Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 26 maggio 2016

Alternanza scuola-lavoro: al via le iniziative

| Economia e politica NOVARA - Alternanza scuola-lavoro e Impresa Formativa Simulata: se ne è parlato ieri mattina in Camera di Commercio di Novara con i docenti e i dirigenti scolastici di sedici scuole provinciali per approfondire le possibilità offerte da questa metodologia di apprendimento, riconosciuta a tutti gli effetti per l’attuazione dell’alternanza.L’incontro ha visto la partecipazione della professoressa Carla Raimondo dell’I.I.S. “G. Giolitti” di Torino, la quale è intervenuta per illustrare alle scuole novaresi l’esperienza del suo Istituto, che opera quale Simucenter regionale nella gestione dell’Impresa Formativa Simulata (IFS). L’IFS prevede in particolare la costituzione e la gestione di imprese virtuali che operano in rete, assistite da imprese reali con ruolo di tutor o madrine, ed è finalizzata a creare un ambiente di simulazione in cui gli studenti sono coinvolti nella conoscenza e nell’applicazione di processi lavorativi, riducendo la distanza tra esperienza teorica e pratica.L’incontro rientra nelle iniziative promosse da Camera di Commercio, AIN e Ufficio Scolastico Territoriale di Novara al fine di favorire la diffusione e l’implementazione di buone pratiche di alternanza scuola-lavoro, che la legge 107/2015 ha reso obbligatoria per tutti gli istituti scolastici superiori a partire dall’anno scolastico in corso nella misura di almeno 400 ore nel secondo biennio e nell’ultimo anno negli istituti tecnici e professionali e di almeno 200 ore nel triennio nei licei.    «I percorsi in alternanza hanno una struttura flessibile e si articolano in periodi di formazione in aula e in periodi di apprendimento mediante esperienze di lavoro – sottolinea Cristina D’Ercole, segretario generale della Camera di Commercio – In tale ambito l’Ente camerale e l’Associazione Industriali intendono realizzare, in base alle esigenze espresse dalle scuole novaresi, iniziative di informazione e sensibilizzazione delle imprese sul tema dell’alternanza, accanto ad attività di formazione per i docenti, in particolare sulla Lean Organization, e per gli studenti su temi quali l’analisi dell’economia locale, l’autoimprenditorialità, l’organizzazione aziendale, l’innovazione, la qualità, l’ambiente e gli strumenti digitali per le imprese, che siano propedeutiche all’ingresso in azienda».Anna Chiara Invernizzi, vice presidente dell’Associazione Industriali con delega all’education, aggiunge: «Altro punto su cui intendiamo lavorare con le scuole è l’individuazione e la valutazione delle competenze, sia tecnico-professionali che trasversali. L’alternanza non si riduce infatti allo svolgimento di tirocini, ma rappresenta una metodologia didattica vera e propria, che richiede una progettazione dei percorsi formativi, volti a definire le conoscenze che dovranno essere acquisite in aula e quelle ottenute da un percorso esperienziale in azienda, così da facilitare la definizione dei profili professionali in uscita, rendendoli sempre più consoni alle reali esigenze delle imprese».

