Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 19 gennaio 2018
 
 
Articolo di: sabato, 16 dicembre 2017, 5:42 p.

Ursla e Fondazione Comunità Novarese Onlus unite nella ricerca sulla Sla

Raccolta fondi per lo studio della biomolecola RNS60

NOVARA - L’associazione “Ursla Novara” (Uniti per la ricerca sulla sclerosi laterale amiotrofica) ha, come finalità nell’area d’intervento sanitario, quella di promuovere e sostenere iniziative di ricerca, di studio e di attività clinica per determinare le cause e rendere più efficaci le cure per sconfiggere la Sla, in particolare con la collaborazione del “Centro Regionale Esperto Sla dell’Azienda ospedaliero universitaria “Maggiore della Carità”. «In tal senso – ha spiegato il presidente di Ursla Novara Edoardo Ferlito - l’associazione si è impegnata, per il 2018, nella raccolta fondi da destinare al Centro Esperto Sla di Novara per sostenere il progetto “The effects of RNS60 on Als” che l’azienda statunitense Revalesio Corporation di Tacoma Washington ha proposto alla dottoressa Letizia Mazzini, responsabile del Centro Sla, e che consiste nell’avviare il primo studio per il possibile utilizzo della loro brevettata bio-molecola RNS60 nello studio contro la Sla». Il progetto ha ottenuto un grosso co - finanziamento da parte di Alsa (la principale associazione americana che si occupa della patologia) ma ne richiede anche uno italiano, per permettere la sua realizzazione in Italia.
La Sla è una malattia neurodegenerativa progressiva ad eziologia sconosciuta e incurabile che colpisce i motoneuroni sino a condurre a morte il paziente per insufficienza respiratoria dai 3 ai 5 anni dopo l’esordio dei primi sintomi. La ricerca ha individuato negli ultimi anni alcuni meccanismi patogenetici che contribuiscono alla morte dei motoneuroni e tra questi particolare attenzione è rivolta alla reazione infiammatoria che coinvolge le cellule gliali. La ricerca di nuove molecole che possano contrastare questo meccanismo patogenetico rappresenta uno dei principali filoni su cui dirigere la sperimentazione clinica. L’RNS60 è una nuova biomolecola che per la sua struttura altamente innovativa è in grado di portare ossigeno alle cellule nervose ed esercita una potente azione antiinfiammatoria. Studi sui modelli animali della malattia hanno dimostrato un rallentamento della progressione dei sintomi e un prolungamento della sopravvivenza. Per sostenere il “Progetto Ricerca Sla”, Ursla Novara è impegnata a collaborare con la Fondazione Comunità Novarese onlus che sostiene la ricerca scientifica contro la Sla; strumento concreto attraverso cui scoprire cure e trattamenti efficaci indirizzati agli oltre 6 mila pazienti che oggi, in Italia, convivono con questa patologia.
«Insieme all’associazione Ursla di Novara – ha commentato il presidente della Fondazione Comunità Novarese Onlus Cesare Ponti - la Fondazione propone un percorso di diffusione di informazioni al fine di rendere la comunità più consapevole rispetto al problema e, al contempo, una raccolta fondi e donazioni interamente destinate al progetto che riteniamo di grande interesse e di pubblica utilità. Continua così la nostra proficua collaborazione con Ursla che si esprime già nel Fondo per la Ricerca sulle Malattie del Motoneurone e della Mielina costituito presso la Fondazione che promuove iniziative di ricerca, studio e attività clinica. La speranza è che la comunità faccia proprio anche questo nuovo obiettivo e si muova, compatta, per raggiungerlo».
cl.br.

Articolo di: sabato, 16 dicembre 2017, 5:42 p.

Dal Territorio

Igor Volley, una sconfitta che brucia

Igor Volley, una sconfitta che brucia
OSIMO - Dopo Busto anche Novara viene costretta alla sconfitta al tie break dalla Lardini Filottrano, dimostratasi in casa molto difficile da affrontare ma l’Igor non è stata sicuramente all’altezza del suo nome. Una sconfitta incredibile che brucia: la squadra azzurra, presentatasi nelle Marche in piena emergenza, ha ad un certo punto rischiato anche una più che(...)

continua »

Altre notizie

Sessantenne colpito da un albero a Cureggio

Sessantenne colpito da un albero a Cureggio
CUREGGIO, G.Z., 64enne di Cureggio, nel Novarese, è rimasto gravemente ferito dalla caduta di un albero. Soccorso dall'elicottero del 118, è stato portato al Cito di Torino.  L'episodio è avvenuto poco dopo le 16 nei pressi di un terreno di via Carlottina.  Qui si stava tagliando e abbattendo un albero di alto fusto. Quanto la pianta è caduta(...)

continua »

Altre notizie

Ragazzi Harraga, mostra al Broletto

Ragazzi Harraga, mostra al Broletto
NOVARA - Martedì prossimo verrà inaugurata al Broletto “Sguardi sui ragazzi harraga”, la mostra fotografica che racconta del progetto pilota, partito da Palemo, di accoglienza e, soprattutto d‘inserimento lavorativo e abitativo, dei giovani migranti che giungono in Italia soli. L’iniziativa è curata dal Ciai (Centro Italiano aiuti(...)

continua »

Altre notizie

I sentieri del vino Boca e l’Unesco

I sentieri del vino Boca e l’Unesco
Una cartina per favorire la conoscenza a livello internazionale di un territorio storico del Novarese e i suoi vini preziosi. Dalla collaborazione tra Il Club per l’Unesco Terre del Boca e i produttori del Boca doc è nata “I sentieri del vino. Percorsi tra i vigneti del Boca doc”. La cartina,  è stata presentata ufficialmente prima di Natale nella(...)

continua »

Altre notizie

^ Top