Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 16 gennaio 2018
 
 
Articolo di: giovedì, 27 ottobre 2016, 12:13 m.

Una ricercatrice novarese ai Proto Awards a Los Angeles

La sola italiana all’importante evento scientifico mondiale

NOVARA, Una giovane ricercatrice novarese, al secondo anno di dottorato in Psicologia all’Università Cattolica di Milano, è stata la sola italiana invitata ai Proto Awards, cerimonia che si è recentemente svolta all’“Avalon Hollywood” a Los Angeles, a pochi passi da Hollywood, in California. Una cerimonia in cui vengono premiate le migliori idee in ambito realtà virtuale a livello mondiale. Una vera e propria nomination come negli Oscar cinematografici. Un’occasione in cui la ricercatrice ha conquistato la nomina di honoree, ossia è stata indicata tra le sei migliori esperienze in realtà virtuale create da studenti. Lei è Alice Chirico, 27 anni, che lavora all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e collabora con il laboratorio di Tecnologie applicate per la neuropsicologia (Applied Technology for neuropsychology”-ATNP-Lab) presso l’Istituto Auxologico Italiano di Milano, che fa capo al professor Giuseppe Riva, uno dei maggiori esperti a livello internazionale in tema di realtà virtuale. L’importante cerimonia di premiazione, lo scorso 8 ottobre. Alice ha presentato un progetto che, mediante la realtà virtuale, punta ad aiutare pazienti che soffrono di disturbi alimentari e obesità, attraverso un’esperienza paradossale in realtà virtuale. Titolo del progetto, come spiega la stessa ricercatrice novarese, «“My real virtual body: body swapping in virtual reality”. Si tratta di un progetto che vuole dare una mano alle persone che soffrono di disturbi alimentari ed obesità, e lo fa ricorrendo alla tecnologia, al mondo virtuale». La seconda parte del titolo del progetto che ha portato a conquistare il titolo di Honoree ad Alice, tradotta, significa all’incirca: “scambiare il proprio corpo – con un altro -  in realtà virtuale”.E questo è quanto porta avanti il progetto, premiato a Los Angeles nella categoria “Best Student Experience”. «Nel progetto realizzato si mostra un’illusione percettiva che riguarda due modalità sensoriali: il tatto e la vista. Il partecipante indossa un visore di realtà virtuale e osserva il suo corpo virtuale in prima persona come se si stesse guardando la pancia. In particolare, vede una mano virtuale che tocca la “pancia” del suo corpo virtuale in modo concomitante o meno all’effettivo tocco dello sperimentatore nella realtà. Uno studio, una tecnologia, quella virtuale applicata a differenti patologie, in cui credo molto e che sta facendo passi da gigante. Il progetto è nato dal team di ricerca del laboratorio ATNPLAB. Uno spazio in cui studiamo proprio come usare le nuove tecnologie per il benessere delle persone, uno studio che mi ha consentito di volare a Hollywood e vedere che la realtà virtuale non è solo il futuro ma anche e soprattutto il presente. Per me un grande orgoglio esserne parte».Monica Curino
Per saperne di più leggi il Corriere di Novara in edicola giovedì 27 ottobre

Articolo di: giovedì, 27 ottobre 2016, 12:13 m.

Dal Territorio

La Igor Volley doma il Bisonte

La Igor Volley doma il Bisonte
VOLLEY - Vittoriosa la Igor Volley ieri al PalaIgor contro il Bisonte Firenze: in poco meno di un'ora e mezza di gioco le novaresi si portano a casa la partita di fronte a 2.500 spettatori per 3 set a 0 (25-19, 25-16, 25-22).  RUGBY SERIE B GIRONE 1 -  46 a 15: questo il risultato della partita Lumezzane - Probiotical Novara che si è disputata ieri pomeriggio a Rovato(...)

continua »

Altre notizie

Omicidio Lagrutta: per Stentardo riparte tutto da capo

Omicidio Lagrutta: per Stentardo riparte tutto da capo
NOVARA, Colpo di scena, pur se non inatteso, martedì 16 gennaio in Tribunale a Novara, al processo con rito abbreviato per l’omicidio di Ida Lagrutta, la gioielliera aggredita nel suo negozio di corso Risorgimento il 18 novembre 2011 e morta 10 giorni dopo in ospedale per le ferite riportate. L’imputato, il 61enne Salvatore Stentardo, che aveva(...)

continua »

Altre notizie

Alimenti, salute & cucina: parlano gli esperti

Alimenti, salute & cucina: parlano gli esperti
NOVARA - E’ iniziato venerdì 12 gennaio il nuovo ciclo di incontri organizzati dall’Unione Tutela Consumatori - Utc onlus di Novara, sul tema “Alimenti, salute & cucina”. La sede di questo e degli altri incontri è la sala convegni al primo piano del Centro Commerciale San Martino. Ogni venerdì fino al 16 marzo,  dalle 18 alle 20(...)

continua »

Altre notizie

I sentieri del vino Boca e l’Unesco

I sentieri del vino Boca e l’Unesco
Una cartina per favorire la conoscenza a livello internazionale di un territorio storico del Novarese e i suoi vini preziosi. Dalla collaborazione tra Il Club per l’Unesco Terre del Boca e i produttori del Boca doc è nata “I sentieri del vino. Percorsi tra i vigneti del Boca doc”. La cartina,  è stata presentata ufficialmente prima di Natale nella(...)

continua »

Altre notizie

^ Top