Giro d’Italia: Novara e Trecate tornano a vestirsi di rosa

| Sport Il Giro d’Italia torna sulle nostre strade ad un anno di distanza dall’ultima apparizione. Trecate e Novara torneranno a vestirsi di rosa, pronti ad abbracciare il nutrito gruppo di corridori proveniente da Muggiò guidato dall’attuale leader della graduatoria, l’olandese Steven Kruijswijk, la vera sorpresa di questa 99a edizione. La maglia rosa dovrà difendersi dalle insidie che i rivali proveranno a portare soprattutto negli ultimi 2 0 km prima dell’arrivo a Pinerolo. Un antipasto di quello che potrà accadere venerdì e sabato negli ultimi due tapponi di montagna (il Colle dell’Agnello, Cima Coppi della corsa, e altre salite nella penultima fino a Sant’Anna di Vinadio) prima della passerella finale di domenica da Cuneo a Torino. L’olandese ci arriva con un buon vantaggio sugli inseguitori: 3’ sul colombiano Chaves, 3’23” sullo spagnolo Valverde e 4’43” su Vincenzo Nibali, il vero deluso fino a questo momento. Nella tappa di ieri, sul traguardo di Cassano d’Adda, l’ha spuntata Roger Kluge, 30enne tedesco della Iam, che ha beffato i velocisti italiani e, soprattutto, Pippo Pozzato, che all’ultimo chilometro ha provato la sortita ma è stato ripreso e raggiunto dal contrattaccante. Come detto, però, oggi si torna a fare sul serio. Il passaggio della 18a tappa del 99° Giro d’Italia, che da Muggiò porterà i corridori a Pinerolo, è previsto tra le 12.30 e le 13 di oggi. Un breve attraversamento della nostra provincia, o meglio delle città di Trecate e di Novara, a quasi un anno dall’ultima apparizione della corsa ciclistica organizzata da Rcs-Gazzetta dello Sport. Il 31 maggio 2015 l’ultima tappa in direzione Milano fu quasi una passerella, con il traguardo volante posto in viale Roma e vinto dal belga Philippe Gilbert, che aveva vinto il giorno prima a Verbania, tra due ali di folla.
Quest’anno il transito avverrà in senso opposto, con la corsa e la macchina organizzativa, con tutto lo spiegamento di mezzi, in arrivo dalla Brianza. Le strade interessate verranno chiuse due ore prima del passaggio. Una notizia da sottolineare visto che si tratta di giorno feriale, rispetto a dodici mesi fa quando il Giro passò di domenica pomeriggio. In tutte le vie interessate, ha annunciato il Comune di Novara, verrà posizionato il divieto di sosta con rimozione ed il percorso scelto taglierà in due la città sulla direttrice di viale Roma. Il tragitto previsto è SR 11 da Trecate-corso Milano-Cavalcavia XXXV Aprile-viale Ferrucci (tratto delle caserme)-viale Roma (per intero, anche contromano), corso Vercelli, quindi SR 11 in direzione Cameriano. Per gli automobilisti la prima indicazione è quella di non utilizzare le strade in cui è previsto il passaggio della corsa e nemmeno quelle limitrofe, che saranno soggette ad intasamenti e blocchi. La seconda indicazione riguarda la circolazione dei cittadini che si spostano da nord a sud e viceversa in ambito comunale: la Polizia Municipale ricorda che la precauzione migliore sarà quella di utilizzare la tangenziale, evitando accuratamente l'entrata e l'uscita da corso Milano. La terza indicazione, infine, riguarda chi si deve recare in direzione di Milano o di Torino: in questo caso si consiglia l'uso dell'autostrada A4 in quanto la SR 11 sarà chiusa non solo nel territorio di Novara, ma per tutta la sua direttrice. Paolo De Luca   Leggi di più sul Corriere di Novara di giovedì 26 maggio 2016 

Sparò e minacciò i passanti in via Andrea Costa, un teste: “la pistola era giocattolo”

| Cronaca NOVARA, «Avevo mal di testa e così sono uscito per andare in farmacia. All’incrocio tra via Andrea Costa e via Pajetta ho visto un uomo che aveva una pistola giocattolo. Dico che era giocattolo, perché, passando vicino, avevo notato la punta rossa, quella delle armi giocattolo». E’ quanto ha riferito mercoledì, in Tribunale a Novara, un testimone di quanto accaduto lo scorso 11 novembre nella zona di via Andrea Costa. Una testimonianza resa nel processo a carico di un 42enne, medico residente nel Milanese, italiano di origine moldava, che, quel giorno, per diversi minuti, aveva creato il panico nella zona. L’uomo aveva iniziato a sparare e a minacciare i passanti e, stando a quanto raccolto, era armato oltre che di una ‘scacciacani’, d’un coltello lungo 20 centimetri. Sul posto era giunta la Polizia, che l’aveva arrestato.In aula, il medico dell’imputato, che ha sostenuto come l’uomo abbia qualche difficoltà e in quei momenti la sua capacità di discernimento poteva essere compromessa. Ultimo teste, prima del rinvio a ottobre, il venditore della pistola e del coltello: «Ha comprato una pistola giocattolo col tappo rosso e un coltello da collezione. Mi ha detto che era un medico e un collezionista di questo tipo di coltelli».mo.c.

