Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 22 novembre 2017
 
 
Articolo di: martedì, 14 marzo 2017, 7:54 p.

Viale Gherzi: ‘beccato’ il colpevole di un continuo abbandono di sacchetti di rifiuti

A individuarlo, un ispettore ambientale

NOVARALa stretta sull’abbandono dei rifiuti continua.

Questa mattina, martedì 14 marzo, uno degli ispettori Ambientali di Assa, grazie agli indizi trovati all’interno della spazzatura indifferenziata abbandonata in viale Gherzi a Novara, ha emesso verbale di accertamento.

«Stiamo monitorando ormai da tempo questo punto di viale Gherzi – spiega l’ispettore ambientale Michele Contartese - Dal lunedì e tutti i giorni della settimana c’è chi abbandona quotidianamente un sacchetto o più di rifiuti. Al sabato, giornata settimanale di ritiro dei “rifiuti non recuperabili” a Sant’Agabio, con il servizio di raccolta di Assa la situazione si “azzera” per poi ripetersi tal quale la settimana successiva. Dai controlli che ho effettuato questa mattina, tra i vari rifiuti ho trovato elementi che hanno permesso di risalire al responsabile dell’atto di inciviltà. Si tratta di una delle attività della zona, un italiano». Sabato 5 marzo l’ispettore ambientale aveva invece colto sul fatto un ragazzo che, a spasso con il suo cane, non aveva provveduto a raccogliere la deiezione canina. Fermato, l’ispettore gli aveva contestato immediatamente la violazione, emettendo il relativo verbale anche per l'accesso improprio dell'"amico a quattro zampe" nel giardino pubblico di via Tarantola.

I controlli sono assidui e continui in tutte le zone della città e i punti rilevati come i più critici vengono costantemente monitorati. I verbali di accertamento vengono poi trasmessi da Assa al Comando di Polizia Locale. Spetta infatti agli agenti della Polizia Locale elevare le sanzioni che possono andare da un minimo di 25 euro ad un massimo di 500 euro. «Proseguiamo con “tolleranza zero” contro i “furbetti” che continuano a pensare di poter agire indisturbati e che forse non si rendono conto che, fortunatamente, per la maggioranza dei novaresi il decoro della città e del territorio è un bene primario – ribadisce il presidente di Assa, Giuseppe Antonio Policaro - Purtroppo infatti, nonostante tutti i nostri sforzi messi in campo, alcuni comportamenti incivili continuano ad essere radicati ed è per questo che è necessario colpirli e prevenirli. Ringraziamo per il loro importante lavoro gli ispettori ambientali che, ricordiamo, svolgono anche servizi di prevenzione attraverso attività di sensibilizzazione ambientale oltre che di repressione. Auspichiamo sanzioni ancora più pesanti».

mo.c.

 

Articolo di: martedì, 14 marzo 2017, 7:54 p.

Dal Territorio

Il Novara cede al Bari

Il Novara cede al Bari
NOVARA - BARI 1-2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Mantovani, Del Fabro, Dickmann,Moscati, Orlandi, Sciaudone (11’ st Chajia), Calderoni, Macheda (20’ st Maniero), Da Cruz (26’ st Di Mariano).  All.:  Corini.   BARI:  Micai, Anderson, Gyömbér, Tonucci, Fiamozzi, Petriccione, Basha (25’ st(...)

continua »

Altre notizie

Schianto alla rotonda del Cim

Schianto alla rotonda del Cim
NOVARA, Incidente stradale intorno alle 11 di oggi, mercoledì 22 novembre, alla rotonda del Cim, a Novara (foto Martignoni).  Per cause in fase di ricostruzione, un'auto e un camion sono entrati in collisione. Bilancio di un ferito, di cui, al momento, non si conoscono le condizioni.  Sul posto il personale del 118, la Polizia municipale e personale della(...)

continua »

Altre notizie

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate
GALLIATE - Galliate come Brescello. Sta per arrivare a Galliate una “full immersion” nelle atmosfere di Don Camillo e Peppone. E’ in allestimento proprio in questi giorni, a cura della Pro loco, una mostra itinerante, a carattere antologico, all'insegna del "Mondo piccolo" con i personaggi che hanno reso immortale l’autore Giovannino Guareschi. La mostra(...)

continua »

Altre notizie

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto
La discarica di Barengo chiuderà nel 2018, è l’unico impianto sul territorio del Novarese per lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati e urge trovare un altro impianto dove conferire circa 58.000 tonnellate all’anno. Tre le soluzioni possibili. Il bando di gara si chiude con un vincitore oppure il progetto di un sopralzo. In alternativa prende piede(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top