Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 03 dicembre 2016
 
 
Articolo di: giovedì, 06 ottobre 2016, 1:56 p.

“Aida”… digitale, dal palco a Sky Classica

Nuove tecnologie per l’opera che apre la stagione del Teatro Coccia di Novara

MILANO - Nasce a Novara ma mette le ali per volare. Con la realtà virtuale e anche in tv. “Aida” dal palco del Teatro Coccia a Sky con Classica HD. Sono i tanti volti dell'opera che domani, venerdì 7 ottobre, alle 20.30 apre la stagione teatrale 2016-2017. Per un progetto destinato a far girare il nome di Novara e del Coccia nel mondo. Lo spettacolo sarà ripreso dalle telecamere di Classica HD e poi trasmesso in esclusiva sulla piattaforma Sky (canale 138) sabato 24 dicembre in prima serata alle 21.10: un’operazione unica, la prima nel mondo, con 8 punti di ripresa in alta definizione. Non solo: “Aida” si potrà gustare e rigustare a 360° su tablet e smartphone. Un ricco menu per la prima. E lunedì mattina a Milano presentazione alla Fondazione Portaluppi. Orgoglio e soddisfazione. A raccogliere i risultati di una tela tessuta con perizia e competenza. L’esperta tessitrice è Renata Rapetti, direttore del teatro novarese. «È il quarto anno tutto nostro: desidero ringraziare chi ci ha permesso di essere qua, senza la Fondazione della Banca Popolare di Novara e il suo presidente, l'avvocato Franco Zanetta, tutto questo non sarebbe stato possibile. I conti in rosso, un debito alto e una gestione “strana”. C'era il rischio di abbassare la clèr. Il loro sostegno, non solo economico, è stato fondamentale. Ci hanno messo stima e affetto. E grazie anche a Fondazione CRT. Hanno sostenuto un progetto importante, con "Il viaggio a Reims" per la formazione per i ragazzi e l'opera contemporanea "La paura": ora, riconoscendo il nostro lavoro, hanno deciso di entrare in maniera più incisiva con un sostegno economico che dà ossigeno e respiro. Per fare cose ancora più importanti». Vola il Coccia: «In momento di crisi - ancora Rapetti - noi facciamo quattro repliche, la generale con le scuole, la prima, lo spettacolo pomeridiano di domenica alle 16 e una recita in più, il martedì sera, alle 20.30. Lo dobbiamo a tutti, dallo staff agli artisti ai sostenitori». E Rapetti porta anche il messaggio del sindaco Alessandro Canelli, impegnato a Novara con i Mondiali di pattinaggio. Si dice "onorato che l'Amministrazione faccia parte del progetto del Coccia portato avanti con costanza e tenacia. “Aida” è particolarmente attesa dalla città: nasce dall'idea di un percorso culturale con Novara protagonista della scena nazionale e di uno scambio osmotico con Milano”. Riflettori concentrati sul palco: la produzione è sostenuta da Fondazione CRT-Cassa di Risparmio di Torino nell’ambito della stagione 2016/2017 realizzata con il contributo di Comune di Novara, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Piemonte, Fondazione Piemonte dal Vivo, Fondazione Banca Popolare di Novara e Gruppo DeAgostini. In campo ci sono anche Gruppo Ebano e Cef Publishing per il progetto “Aida 360”. Franco Zanetta: «Un amore sviscerato quello per il Coccia. Novara, città che è di confine, più lombarda che piemontese, si riunisce sotto tre segni identitari: Broletto, Cupola e Coccia. La Banca ha contribuito alla ristrutturazione del teatro e con la Fondazione aiuta nella gestione. Con slancio e soddisfazione abbiamo ottenuto risultati notevoli. Tutte le difficoltà sono state superate grazie a Renata, il suo contributo è stato fondamentale. Siamo contenti dell’arrivo di nuovi sponsor tra cui Fondazione CRT: le banche si fanno concorrenza ma sul piano degli interventi nel territorio c'è cordialità di rapporti. Oggi la gestione del Coccia è positiva per cui veleggiamo verso lidi più sereni». Con nuovi protagonisti: «Lavoriamo bene con la Fondazione del presidente Zanetta - ha detto Massimo Lapucci, segretario generale di Fondazione CRT -: interveniamo in maniera ausiliaria, con un progetto che ci piace e che è nelle nostre corde. Rappresenta una innovazione anche per le modalità: riunire teatro e televisione è un modo per avvicinare arte di varia natura con strumenti nuovi. Il teatro che esce dal teatro ha funzionato a Torino e con i giovani. Questo progetto, a cavallo tra arte e ricerca, è da portare come esempio». Conservatorio ancora protagonista con la prima del Coccia. L'anno scorso l'orchestra degli studenti in buca per "Il viaggio a Reims". Ora si replica per “Aida”. «Quando sono arrivata a Novara - ha detto Renata Rapetti - mi hanno detto che la vostra città ha uno dei migliori Conservatori in Italia. Con il suo direttore, Renato Meucci, ci siamo intesi bene, abbiamo subito capito che avremmo potuto fare grandi cose insieme. Il primo progetto è stato con "Il viaggio” di Rossini. Si ripete ora con “Aida”: gli sono studenti affiancati dagli insegnanti con la direzione di Matteo Beltrami, che è anche direttore musicale del coccia. Fondamentale il suo apporto e quello di Renato Bonajuto nella formazione del cast sempre di alto livello». Cast presente a Milano. Anche a loro vanno gli applausi.

