulare e del denaro che aveva con sé.

La successiva attività condotta dalla Squadra Mobile, portata a termine pochi giorni fa, ha evidenziato però molte incongruenze. Il denunciante, messo alle strette, ha raccontato la verità. Ha riferito di aver tentato il suicidio, mettendosi alla guida imbottito di sonnifero e di alcolici, di essersi ritrovato a piedi senza automobile e di non ricordare nulla. Egli raccontava inoltre di non sapere come spiegare l’accaduto alla famiglia.

 

Non è il solo episodio di simulazione di reato registrato in questi mesi dalla Polizia. A ottobre un intervento degli agenti delle Volanti era iniziato per rapina ai danni di un italiano Al convento di “San Nazzaro della Costa”. L’uomo, la presunta vittima, aveva riferito di essere stato aggredito da due cittadini nigeriani, i quali lo avrebbero colpito e derubato. La successiva attività della Squadra Mobile ha accertato che il denunciante aveva inventato sia l’aggressione, sia la rapina, per non ammettere di aver perso tutto il denaro che aveva con sé ai videopoker. Un caso simile, che ha visto riprodotto lo schema della falsa rapina, è stato scoperto sempre nel mese di dicembre e ha visto come protagonista un ventenne che, successivamente messo alle strette dagli agenti della Squadra Mobile, aveva confessato di aver agito per bisogno di denaro contante.

L’ennesima falsa denuncia per rapina a mano armata risale, invece, al mese di agosto, quando il rappresentante di un’azienda artigiana orafa di famiglia aveva in realtà fatto sparire un campionario di gioielli del valore di circa trecentomila euro per frodare l’assicurazione. La Polizia evidenzia come tali episodi “influiscono negativamente sulla percezione della sicurezza da parte dei cittadini, in quanto si tratta di svariati casi in cui vengono denunciati falsamente reati mai accaduti, fattispecie che spesso destano allarme sociale, come ad esempio le rapine o le aggressioni”.

mo.c.

 

Articolo di: mercoledì, 14 febbraio 2018, 4:27 p.

Dal Territorio

Rubate le offerte per la Caritas

Rubate le offerte per la Caritas
ROMENTINO - È successo ancora. Un anno fa ignoti avevano scassinato la cassetta per le offerte collocata accanto al presepe in chiesa parrocchiale. Questa volta è accaduto in occasione della mostra proposta dal Gruppo Filatelico Romentinese nel 160° anniversario dell’apparizione di Nostra Signora di Lourdes: fino al 28 febbraio la cappella del Santissimo Sacramento(...)

continua »

Altre notizie

Volley la Igor conquista la Coppa Italia

Volley la Igor conquista la Coppa Italia
Grande Igor Volley a Bologna. Contro Conegliano conquista la Coppa Italia imponendosi per 3 a 1. Dopo la Supercoppa italiana arriva anche il secondo sigillo per le novaresi. Sul Corriere di Novara di lunedì 19 febbraio cronaca e commenti del trionfo azzurro.  Foto www.agilvolley.com 

continua »

Altre notizie

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto
NOVARA - Ultimo appuntamento del cartellone Opera e Balletto per la stagione 2017/2018 del Teatro Coccia di Novara.  Venerdì 23 febbraio alle 20.30 e domenica 25 alle 16 andrà in scena "Nabucco" di Giuseppe Verdi, opera prodotta da Fondazione Teatro Coccia.   L’opera è diretta dal maestro Gianna Fratta (nella foto). Regia, scene, costumi e luci sono(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top