Politica e favori: giovedì udienza preliminare per l’ex assessore Giuliano e altri 24

| Cronaca NOVARA – Udienza preliminare questa mattina, giovedì 26 maggio in Tribunale a Novara, per le 25 persone finite nell’inchiesta che, nel 2014, aveva coinvolto l’ex assessore e ora consigliere comunale a Palazzo Cabrino, Raimondo Giuliano (assistito dall’avvocato Claudio Bossi) e altri 24.La Procura, con il pm Nicola Serianni, ha chiesto per tutti il rinvio a giudizio. I fatti finiti nell’inchiesta risalgono a maggio e giugno 2011, quando Giuliano, ex An, militava nel Pdl e si era ricandidato alle amministrative. Nella vicenda si parla di ‘voto di scambio’ e ‘atti contrari ai doveri d’ufficio’. Il politico avrebbe fatto una serie di promesse in cambio di voti. Presunti favori per una preferenza per le ultime comunali, peraltro perse dall’Amministrazione uscente di allora, quella del secondo mandato Giordano. Tra le persone coinvolte la moglie di Giuliano (Antonella D’Alessio) e un suo collaboratore (Antonio Guatieri), oltre al super testimone nell’ambito dell’omicidio di Ettore Marcoli, Alessandro Cavalieri.mo.c.

Un Novara eroico espugna Bari e il sogno continua

| Sport BARI - NOVARA 3-4   BARI: Micai, Gemiti, Di Cesare, Tonucci (27’ ptRada), Defendi, Valiani, Romizi, Dezi, Rosina, Maniero (40’ st Puscas),Sansone (7’ st De Luca).All.: Camplone   NOVARA: Da Costa, Dickmann, Mantovani, Troest, Dell'Orco, Casarini, Buzzegoli (37’ st Viola), Faragò, Corazza, (43’ st Lanzafame), Evacuo (21’ st Galabinov), Gonzalez. All.:Baroni. Marcatori: 2’ pt, 42’ pt, 3’ st Gonzalez, 13’ st, 33’ st (rig.) Rosina, 38’ st Puscas, 9’ sts. Galabinov Arbitro: Maresca di Napoli Bari– Il Novara porta il Bari ai supplementari in una partita pazzesca che ha visto gli azzurri dominare per gran parte della gara andando sul 3-0 per poi subire in un quarto d’ora il pareggio. Partenza a razzo del Novara che al 2’ trova subito il vantaggio con Gonzalez che con un tiro da fuori sorprende Micai. La squadra di Baroni controlla per quasi tutto il tempo e crea anche altre occasioni da rete trovando poi il raddoppio a 3’ dalla fine ancora con Gonzalez che scatta in contropiede si invola verso l’area e batte ancora una volta Micai. La ripresa inizia ancora con il Novara sugli scudi. Bella palla di Buzzegoli per Gonzalez che dal limite dell’area piccola al volo fa tripletta. Quando la partita sembra decisa il Bari rientra in gara. Rosina segna al 13’ dal limite e poi realizza il rigore concesso per un mani di Dickmann. Al 38’ arriva anche il pareggio grazie a un tiro da fuori area di Puscas che sorprende Da Costa. Si va ai supplementari. Nel primo tempo Micai compie una tripla parata sulla stessa azione. Il Novara resta in dieci per l’espulsione di Dickmann per doppia ammonizione ma a 5’ dalla fine arriva il gol di testa di Galabinov che manda gli azzurri allo scontro con il Pescara.  m.d.

Invasione di api a Novara

| Cronaca NOVARA, Una vera e propria invasione di api in città, a Novara. Sono state moltissime nella giornata di oggi, mercoledì 25 maggio, le chiamate ricevute al centralino dei Vigili del fuoco per una richiesta d’aiuto e d’intervento per questa fastidiosa presenza nei pressi di balconi e finestre di stabili novaresi. Decine e decine.Un numero di interventi davvero al di sopra della media e, comunque, inattesa in questi giorni, dal momento che il caldo si è spesso alternato a giornate particolarmente fredde. Un periodo che, in genere, arriva più avanti, in stagione prettamente estiva. In questi giorni, si registravano solitamente le prime presenze di vespe. Anche lo stesso apicoltore, cui si sono rivolti i Vigili del fuoco, è rimasto stupito di questa invasione così tanto anticipata.mo.c.