Eleonora Groppetti

Nella foto, la protagonista Alexandra Zabala (in una immagine di Stefano Cerri).

Articolo di: giovedì, 06 ottobre 2016, 1:56 p.

Dal Territorio

«Una violenza che non ci appartiene»

«Una violenza che non ci appartiene»
NOVARA - I “Nuares” rompono il silenzio. A quasi un mese da quel fatidico sabato 5 novembre, che successivamente ha portato all’emissione da parte della Questura di Novara di una serie di Daspo per i noti fatti avvenuti davanti alla Barriera Albertina, il gruppo di supporters del Novara Calcio ha voluto raccontare a mente fredda la sua versione. E lo ha fatto(...)

continua »

Altre notizie

Controlli della Polizia intensificati: foglio di via per due soggetti

Controlli della Polizia intensificati: foglio di via per due soggetti
NOVARA, Continua l’azione mirata di controllo del territorio, attraverso gli intensificati servizi di prevenzione e contrasto ai reati predatori, predisposti dalla Questura di Novara, con la cooperazione del Comando Polizia Locale di Novara, in vista delle imminenti festività.L’attività di controllo e pattugliamento ha consentito nella mattinata di oggi,(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti del weekend a Novara e dintorni

Gli appuntamenti del weekend a Novara e dintorni
Sabato 5 Novembre   A Novara alla Libreria IBS di corso Italia alle 10,30 laboratorio creativo sui decori natalizi con Manuela Gatti. Al Circolo dei lettori alle 18 presentazione del libro "Cuochi sull'orlo di una crisi di nervi" (Terre di Mezzo) di Valerio Massimo Visintin, con la blogger Samantha Cornaviera, blogger. Un quarto di secolo al ristorante, sempre in incognito e(...)

continua »

Altre notizie

Lago Maggiore “soffocato” dalle microplastiche

Lago Maggiore “soffocato” dalle microplastiche
ARONA - «Mancano sistemi di depurazione efficienti e serve una maggiore consapevolezza nella gestione e nello smaltimento dei rifiuti domestici e delle attività produttive». Il monito è di Legambiente - Goletta dei laghi, che ha presentato in questi giorni il dossier sulla presenza di microplastiche nelle acque. Nel Verbano e Sebino le più alte(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top