Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 18 novembre 2017
 
 
Articolo di: martedì, 31 ottobre 2017, 2:34 p.

Motel a luci rosse a Castelletto Ticino: in 4 alla sbarra

Sono accusati di favoreggiamento e sfruttamento

ARONA, L’ultimo processo in cui, in Tribunale a Novara, si era parlato di locali a luci rosse nella zona dell’Aronese, era stato il 28 settembre 2012, quando, nell’aula di via Monte San Gabriele, si concluse il processo di primo grado relativo all’operazione “Poker d’Assi”, inchiesta che sei anni prima, nel 2006, aveva portato alla chiusura di night e motel a Paruzzaro, Arona e Castelletto Ticino. Alla sbarra, all’epoca, c’erano gestori, dipendenti e collaboratori dei locali, ma anche poliziotti, carabinieri e finanzieri all’epoca in servizio a Romagnano Sesia o Arona e che, stando all’accusa, sarebbero stati a conoscenza della presunta attività di prostituzione nei night, chiudendo un occhio.

Ora, dall’ottobre dello scorso anno, una seconda parte di quella vicenda, un’indagine parallela e risalente sempre al 2006, è presente a Palazzo Fossati. L’ultima udienza venerdì scorso. A giudizio si trovano quattro persone, direttori, collaboratori e titolare dell’epoca dei fatti del Blue Motel di Castelletto Ticino, uno dei locali che era stato sottoposto a controllo dalle Forze dell’Ordine. Sono accusati di favoreggiamento e sfruttamento. Avrebbero gestito, a partire dal 1996, il giro di prostituzione, guadagnando cifre significative. Oltre una ventina le vittime. Tra i testi ascoltati, il receptionist, uscito di scena dal processo in passato con rito alternativo, così come altri. “Le ragazze passavano anche più volte al giorno. Le prostitute con i clienti accedevano alle camere. Era una cosa che si sapeva. Quando facemmo presente la questione, come dipendenti, ci fu detto che non erano cose che ci riguardavano”. Prossima udienza il 26 gennaio.

mo.c.

 

 

Per saperne di più leggi il Corriere di Novara in edicola giovedì 2 novembre

Articolo di: martedì, 31 ottobre 2017, 2:34 p.

Dal Territorio

Controlli di caccia: sequestrato fucile ‘irregolare’

Controlli di caccia: sequestrato fucile ‘irregolare’
OLEGGIO, Nel corso del week end passato sono stati eseguiti alcuni controlli di caccia sul territorio del Novarese. A conclusione dell’attività, una persona è stata denunciata all’Autorità giudiziaria e, contro un’altra, è stato elevato un verbale di sanzione amministrativa. L’11 novembre i militari della Stazione Carabinieri(...)

continua »

Altre notizie

Una nazionale sempre più novarese

Una nazionale sempre più novarese
NOVARA - Prima Montipò e adesso Dickmann. In pochi mesi il Novara ha visto debuttare in nazionale due suoi “gioielli” fatti in casa.  Ad inizio stagione era toccato al portierino “made in Novara” esordire con l’Under 21 in un’amichevole ufficiale, martedì la stessa gioia l’ha provata il biondo terzino milanese: novanta minuti(...)

continua »

Altre notizie

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate
GALLIATE - Galliate come Brescello. Sta per arrivare a Galliate una “full immersion” nelle atmosfere di Don Camillo e Peppone. E’ in allestimento proprio in questi giorni, a cura della Pro loco, una mostra itinerante, a carattere antologico, all'insegna del "Mondo piccolo" con i personaggi che hanno reso immortale l’autore Giovannino Guareschi. La mostra(...)

continua »

Altre notizie

Bonifica cava della Romentino Inerti: «A pagare non siano i cittadini»

Bonifica cava della Romentino Inerti: «A pagare non siano i cittadini»
ROMENTINO - Ora che il processo per presunto traffico illecito di rifiuti alla cava della Romentino Inerti si è concluso con sei assoluzioni, l’Amministrazione comunale guarda al futuro con una certa preoccupazione. Che ne sarà del sito di via Torre Mandelli dove sono stati ritrovati rifiuti che lì non dovevano essere? Chi effettuerà la bonifica?(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top