Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 16 dicembre 2017
 
 
Articolo di: martedì, 10 gennaio 2017, 6:51 p.

Mistero del Sulky rosso ripescato nel lago: i due cadaveri sarebbero di due uomini scomparsi nel 1987

La pista seguita è quella di un incidente, con il veicolo che è finito nelle acque del Cusio

OMEGNA, Un ‘giallo’ che, in breve tempo, ha fatto il giro d’Italia, finendo sui tg e i gr delle principali emittenti televisive e radiofoniche. Ovviamente senza contare i giornali nazionali e l’infinito mondo del web.

E’ il mistero del Sulky rosso ripescato dalle acque del lago d’Orta, nella zona di Bagnella a Omegna, nel pomeriggio di domenica scorsa; un Sulky (un veicolo a tre ruote, che ricorda un apecar e tipico degli anni ’80), al cui interno sono state trovate anche alcune ossa. Dalle prime informazioni apparterrebbero a ben due persone.

La pista principale seguita dalla Procura di Verbania (sul posto domenica anche il procuratore capo Olimpia Bossi, per molti anni pm a Novara) è quella di un incidente stradale risalente ormai a ben 30 anni fa e che a bordo del Sulky finito nelle acque del Cusio ci fossero due uomini che, da allora, furono dati per scomparsi. Ossia Luciano Genduso, classe 1921, e Donato Musto, classe 1913, il primo residente a Cireggio e il secondo a Bagnella. La loro scomparsa venne segnalata a fine gennaio del 1987 dai rispettivi famigliari.

I due, entrambi a bordo del Sulky, furono con ogni probabilità protagonisti di un incidente, che li fece finire in acqua. Del resto era gennaio di ormai tre decenni fa e la strada era con ogni probabilità gelata; inoltre il lungolago Gramsci era tutt’altro da quello che è adesso. Non c’era un marciapiede, non c’era un guardrail, che avrebbe potuto evitare la caduta in acqua. Facile che il veicolo possa essere sbandato, finendo poi in acqua. Il Sulky inoltre risulta intestato a uno dei due uomini scomparsi e che quel giorno di gennaio del 1987 pare fossero diretti insieme a Novara.

mo.c.

 


Articolo di: martedì, 10 gennaio 2017, 6:51 p.

Dal Territorio

Biotestamento: anche i senatori novaresi hanno votato a favore

Biotestamento: anche i senatori novaresi hanno votato a favore
Dopo uno stallo durato otto mesi e forti tensioni all'interno della maggioranza tra Pd e centristi, appelli di senatori a vita e sindaci di tutta Italia, il biotestamento incassa il via libera definitivo dell'aula di Palazzo Madama e diventa legge dello Stato. La legge che regola il fine vita è stata approvata con 180 sì, 71 contrari e sei astensioni. Hanno votato sì(...)

continua »

Altre notizie

Igor Volley, brutto esordio in Champions

Igor Volley, brutto esordio in Champions
TREVISO - Esordio amaro in Champions per la Igor Novara uscita sconfitta dal PalaVerde di Treviso in 4 set da una Imoco Conegliano che, in formato Europa, si è dimostrata nettamente superiore. Certo una bella mano gliel'ha data la squadra azzurra, in campo per tre set, quelli persi, giocati senza nerbo, con un atteggiamento totalmente non consono all’impegno, fallosa(...)

continua »

Altre notizie

Weekend sulle piste del Rosa

Weekend sulle piste del Rosa
MACUGNAGA -Per gli appassionati dello sci, impianti aperti ai piedi del Rosa. Con il weekend di Sant’Ambrogio e dell'Immacolata, si è dato il via alla stagione sciistica. Sole e condizioni ottimali per questo atteso ponte di vacanza sulla neve che ha favorito l’arrivo di molti turisti. Per il primo giorno l’apertura è stata limitata alla prima seggiovia: il tratto(...)

continua »

Altre notizie

Tutti gli appuntamenti del weekend

Tutti gli appuntamenti del weekend
SABATO 16 DICEMBRE NOVARA La stagione degli affetti La rassegna “La stagione degli affetti” del Civico Istituto Musicale Brera propone, nell’auditorium “Annalisa Torgano” di  viale Verdi 2 , il concerto “Da Bach: la letteratura per flauto”. Suonano al flauto Sara Ansaldi, Sofia Bevilacqua, Viviana Ferrari, Isabella, Mancin, Alessia Bellini,(...)

continua »

Altre notizie

^ Top