Tenta di scassinare un pub a San Rocco, arrestato in flagranza di reato

| Cronaca NOVARA, Tenta di scassinare un pub nella zona di largo Pastore, a San Rocco, ma, notato da un cittadino, viene arrestato dalla Polizia di Novara in flagranza di reato.L’episodio è accaduto stanotte. Alle 3 circa, una segnalazione sulla linea del 113 indicava un soggetto che colpiva a più riprese la vetrata di un locale, il Capolinea Gasoline, posto appunto in largo Pastore. L’uomo, descritto come un ragazzo di colore, stava infrangendo le vetrate, servendosi di un oggetto metallico. Immediato l’intervento delle Volanti, che, giungendo sul posto da direzioni diverse per impedire all’uomo la fuga, riuscivano a bloccarlo.  Il ragazzo, di origini marocchine, trentenne, veniva così portato in Questura per i necessari accertamenti.I primi rilievi sul posto, intanto, permettevano di accertare che era stato divelto un tombino davanti al locale, la cui finestra era stata notevolmente danneggiata. Fortunatamente l’arrestato, come constatato dal proprietario, non era riuscito a portare via nulla, grazie al pronto intervento dei poliziotti. Nonostante il maldestro tentativo di fornire le proprie generalità, modificando parzialmente il nome e il cognome, gli accertamenti effettuati hanno consentito di identificare il giovane come Q.I., con diversi precedenti, in particolare per reati contro il patrimonio, per rapina e per lesioni personali. L’uomo è stato così arrestato per tentato furto aggravato e trattenuto nelle camere di sicurezza della Questura a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente, in attesa della direttissima, che si è svolta stamani in Tribunale a Novara. Il trentenne è stato condannato a sei mesi di reclusione e al pagamento di una multa di 300 euro. Nei confronti di Q.I., il giudice ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari.mo.c.

Sozzani: “No alle passerelle politiche, sì a esperti e tecnici”

| Economia e politica NOVARA, “Nessuna passerella, nessun vip e soprattutto nessuna promessa che non sia credibile e soprattutto praticabile”. A riferirlo è il coordinatore provinciale di Forza Italia, Diego Sozzani, in una nota stampa. “La campagna elettorale delle cinque liste a sostegno del candidato sindaco Daniele Andretta entra ancora più nel vivo nell'analisi dei temi locali e prosegue con un ricco calendario di appuntamenti, tra la gente e per la gente. Ed è così che nel programma dei prossimi eventi coordinati da Io Novara, Forza Italia, Rivoluzione Cristiana, Democrazia Cristiana e Federazione  Popolare figurano, oltre ad alcuni esponenti politici, soprattutto tecnici e addetti ai lavori su che affronteranno tematiche sensibili, peraltro già ricomprese nel programma elettorale condiviso”. "Vogliamo affrontare i problemi della città: per farlo occorrono professionisti, persone competenti: per questo abbiamo voluto al nostro  fianco persone che per ruolo o esperienza possano fornirci esempi o suggerimenti sul modo migliore per gestire le situazioni che, qualora  eletti, ci troveremo ad affrontare". Verranno affrontate questioni aperte quali il riuso degli spazi urbani, il recupero delle strutture, un ridisegno urbano nell'ottica di una città più sostenibile anche sotto il profilo ambientale. “Torneremo sul tema Expo per verificare come dal riuso di quegli spazi possano giungere ricadute per il nostro territorio e per il polo scientifico, tecnologico e della ricerca di Novara. Parleremo di federalismo fiscale, di come sia applicabile a livello cittadino nell'ottica di un fisco più... amico. Parleremo di sicurezza. Per chiudere un momento di festa, nessun comizio nessuna passerella, solo un'occasione di scandire le ultime ore prima della chiamata al  voto, in allegria, insieme tra la gente... come sempre”. Questi i prossimi appuntamenti: giovedì 26 maggio, alle 20,30, alla sala convegni dell’Omar, “Novara Smart City: uno sviluppo sostenibile per una città a misura d’uomo”. Interverranno l’ex sottosegretario all’Ambiente, Marco Flavio Cirillo e il consigliere regionale, Diego Sozzani. Venerdì 27 maggio, alle 18,30, alla Sala Vittoria del Centro coworking Vittoria, invece, serata dal titolo “Il dopo Expo è un’opportunità anche per Novara?”. Interviene l’assessore regionale della Lombardia, Fabrizio Sala. mo.c.  
19-04-2016
| CONDITIONET PLANET
23-03-2016
| Fai
28-02-2016
| Deragliamento Biella-Novara
05-02-2016
| Vita da Social - Oleggio
01-02-2016
| CARNEVALE AL CENTRO SAN MARTINO
Vai alla sezione Fotogallery completa » Guarda tutti i video »
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
^ Top
"POPUP"