Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 15 dicembre 2017
 
 
Articolo di: martedì, 01 maggio 2012, 9:05 m.

"Pranzo solidale" per raccogliere fondi per Fundu Racaciuni, piccolo paese della Romania

A promuovere l'iniziativa, il Centro di solidarietà di S. Francesco

NOVARA - Ben duemila euro. E' quanto è stato raccolto grazie al 'pranzo solidale' promosso qualche giorno fa dal Centro di solidarietà della parrocchia di San Francesco a Novara. Fondi che andranno a favore della popolazione di Fundu Racaciuni, piccolo paese particolarmente povero della Romania, dove, da molto tempo, sono impegnati alcuni parrocchiani di S. Francesco.

Grande, dunque, la risposta. A prender parte all'appuntamento, infatti, 120 commensali. Un'iniziativa di solidarietà, dunque, pienamente riuscita.

Non è la prima volta che la comunità di San Francesco si mobilita per realizzare forme di solidarietà nei confronti di questo paese della Romania, del distretto di Bacau, realtà che si trova quasi ai confini con la Moldavia e che conta oltre duemila abitanti.

In passato i parrocchiani hanno contribuito alla realizzazione di una struttura polifunzionale che, attualmente, ospita un servizio sanitario di base e costituisce l’unico luogo di aggregazione per la popolazione. Il progetto era nato su sollecitazione di un medico di San Francesco, il dottor Valleverde Paoletta, e aveva trovato il sostegno di altre associazioni, di aziende novaresi e di privati cittadini. «Gli aiuti alla popolazione di Fundu Racaciuni - spiegano dal Centro di solidarietà di San Francesco - peraltro, non sono estemporanei, ma si collocano all’interno di un rapporto di amicizia coltivato ormai da anni e di un percorso volto a contribuire a elevare il livello di vita di un paese che non può, ancora oggi, contare sui servizi di primaria necessità (acquedotto, energia elettrica, viabilità)».

Spesso alcuni parrocchiani di San Francesco, proprio in virtù di questo legame creato con Fundu Racaciuni, si recano in Romania per monitorare di persona la situazione. Il parroco del piccolo paese, padre Eugenio, negli anni scorsi ha avuto l’occasione di venire a trovare la comunità di San Francesco. Suor Maria, religiosa della congregazione delle suore Francescane e originaria di Fundu Racaciuni, è stata nel 2009 a far visita alla parrocchia.

Monica Curino

Articolo di: martedì, 01 maggio 2012, 9:05 m.

Tags: fundu racaciuni, valleverde, san francesco, parrocchia, padre eugenio

Dal Territorio

Città della Salute e ospedale Vco più vicini

Città della Salute e ospedale Vco più vicini
Individuate le risorse per la Città della Salute di Novara e di Torino e per gli ospedali unici dell'Asl To5 e del Vco, oltre al completamento di Verduno e Valle Belbo e per potenziare Fossano, Saluzzo e Savigliano. Un investimento complessivo che sfiora gli 1,5 miliardi di euro sugli ospedali piemontesi. Lo prevede la delibera del piano di edilizia sanitaria che l'assessore(...)

continua »

Altre notizie

Igor Volley, brutto esordio in Champions

Igor Volley, brutto esordio in Champions
TREVISO - Esordio amaro in Champions per la Igor Novara uscita sconfitta dal PalaVerde di Treviso in 4 set da una Imoco Conegliano che, in formato Europa, si è dimostrata nettamente superiore. Certo una bella mano gliel'ha data la squadra azzurra, in campo per tre set, quelli persi, giocati senza nerbo, con un atteggiamento totalmente non consono all’impegno, fallosa(...)

continua »

Altre notizie

Weekend sulle piste del Rosa

Weekend sulle piste del Rosa
MACUGNAGA -Per gli appassionati dello sci, impianti aperti ai piedi del Rosa. Con il weekend di Sant’Ambrogio e dell'Immacolata, si è dato il via alla stagione sciistica. Sole e condizioni ottimali per questo atteso ponte di vacanza sulla neve che ha favorito l’arrivo di molti turisti. Per il primo giorno l’apertura è stata limitata alla prima seggiovia: il tratto(...)

continua »

Altre notizie

Donna cade dal balcone, è in Rianimazione

Donna cade dal balcone, è in Rianimazione
ARONA - Una donna precipita dal balcone e finisce in ospedale, indagano i carabinieri di Arona. Una cittadina marocchina di 32 anni,  sabato, è caduta dal balcone di una palazzina di via Vittorio Veneto per cause ancora da chiarire. Molto probabilmente un incidente all’origine del fatto. Forse la donna è caduta mentre si trovava a svolgere alcuni lavori di pulizia(...)

continua »

Altre notizie

^ Top