Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 06 dicembre 2016
 
 
Articolo di: giovedì, 16 gennaio 2014, 2:17 m.

“Affitto poltrona” per acconciatori ed estetisti

A Novara un nuovo modo di gestire l’attività

NOVARA – Si chiama “affitto di poltrona o di cabina” ed è una forma di contratto in base al quale un titolare di salone di acconciatura o di centro estetico concede in uso una parte dell’immobile nel quale viene esercitata la propria attività imprenditoriale, con le eventuali attrezzature pertinenti, ad un altro soggetto che, in veste di imprenditore in possesso dei requisiti professionali richiesti dalla legge, esercita la propria attività di impresa nei locali concessi in affitto. Una novità che deriva direttamente dal più recente contratto collettivo del settore che, da giovedì 16 gennaio, sarà attiva a anche a Novara.
La Giunta comunale, infatti, ha approvato una delibera che introduce nella nostra città, prima in Piemonte ed uno delle prime in Italia, questo nuovo ordinamento. La delibera, che rappresenta una significativa novità per un settore che a Novara conta più di 500 imprese con diverse migliaia di addetti, è stata presentata nel pomeriggio di mercoledì 15 gennaio dall’assessore al commercio e all’artigianato Sara Paladini, con la partecipazione delle organizzazioni di categoria.
«Questo provvedimento – ha spiegato l’assessore – è il frutto di una intensa collaborazione con le associazioni artigiane che hanno condiviso con noi una nuova riflessione, in particolare sulle prospettive di chi decide di intraprendere una nuova attività imprenditoriale nei settori del Benessere. È il caso di molti giovani che si affacciano su questo mercato ancora vivace, ma che si scontrano con i rilevanti investimenti iniziali ed i successivi costi fissi e di funzionamento che, insieme ai pesanti oneri fiscali e parafiscali, creano oggettivi ostacoli all’avvia e all’affermazione di nuove realtà imprenditoriali».
Con la delibera approvata questa mattina, sarà possibile a Novara questa specifica forma di “coworking”, dove soggetti già in possesso dei requisiti tecnico professionali per esercitare la professione di acconciatore o di estetista, si uniscono utilizzando spazi comuni.
« Si tratta – ha aggiunto Paladini – di uno strumento che favorisce in modo diretto le imprese e che aiuta anche a combattere il fenomeno del sommerso e dell’abusivismo che in questo settore è particolarmente rilevante».
Soddisfazione e ottimismo sono state espresse da Alessandro Scandella di Confartigianato e da Alessandro Valli di CNA, che hanno concordemente auspicato che questo meccanismo possa prendere piede, magari anche in altri settori merceologici sia sul fronte delle nuove imprese che su quello delle imprese in difficoltà che possono risollevarsi condividendo spazi e costi.
Bartolo Cuomo dell’Asl ha ribadito che la procedura prevista per l’utilizzo di questo nuovo modello contrattuale è molto semplice e agevola l’avvio delle nuove attività. «Un risultato positivo – ha concluso l’assessore Paladini – che ci auguriamo possa portare presto i suoi benefici, soprattutto per creare occasioni di lavoro per i giovani».

Valentina Sarmenghi

Articolo di: giovedì, 16 gennaio 2014, 2:17 m.

Dal Territorio

L’Igor fa il bis: sbancata Monza

L’Igor fa il bis: sbancata Monza
MONZA - L’Igor Novara riprende la sua marcia positiva e infila a Monza il suo secondo successo consecutivo, quarto in stagione, regolando in quattro set le brianzole della Saugella. Un match vinto in rimonta dopo un avvio in salita, costato il primo set nel quale la verve e la fase difensiva impressionante delle lombarde ha frenato le novaresi. Poi, messo a regime il motore, modificate(...)

continua »

Altre notizie

Sversamenti illeciti alla cava Marcoli: imputato ‘sotto shock’, non può riferire in aula

Sversamenti illeciti alla cava Marcoli: imputato ‘sotto shock’, non può riferire in aula
NOVARA, Sorpresa, con una novità che potrebbe influenzare non poco il proseguo del processo, all’ultima udienza per la vicenda degli sversamenti illeciti alla cava Marcoli, dove, secondo l’accusa – pm Nicola Serianni – sarebbero stati smaltiti tra il 2009 e il 2010 circa 90mila metri cubi di materiale senza autorizzazioni.   Uno dei 12 imputati, il(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti del weekend a Novara e dintorni

Gli appuntamenti del weekend a Novara e dintorni
Sabato 5 Novembre   A Novara alla Libreria IBS di corso Italia alle 10,30 laboratorio creativo sui decori natalizi con Manuela Gatti. Al Circolo dei lettori alle 18 presentazione del libro "Cuochi sull'orlo di una crisi di nervi" (Terre di Mezzo) di Valerio Massimo Visintin, con la blogger Samantha Cornaviera, blogger. Un quarto di secolo al ristorante, sempre in incognito e(...)

continua »

Altre notizie

Lago Maggiore “soffocato” dalle microplastiche

Lago Maggiore “soffocato” dalle microplastiche
ARONA - «Mancano sistemi di depurazione efficienti e serve una maggiore consapevolezza nella gestione e nello smaltimento dei rifiuti domestici e delle attività produttive». Il monito è di Legambiente - Goletta dei laghi, che ha presentato in questi giorni il dossier sulla presenza di microplastiche nelle acque. Nel Verbano e Sebino le più alte(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top