Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 17 ottobre 2017
 
 
Articolo di: sabato, 08 aprile 2017, 7:46 m.

Violentò una 19enne, condannato a 22 mesi

I fatti risalgono al 2013

NOVARA, Un anno e 10 mesi di reclusione pena sospesa, con riconoscimento della particolare tenuità del fatto. Questa la condanna inflitta giovedì pomeriggio, in Tribunale a Novara, a un egiziano di 30 anni, finito alla sbarra con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di una giovane italiana, che – all’epoca dei fatti, era la primavera del 2013 – aveva solo 19 anni. Il pm Mario Andrigo, al termine della sua requisitoria, aveva chiesto una condanna a 3 anni e 4 mesi di reclusione con la concessione delle generiche, essendo il 30enne incensurato. Il difensore dell’uomo, l’avvocato Fabio Fazio, aveva chiesto invece l’assoluzione perché il fatto non sussiste o il minimo della pena.

Stando a quanto emerso nelle udienze, una sera della primavera 2013, la giovane aveva accettato l’invito di un ragazzo conosciuto attraverso alcuni amici solo una settimana prima in paese. Un’occasione che avrebbe dovuto essere un semplice aperitivo, invece, stando alle accuse, si è trasformato in qualcosa di più. La ragazza, infatti, stando alla Procura, è stata violentata. In un’udienza dello scorso maggio aveva parlato proprio la vittima, che si è costituita parte civile. Riferì della sera che accettò l’invito per un aperitivo: «Mentre ci trovavamo su una panchina, ha cercato di baciarmi e toccarmi, ma io l’ho spinto indietro. Non so perché poi ho accettato di salire a casa sua, forse perché mi era stato descritto come un ragazzo a modo». Lui, invece, stando al racconto della ragazza, l’avrebbe spogliata, messa su un divano e violentata. La ragazza aveva così scritto su Facebook agli amici, lamentandosi che l’avevano ingannata nel consigliarle di uscire con lui. Tutto era stato riferito ai genitori, con cui la giovane è andata a fare denuncia. L’imputato rigetta gli addebiti sin dall’inizio, sostenendo come pensava che la ragazza fosse consenziente. Per il pm non ci sono dubbi sulla veridicità dei fatti raccontati dalla giovane, da qui la richiesta di condanna, cui si è accodata la parte civile, che ha chiesto un risarcimento di 15mila euro. Un racconto che, invece, il difensore dell’egiziano reputa non veritiero o, quantomeno, con diverse contraddizioni, «che mai sono state superate».

mo.c.

Per saperne di più leggi il Corriere di Novara in edicola sabato 8 aprile

Articolo di: sabato, 08 aprile 2017, 7:46 m.

Dal Territorio

Incidente a Oleggio Castello: due auto coinvolte

Incidente a Oleggio Castello: due auto coinvolte
OLEGGIO CASTELLO, Incidente stradale tra Arona e Oleggio Castello nel pomeriggio di lunedì 16 ottobre. Il sinistro è avvenuto lungo la strada statale 142 Biellese e ha visto il coinvolgimento di due autovetture. Sul posto il personale del 118 per soccorrere i feriti, i Carabinieri di Arona, a rilevare l’incidente e i Vigili del fuoco del distaccamento di Arona per(...)

continua »

Altre notizie

Igor Volley in festa al Teatro Coccia

Igor Volley in festa al Teatro Coccia
NOVARA - Il Teatro Coccia addobbato a festa, griffato in ogni angolo con il tricolore dello scudetto e gremito in ogni ordine di posto, è stato protagonista anche quest’anno dell’apertura ufficiale, ieri sera, della stagione agonistica della Igor Volley Novara, neo campione d’Italia, con la presentazione della squadra. Anche in questa occasione, Lorenzo Dallari, vice(...)

continua »

Altre notizie

Partono con la "Novara romana" "I Venerdì dell'arte novarese"

Partono con la "Novara romana" "I Venerdì dell'arte novarese"
NOVARA - Inizia oggi, 13 ottobre, il ciclo di incontri "I Venerdì dell'arte novarese". Alle 17.30, al Castello visconteo-sforzesco, relatrice sul tema “Novara romana: frammenti di una città” sarà Giuseppina Spagnolo, già membro della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Biella, Novara, Verbano-Cusio-Ossola e Vercelli.(...)

continua »

Altre notizie

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"
Borgomanero  - “Sembrava di essere in un giorno normale, quando lungo i quattro corsi e in piazza Martiri le auto circolano liberamente”: questo uno dei commenti a caldo raccolti tra i commercianti del centro cittadino venerdì pomeriggio, riaperto al traffico automobilistico nell’ambito di un progetto sperimentale che prevede per la durata di sei mesi, sino al 2(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top