Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 30 maggio 2017
 
 
Articolo di: giovedì, 31 marzo 2011, 7:23 p.

Viabilità nella Bassa, protocollo d’intesa

Presentato alla Provincia con le principali problematiche da risolvere

«Un protocollo d’intesa sulla viabilità nella Bassa; un documento in cui sono state riassunte le problematiche e le proposte per risolverle, in ordine di priorità». Questa, nelle parole del presidente del Circondario 5 Basso novarese, nonché sindaco di Garbagna Davide Milanesi, la proposta presentata dai sei Comuni della Bassa alla seduta della IV Commissione provinciale Viabilità convocata dal presidente e consigliere provinciale Alessandro Albanese, tenutasi a palazzo Natta la settimana scorsa con all’odg proprio l’audizione dei sindaci del Circondario. Che hanno esposto le criticità sentite sul territorio che rappresentano, “sfornando” un documento pensato insieme e condiviso, una formula peraltro risultata già vincente tra i sei enti (vedi ad esempio sul’istituto comprensivo, ndr). «Ringrazio per la disponibilità e la collaborazione il consigliere Albanese, gli assessori competenti presenti alla seduta e gli uffici provinciali», sottolinea Milanesi. «É bello collaborare tra enti - gli fa eco Albanese - da parte della Provincia c’è la voglia di sostenere i Comuni ma la madre di tutti i problemi - ammette - e la scarsità di risorse economiche: il bilancio è risicatissimo nonostante ci rendiamo conto che le esigenze illustrate dai sindaci, e da noi recepite, siano reali e giustificate».  In primo piano, nel protocollo, compaiono «le difficoltà di viabilità urbana lungo la Sr 211 in concomitanza con le strettoie nei nuclei storici; il mancato adeguamento (leggi ampliamento, ndr) dei tratti extraurbani della Sr 211 tra Olengo e Nibbiola, che invece ha interessato il restante percorso fino ad Albonese; infine il corridoio 24, ovvero la Genova- Rotterdam, che impone alle Amministrazioni locali interessate dal tracciato di affrontare e programmare il futuro con lungimiranza», spiega Milanesi.

ari.mar.

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato

 

Articolo di: giovedì, 31 marzo 2011, 7:23 p.
Articoli correlati Nuovi allacci fognari sulla Sr 211 (2) A Veveri i commercianti contestano la nuova viabilità (1) Senso unico alternato sulla Ticinese tra Cameri e Bellinzago (1) Quel doppio senso che non ti aspetti (1) Arona, finalmente sosta gratuita al Metropark (1) Passaggi a livello Momo e Nibbiola: accordo in via di definizione (1) L’Amministrazione incontra residenti ed esercenti della zona Stadio (1) Pericolo incidenti alla rotonda di corso Milano (1) Dossi “alti e pericolosi” in via Vivaldi a Borgomanero (1) Galliate: via Mazzini diventerà un senso unico (1) Rotonda Carmine-Loreto: per la messa in sicurezza si attende un contributo Anas di 250mila euro (1) Largo Don Minzoni: parte la seconda fase dei lavori (tempo permettendo) (1) Borgomanero, Biondelli, tribunale, giustizia (1) Dovrebbe riaprire martedì via Rosmini (1) Variazioni alla viabilità e parcheggi per la festa di San Gaudenzio (1) “Varchi”, a Galliate è il momento della “white list” (1) Via Leopardi, incrocio più sicuro per bici e pedoni (1) Demografia, così il 2011 nella Bassa Novarese (1) Sottoposto ai domiciliari, esce di casa senza autorizzazione: arrestato (1) Pericolosi chiodi disseminati nella Riserva delle Baragge (1) “Ronde legalizzate”, arrivano i soldi dalla Provincia (1) Sovrappasso, pronto il progetto (1) 150° dell’unità a Vespolate (1) Violenze domestiche, numeri da brivido (1) Agroalimentare, sviluppo sostenibile, turismo e cultura: Piemonte e Lombardia insieme per l’Expo (1) Pernate dice "no" alle due rotonde (1) Manutenzione strade provinciali: modifiche alla viabilità (1) Nuovo sviluppo per Cameri (1) Cantiere aperto in via Generali/via Camoletti (1) Sopralluogo sulla viabilità a Olengo e dintorni (1) "Spegni lo spreco", basta un dito (1)

Tags: Bassa, intesa, protocollo, viabilità

Dal Territorio

Cannavacciuolo fa il bis con il progetto Bakery

Cannavacciuolo fa il bis con il progetto Bakery
NOVARA - Apre ad inizio giugno a Novara la prima pasticceria di Antonino Cannavacciuolo con vendita al pubblico. Il gruppo gestito dallo chef e dalla moglie Cinzia Primatesta (insieme nella foto) raddoppia con il nuovo progetto “Cannavacciuolo Bakery” che si troverà nei pressi del Parco dell’Allea San Luca, conosciuto anche come Parco dei Bambini. All’interno(...)

continua »

Altre notizie

«La mia Igor dovrà difendere tanto»

«La mia Igor dovrà difendere tanto»
Giovedì è stata la giornata di Massimo Barbolini e quindi, per scelta dichiarata, la società Igor Volley non ha voluto parlare di mercato anche se ormai i rumors sui movimenti, almeno quelli principali, hanno già fatto il giro del mondo e dei quali se ne attende solo l’ufficializzazione che, ha assicurato il g.m. Enrico Marchioni, arriveranno man mano nei(...)

continua »

Altre notizie

Week end ricco di eventi a Novara

Week end ricco di eventi a Novara
NOVARA – Weekend ricco di eventi a Novara. Alle 10 di domani, sabato 13 maggio, è in programma l’inaugurazione della Fiera Campionaria che rimarrà allestita in viale Kennedy fino al 21 maggio. Tante e interessanti come sempre le realtà presenti: ci sarà anche il Corriere di Novara con un suo stand e tanti eventi e incontri. Sempre domani il Lions(...)

continua »

Altre notizie

Alla Pro loco di Arona 100mila euro all’anno

Alla Pro loco di Arona 100mila euro all’anno
ARONA - La Pro loco e il Comune di Arona nei giorni scorsi hanno firmato una convenzione annuale che prevede un contributo di 100mila euro per una città a vocazione turistica. Un contributo comunale che copre per metà le spese, mentre per la restante parte verranno cercati tra sponsor, bandi, tesseramenti e contributi tra i commercianti e gli associati Ascom. Sono tante le(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top