Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 27 giugno 2017
 
 
Articolo di: martedì, 01 maggio 2012, 9:05 m.

"Pranzo solidale" per raccogliere fondi per Fundu Racaciuni, piccolo paese della Romania

A promuovere l'iniziativa, il Centro di solidarietà di S. Francesco

NOVARA - Ben duemila euro. E' quanto è stato raccolto grazie al 'pranzo solidale' promosso qualche giorno fa dal Centro di solidarietà della parrocchia di San Francesco a Novara. Fondi che andranno a favore della popolazione di Fundu Racaciuni, piccolo paese particolarmente povero della Romania, dove, da molto tempo, sono impegnati alcuni parrocchiani di S. Francesco.

Grande, dunque, la risposta. A prender parte all'appuntamento, infatti, 120 commensali. Un'iniziativa di solidarietà, dunque, pienamente riuscita.

Non è la prima volta che la comunità di San Francesco si mobilita per realizzare forme di solidarietà nei confronti di questo paese della Romania, del distretto di Bacau, realtà che si trova quasi ai confini con la Moldavia e che conta oltre duemila abitanti.

In passato i parrocchiani hanno contribuito alla realizzazione di una struttura polifunzionale che, attualmente, ospita un servizio sanitario di base e costituisce l’unico luogo di aggregazione per la popolazione. Il progetto era nato su sollecitazione di un medico di San Francesco, il dottor Valleverde Paoletta, e aveva trovato il sostegno di altre associazioni, di aziende novaresi e di privati cittadini. «Gli aiuti alla popolazione di Fundu Racaciuni - spiegano dal Centro di solidarietà di San Francesco - peraltro, non sono estemporanei, ma si collocano all’interno di un rapporto di amicizia coltivato ormai da anni e di un percorso volto a contribuire a elevare il livello di vita di un paese che non può, ancora oggi, contare sui servizi di primaria necessità (acquedotto, energia elettrica, viabilità)».

Spesso alcuni parrocchiani di San Francesco, proprio in virtù di questo legame creato con Fundu Racaciuni, si recano in Romania per monitorare di persona la situazione. Il parroco del piccolo paese, padre Eugenio, negli anni scorsi ha avuto l’occasione di venire a trovare la comunità di San Francesco. Suor Maria, religiosa della congregazione delle suore Francescane e originaria di Fundu Racaciuni, è stata nel 2009 a far visita alla parrocchia.

Monica Curino

Articolo di: martedì, 01 maggio 2012, 9:05 m.

Tags: fundu racaciuni, valleverde, san francesco, parrocchia, padre eugenio

Dal Territorio

Incidente in A4 all’altezza di Romentino, auto si ribalta

Incidente in A4 all’altezza di Romentino, auto si ribalta
ROMENTINO, Intervento dei vigili del fuoco della sede di Novara oggi 27 giugno, poco dopo le 10,30, sull’autostrada A4, direzione Milano prima dell’uscita Marcallo Mesero, a seguito di un incidente stradale che ha coinvolto una autovettura e un camion. Sull’autovettura viaggiavano quattro ragazzi che sono stati trasportati all’ospedale di Magenta. Non sarebbero in(...)

continua »

Altre notizie

Novara-Da Costa: siamo ai saluti

Novara-Da Costa: siamo ai saluti
NOVARA - Il Novara Calcio è pronto a salutare il suo capitano. Questa settimana dovrebbe concretizzarsi il passaggio di David Da Costa al Lugano. Un mese fa i primi abboccamenti, con alcune dichiarazioni del procuratore del portiere elvetico, che aveva dichiarato alla Rsi l’apprezzamento del presidente ticinese Renzetti nei confronti del suo assistito. Allora,(...)

continua »

Altre notizie

Week end ricco di eventi a Novara

Week end ricco di eventi a Novara
NOVARA – Weekend ricco di eventi a Novara. Alle 10 di domani, sabato 13 maggio, è in programma l’inaugurazione della Fiera Campionaria che rimarrà allestita in viale Kennedy fino al 21 maggio. Tante e interessanti come sempre le realtà presenti: ci sarà anche il Corriere di Novara con un suo stand e tanti eventi e incontri. Sempre domani il Lions(...)

continua »

Altre notizie

Laghi: quattro vele per l’alto Verbano e Orta

Laghi: quattro vele per l’alto Verbano e Orta
Novità per la “Guida blu”, che certifica il meglio dei mari e dei laghi italiani,  realizzata da Legambiente e Touring Club italiano. Quest’anno le località marine e lacustri sono state raggruppate in comprensori turistici, e non assegnando le tradizionali vele ai singoli comuni, perché «chi va in vacanza non si ferma al confine(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top