Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 20 novembre 2017
 
 
Articolo di: mercoledì, 13 giugno 2012, 8:27 m.

Condannato a 8 anni agricoltore che investì conoscente

L'episodio nell'estate dello scorso anno nel Novarese

NOVARA - E' stato condannato a otto anni di reclusione, ieri pomeriggio, martedì 12 giugno, in Tribunale a Novara, S.P., agricoltore di 42 anni. L’uomo, per l'accusa, avrebbe investito con l’auto volontariamente e per futili motivi un conoscente, G.M. (costituito parte civile con l’avvocato Giorgio Legnazzi). Per questo, per l’agricoltore, processato con giudizio immediato e difeso dagli avvocati Maurizio Antoniazzi e Celestino Corica, l’accusa è di tentato omicidio.

La vicenda si era verificata il 2 luglio 2011 alla cascina Peltrengo di Casalino. La persona ferita aveva rimediato una prognosi di poco più di due settimane.

La difesa, alla prima udienza, aveva chiesto una perizia cinedinamica, per ricostruire l'esatto svolgersi degli avvenimenti e poter capire così se per l'uomo occorresse procedere per tentato omicidio o per lesioni. Una richiesta cui si sono opposti tanto il pm Giovanni Caspani quanto la parte civile e che, martedì, è stata rifiutata anche dal collegio (che si era riservato la decisione).

Per il pm non c’è dubbio che l’imputato volesse uccidere, come ha spiegato nella requisitoria, a conclusione della quale aveva chiesto una pena di 9 anni. «Tutte le prove vanno in questa direzione – ha detto – dagli elementi raccolti dai Carabinieri alla querela della parte offesa, che ha detto di essersi gettato sul parabrezza per evitare che gli venissero tranciate le gambe. La versione alternativa della difesa, per la quale l'imputato non avesse voluto investire la vittima, ma gli fosse solo scappata la frizione, non è credibile. Anche le motivazioni del gesto offerte dall’imputato sono state tra loro diverse. Per me c’è stata volontà di uccidere. Lo si capisce dalla direzione frontale presa dall’auto, dalla violenza dell’urto, dalla potenza del mezzo (un’Audi A1) e dalla distanza ravvicinata».

«Il mio assistito ha detto il vero – ha evidenziato la parte civile, che ha chiesto una provvisionale di 30mila euro – E l'imputato non si è fermato neanche a soccorrerlo». «Il rigetto della consulenza mi ha sorpreso – ha rilevato Antoniazzi – Dinanzi a un fatto simile, con due versioni diverse, serviva una consulenza». «Sono turbato dalla pena richiesta – ha concluso Corica, chiedendo l’assoluzione dell'agricoltore – Il delitto contestato è inesistente. Se il nostro assistito ha innestato la prima, vuol dire che era fermo: non c’è stato quindi l’intento di uccidere, la velocità era inesistente e la vittima non è mai stata in pericolo di vita. Non è un atto con le tipicità dell’omicidio: chiediamo l’assoluzione perché il reato non sussiste». I due difensori faranno appello. «Rispetto le sentenze – ha commentato poi Antoniazzi – ma questa la reputo iniqua. Non ho mai visto una condanna di 8 anni per uno che ha l’obbligo di dimora. Faremo al più presto appello».

Il danno patito dalla vittima sarà liquidato in separata sede civile ed è stata fissata una provvisionale di 20mila euro (il legale ne aveva chiesti 30mila). Le motivazioni saranno depositate a 90 giorni.

Monica Curino

Articolo di: mercoledì, 13 giugno 2012, 8:27 m.
Articoli correlati A processo l'agricoltore che a Cameriano investì un conoscente (2) Investimento nel pomeriggio a Castelletto Ticino (1) Deceduto il 68enne investito giovedì scorso a Trecate (1) Deceduta l'anziana investita a Oleggio (1) Ruba un paio di anelli a un'amica: denunciata (1) Giovane investita nel pomeriggio a Novara (1) Sfiorata tragedia: investita bambina vicino al Dopolavoro Ferroviario di Novara (1) Intervento da 750mila euro all’istituto Tornielli Bellini di baluardo Lamarmora (1) Oleggio: giovane arrestata per furto con strappo e utilizzo indebito di carte di credito (1) Ferite di media gravità per un ciclista investito a Gozzano (1) 39enne denunciato per violazione delle norme sulla caccia (1) Casalino: Sozzani dà gli “8 giorni” al sindaco Ferrari (1) Rave party in cascina abbandonata nelle campagne ceranesi (1) Dalla vecchia cascina nasce una cittadella dei servizi e delle persone (1) In corteo dietro al Grande Puffo (1) Sette martiri di Casalino, il ricordo (1) Referendum per la tangenziale a Casalino: «Senza quorum, bocciatura personale» (1) Tangenziale di Casalino: dalle urne il verdetto della popolazione (1) A Sambonet il riconoscimento “Red Dot Design 2011” (1) Tagli al Cisa 24, Casalino rilancia con un bando per il Centro diurno (1)

Tags: peltrengo, cascina, casalino, investì, provvisionale, antoniazzi

Dal Territorio

Protesta al Bellini di via Liguria: laboratori di meccanica al freddo da mesi

Protesta al Bellini di via Liguria: laboratori di meccanica al freddo da mesi
NOVARA, Protesta, questa mattina lunedì 20 novembre, da parte degli studenti dell’istituto Bellini di via Liguria, a Novara. Uno sciopero cui ha aderito la maggior parte dei ragazzi della scuola superiore. La protesta è ben rappresentata da quanto scritto in alcuni striscioni che i ragazzi hanno portato con sé durante la manifestazione, che si è(...)

continua »

Altre notizie

Il Novara cede al Bari

Il Novara cede al Bari
NOVARA - BARI 1-2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Mantovani, Del Fabro, Dickmann,Moscati, Orlandi, Sciaudone (11’ st Chajia), Calderoni, Macheda (20’ st Maniero), Da Cruz (26’ st Di Mariano).  All.:  Corini.   BARI:  Micai, Anderson, Gyömbér, Tonucci, Fiamozzi, Petriccione, Basha (25’ st(...)

continua »

Altre notizie

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate
GALLIATE - Galliate come Brescello. Sta per arrivare a Galliate una “full immersion” nelle atmosfere di Don Camillo e Peppone. E’ in allestimento proprio in questi giorni, a cura della Pro loco, una mostra itinerante, a carattere antologico, all'insegna del "Mondo piccolo" con i personaggi che hanno reso immortale l’autore Giovannino Guareschi. La mostra(...)

continua »

Altre notizie

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto
La discarica di Barengo chiuderà nel 2018, è l’unico impianto sul territorio del Novarese per lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati e urge trovare un altro impianto dove conferire circa 58.000 tonnellate all’anno. Tre le soluzioni possibili. Il bando di gara si chiude con un vincitore oppure il progetto di un sopralzo. In alternativa prende piede(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top