Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 27 giugno 2017
 
 
Articolo di: lunedì, 16 aprile 2012, 3:43 p.

Progetto "Le carte del ben-essere" di Antonio Spanedda per Prisma

Idea nata da un ciclo di incontri sul ben-essere e la salute mentale

NOVARA - Si intitola "Le carte del ben-essere" e rappresenta un vero e proprio progetto artistico nato da un ciclo di incontri promosso nelle scorse settimane da diverse associazioni novaresi e dal titolo "Ben-essere".

Un progetto in cui, in sei incontri, l'ultimo la scorsa settimana, si è approfondito il tema del malessere che contagia la società e si è affrontato l'argomento della salute mentale come una sfida. Incontri in cui è stato promosso il ben-essere, appuntamenti utili per aiutare chi il disagio già lo sente e non sa come uscirne.

A promuovere l'iniziativa, la Cooperativa sociale Prisma, Alsp, Associazione StopSolitudine, Associazione Cristiana Casagrnde, La comunità che guarisce, Csv Novara, Progetto Itaca e Iotiamo dell'artista Antonio Spanedda.

Proprio da quest'ultimo e dal suo progetto artistico "Iotiamo", dedicato al cambiamento del mondo e, soprattutto, al concetto di amore fraterno, a una dichiarazione d'amore, una dichiarazione di significato e valore di un'esistenza, è nata un'altra idea artistica, quella de "Le carte del ben-essere".

Si tratta di vere e proprie opere artistiche, quadri, nati dall'aver assistito a questi incontri e realizzati appunto da Spanedda. Disegni ricchi di colori e con alcune frasi collocate sopra, che indicano, con la creatività dell'artista, quanto emerso nelle serate. Appuntamenti in cui si è parlato dello 'stigma' e del suo superamento, dell'abbattimento del pregiudizio nei confronti del diverso, di famiglia e del ben-essere, concetto che vuole indicare come noi tutti 'siamo', indipendentemente da quanto accade e da quanto ci possa recare disagio.

A spiegare il progetto delle carte, Spanedda. "Sono stato portato a questi incontri da un'amica, da Francesca, e ne sono stato immediatamente colpito - ha detto - Sin dall'incontro dedicato allo stigma con relatore il dottor Domenico Nano. Lo stigma, una parola quasi da non dire, quasi quanto "Iotiamo", che dà il titolo al mio progetto artistico, una parola difficile da dire e che io ho riportato, quasi come uno stigma, sulla fronte di tutti i personaggi che ho ritratto e che mi hanno fatto da testimonial. L'obiettivo, sia con "Iotiamo" sia con "Le carte del ben-essere", è far capire come è la persona a essere centrale in qualsiasi situazione".

L'artista ha così realizzato sei opere, poi trasformate anche in vere e proprie carte da gioco. Un gioco avviato anche in occasione dell'ultima serata del ciclo di appuntamenti e che ha permesso di scovare dentro se stessi, semplicemente osservando i quadri e evidenziando cosa si vedeva, cosa portavano a pensare e a immaginare. Sul retro di ogni carta, poi, tre risposte, indicate con 'A, B, C', proprio come ogni quiz che si rispetti. Il giocatore sceglie una delle tre opzioni e emerge uno scorcio, qualcosa di dove l'osservazione della carta ci ha condotti. Titoli delle opere: "Sogno, Qual è il tuo sogno", "Follia, che cos'è la follia?", "Viaggio dove sto andando", "Cambiamento perché cambiare", "Acqua perché fermarsi" e "Francesca giochiamo?".

Le carte, ospitate in scatole che saranno realizzate da Prisma con i colori e le modalità richieste dall'acquirente, sono ora in vendita a 25 euro. Il ricavato sarà a favore delle iniziative condotte dalla Cooperativa, impegnata da sempre accanto ai malati psichici. "Iotiamo", invece, è una vera e propria mostra d'arte contemporanea che promuove il concetto d'amore fraterno. Una mostra d'arte con opere che trattano questo argomento e realizzate con diverse tecniche e aventi per soggetto il ritratto delle persone conosciute in questi ultimi anni.

Alla presentazione dell'evento si è esibito il coro "Gocce di musica", composto da operatori del Centro di salute mentale di Novara e da alcuni pazienti e diretti dal maestro Massimo Fiocchi. Sono poi intervenuti Roberto Mari per Prisma, Betty Balzano per StopSolitudine e Valeria Quaglia per l'Alsp.

Monica Curino

Articolo di: lunedì, 16 aprile 2012, 3:43 p.

Tags: ben-essere, prisma, alsp, stopsolitudine, balzano, massimo fiocchi, iotiamo, spanedda

Dal Territorio

Ciclismo: Elisa Longo Borghini sul tetto d'Italia

Ciclismo: Elisa Longo Borghini sul tetto d'Italia
Elisa Longo Borghini cala il tris! La 25enne di Ornavasso ha conquistato ieri a Caluso il suo terzo titolo italiano a cronometro, il secondo consecutivo nella gara elite donne di ciclismo. Dopo la vittoria ottenuta la scorsa stagione a Romanengo, l’atleta tesserata per la Wiggle High5, in gara con il gruppo sportivo militare delle Fiamme Oro, partendo da Volpiano ha coperto i 19 km(...)

continua »

Altre notizie

Auto a fuoco: intervento dei Vigili del fuoco di Romagnano

Auto a fuoco: intervento dei Vigili del fuoco di Romagnano
ROMAGNANO SESIA, Intervento dei Vigili del fuoco di Romagnano Sesia, distaccamento del comando di Novara, questa mattina, a Gattinara, nel Vercellese, per un’autovettura che ha preso fuoco. Tutto è successo in via Leonardo da Vinci. Il tempestivo intervento dei pompieri ha evitato che l’incendio si propagasse ad atri elementi combustibili vicini all’auto. mo.c.

continua »

Altre notizie

Week end ricco di eventi a Novara

Week end ricco di eventi a Novara
NOVARA – Weekend ricco di eventi a Novara. Alle 10 di domani, sabato 13 maggio, è in programma l’inaugurazione della Fiera Campionaria che rimarrà allestita in viale Kennedy fino al 21 maggio. Tante e interessanti come sempre le realtà presenti: ci sarà anche il Corriere di Novara con un suo stand e tanti eventi e incontri. Sempre domani il Lions(...)

continua »

Altre notizie

Laghi: quattro vele per l’alto Verbano e Orta

Laghi: quattro vele per l’alto Verbano e Orta
Novità per la “Guida blu”, che certifica il meglio dei mari e dei laghi italiani,  realizzata da Legambiente e Touring Club italiano. Quest’anno le località marine e lacustri sono state raggruppate in comprensori turistici, e non assegnando le tradizionali vele ai singoli comuni, perché «chi va in vacanza non si ferma al confine(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top