Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 21 febbraio 2018
 
 
Articolo di: giovedì, 29 dicembre 2016, 12:22 p.

Botti di Capodanno: i consigli di Anpana per tutelare gli animali

E un appello alle Amministrazioni a estendere le ordinanze anti-botti in termini temporali e di aree

NOVARA, Per chi vive con un animale in casa, la notte di San Silvestro si trasforma spesso in un incubo, a causa dei botti di Capodanno, ma limitare questo problema è possibile con qualche piccolo accorgimento. A dare alcuni consigli è l’Anpana di Novara.

Consigli utili per proteggere sia gli animali d’affezione, sia quelli da reddito “mentre purtroppo per gli animali selvatici non esiste aiuto se non il loro sesto senso”.

“Tenere chiuse le finestre specie quelle che danno sui balconi, tenere accesa tv o radio per insonorizzare un po’ l’ambiente e attutire il fragore delle esplosioni, giocare di più con gli animali, renderli partecipi della festa, sdrammatizzare la situazione per non dar peso alle loro ansie - questa è una prima soluzione spiega il responsabile delle Guardie Ecozoofile  di Anpana Novara, Francesco Ragusa – Per gli animali che sono legati a catena occorre slegarli e chiuderli in un box perché rischiano di strozzarsi, arrampicandosi, e di farsi del male. E’ sempre utile mettere a disposizione un giaciglio che funziona da rifugio, eliminando tutto ciò che potrebbe ferirli e tenere le luci accese”. Le esplosioni dei petardi possono causare gravi conseguenze psichiche; in particolare i cani sono dotati di un udito molto sviluppato e sensibile, perciò il rumore assordante può provocare in loro un disorientamento che li costringe ad allontanarsi con disperazione, terrore e angoscia. Alcune reazioni sono molto pericolose come mordere le recinzioni che rappresentano un ostacolo alla fuga o sbattere contro porte o barriere per tentare di aprirle. “Se il cane impaurito non accetta il nostro contatto, se si nasconde, non costringiamolo a uscire, quando sarà tranquillo uscirà da solo. Negli ultimi anni molti passi avanti sono stati fatti dalle Amministrazioni Comunali. Sono sempre più le ordinanze che vietano di “sparare” petardi e botti e simili, vicino alle abitazioni e a quelle aree più sensibili per la presenza di anziani, malati, bambini e animali, anche se limitatamente ai giorni a cavallo del Capodanno. Confidiamo che per la festività ormai alle porte i sindaci vogliano prendere posizioni più forti, estendendo il divieto assoluto sia in termini temporali che di aree”. 

mo.c.

Articolo di: giovedì, 29 dicembre 2016, 12:22 p.

Dal Territorio

Volley la Igor conquista la Coppa Italia

Volley la Igor conquista la Coppa Italia
Grande Igor Volley a Bologna. Contro Conegliano conquista la Coppa Italia imponendosi per 3 a 1. Dopo la Supercoppa italiana arriva anche il secondo sigillo per le novaresi. Sul Corriere di Novara di lunedì 19 febbraio cronaca e commenti del trionfo azzurro.  Foto www.agilvolley.com 

continua »

Altre notizie

In auto con due chili di hashish suddivisi in 20 panetti: in manette un 32enne

In auto con due chili di hashish suddivisi in 20 panetti: in manette un 32enne
GATTICO, Lunedì a Gattico, nel Novarese, i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato M.O., cittadino marocchino residente nella zona del Verbano, classe 1986, già conosciuto dalle Forze dell’ordine. L’uomo è finito in manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Nel corso di uno dei quotidiani controlli alla(...)

continua »

Altre notizie

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto
NOVARA - Ultimo appuntamento del cartellone Opera e Balletto per la stagione 2017/2018 del Teatro Coccia di Novara.  Venerdì 23 febbraio alle 20.30 e domenica 25 alle 16 andrà in scena "Nabucco" di Giuseppe Verdi, opera prodotta da Fondazione Teatro Coccia.   L’opera è diretta dal maestro Gianna Fratta (nella foto). Regia, scene, costumi e luci sono(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top