Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 26 aprile 2017
 
 
Articolo di: venerdì, 14 ottobre 2016, 7:06 m.

Uno spray contro il raffreddore vince la Start Cup Piemonte e Valle d’Aosta 2016

La cerimonia di premiazione al campus dell'Università del Piemonte orientale

NOVARA - Si è svolta ieri al Campus dell’Università del Piemonte Orientale la cerimonia di premiazione della XII Start Cup Piemonte e Valle d’Aosta, il concorso organizzato dagli incubatori universitari I3P del Politecnico di Torino, 2i3T – Incubatore d’Impresa dell’Università degli Studi di Torino, Enne3 dell’Università del Piemonte Orientale e Pépinière d’Entreprises Espace Aosta e sostenuto dalla Regione Piemonte.

Il primo posto tra i 183 progetti di Business Plan ammessi alla fase finale della Start Cup 2016 è andato a Panoxyvir, che ha l'obiettivo di sviluppare il primo spray nasale antivirale in grado di prevenire e curare il raffreddore con l’uso innovativo di ossisteroli, molecole fisiologiche derivate dall’ossidazione enzimatica del colesterolo. Il raffreddore rappresenta la più diffusa infezione nell'uomo e, ad oggi, non esiste una cura: secondo il team di Panoxyvir, i rimedi per il raffreddore disponibili sul mercato mitigano i sintomi di questa sindrome, ma non ne accorciano la durata. In questo mercato, Panoxyvir, se sviluppato con successo, rappresenterà il primo farmaco in grado di curare il raffreddore e prevenire l’insorgenza dei sintomi e la trasmissione della patologia, incidendo significativamente sui costi sociali da essa generati. Il progetto ha ricevuto un premio da 10.000 euro.

Al secondo posto della Start Cup Piemonte e Valle d’Aosta si è classificato Re3cube, innovativo sistema controllato da remoto per la sterilizzazione dei rifiuti sanitari nel momento e nel luogo in cui sono prodotti. Chiude il podio ToothPic, un motore di ricerca per uso forense che consente di trovare in maniera efficiente all'interno di una collezione di milioni di immagini tutte quelle scattate da un determinato dispositivo. A questi due progetti vanno rispettivamente premi in denaro di 7.500 euro e 5.000 euro.

Al quarto posto si sono invece classificate ex aequo ben tre start up: Nib Biotec, che propone un metodo per ridurre del 50% il numero di biopsie prostatiche inutili; Chemicare, che intende costruire modulatori di canali che mediano l'influsso di calcio dal mezzo esterno verso l'ambiente intracellulare, come potenziale terapia nel trattamento di malattie genetiche rare; Polìpo, che punta a sviluppare materie plastiche biodegradabili da olii vegetali per industria non alimentare attraverso processi chimici.

Grazie al loro piazzamento, i primi 6 classificati hanno acquisito il diritto di partecipare al Concorso “Premio Nazionale per l’Innovazione (PNI)” 2016 che si terrà a Modena il 1° e 2 dicembre prossimi.

Nel corso della cerimonia sono stati assegnati anche i premi speciali del valore di 7.500 euro ciascuno ai migliori business plan che insedino nuove attività imprenditoriali a Cuneo, Novara e Valle d’Aosta e in tema di “Internet-of-Things e assicurazione”. Il premio Cuneo è andato a SmarTV che propone soluzioni hardware e software per l’assistenza domestica alle persone anziane che vivono da sole e sono soggette a fragilità cronica. Il premio Novara se lo è aggiudicato Chemicare, mentre il premio Valle d’Aosta è stato conferito a TORA, applicazione smartphone che permette l'accensione dei comandi di guida ausiliari (frecce, clacson, luci) tramite comandi vocali, così da permettere la guida anche ai soggetti disabili. DoctorTag, la prima cartella medica di soccorso certificabile dal medico contenuta in un microchip (inserito in una card) utilizzabile in caso di emergenza anche in assenza di collegamento internet, è stato infine premiato da Unipolsai.

Quest’anno inoltre Start Cup Piemonte e Valle d’Aosta ha previsto due menzioni speciali: quella al miglior progetto di “Pari Opportunità”, finalizzato a promuovere il principio delle pari opportunità e l’imprenditorialità femminile, è andata a Chemicare; come miglior progetto di “Innovazione Sociale” è stato invece premiato Microwaste, che converte i rifiuti contenenti amianto in un materiale sicuro mediante reattori mobili, basati su tecnologia a microonde.
v.s.

Articolo di: venerdì, 14 ottobre 2016, 7:06 m.

Dal Territorio

Un brutto Novara crolla a Vicenza

Un brutto Novara crolla a Vicenza
Un Novara autore di una prova incolore esce sconfitto dal Menti di Vicenza. Gli azzurri in partenza danno l'idea di poter controllare la partita e trovano anche il vantaggio con Macheda. Il gol però sembra accontentare il Novara e a poco sale il Vicenza. Ebagua Bellomo e Orlando  trovano tre gol che annichiliscono la squadra di Boscaglia su cui scende la notte. Novara abulico(...)

continua »

Altre notizie

Vigili del fuoco portano in salvo due persone intossicate dall’ossido di carbonio

Vigili del fuoco portano in salvo due persone intossicate dall’ossido di carbonio
NOVARA, Intervento dei Vigili del fuoco di Novara poco prima delle 9 di oggi mercoledì 26 aprile in un’abitazione di strada privata Cavagliano, a Novara. Dalla casa era giunta la richiesta, pervenuta dal 118, di un intervento per soccorso persona. Intervenuto sul posto il personale dei Vigili del fuoco ha portato in salvo due persone che erano state intossicate(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

Trenino turistico ad Arona, nuovo gestore cercasi

Trenino turistico ad Arona, nuovo gestore cercasi
ARONA - Non suona più da oltre sei mesi la sua inconfondibile campanella. Per il momento il “trenino turistico” (nella foto di Emanuele Sandon), da cinque anni a servizio della città per portare turisti, villeggianti e aronesi dal centro alla Rocca e al colosso di San Carlo, si è dovuto fermare. Forse ancora per poco. Scade oggi, mercoledì 26 aprile,(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top