Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 23 settembre 2017
 
 
Articolo di: martedì, 04 ottobre 2016, 11:26 m.

Un ottobre tutto dedicato ai volontari ospedalieri

Un concerto e il via al nuovo corso di formazione

NOVARA, Un concerto al teatro dei Salesiani e una novità che riguarda il corso di formazione per volontari, che per la prima volta tratta anche il tema del malato psichico, per superare barriere e timori che spesso, anche inconsapevolmente, vengono vissuti dinanzi a questi malati. Malati che sono come gli altri: anche loro bisognosi di un piccolo gesto di vicinanza.Così vivrà questo mese di ottobre l’Avo Novara, l’Associazione volontari ospedalieri, presente in città dal 1980 e che, oggi, conta 200 volontari attivi all’ospedale Maggiore, al San Rocco di Galliate, alla RSA di Casalbeltrame e, per il servizio di lettura ad alta voce, alla Divina Provvidenza, al De Pagave e alla Casa di Giorno Don Aldo Mercoli. Un mese, ottobre, che vede anche la ricorrenza della Giornata Nazionale Avo, che cade il 24 ottobre. Oltre, come da tradizione, l’avvio del nuovo corso di formazione, il 35esimo, che prenderà il via sabato 15 ottobre e si concluderà il 5 novembre. «Da qualche giorno – spiega la presidente Avo, Danila Finzi – abbiamo la data per un concerto che proponiamo in occasione della Giornata Nazionale Avo. Sarà il 22 ottobre e vedrà la presenza del Coro delle Voci Bianche del maestro Paolo Beretta e un coro di flauti del Cantelli. Si tratta di un premio per i volontari storici e per chi inizia il nuovo corso». Le lezioni, tranne l’ultima, che sarà ospitata alla Caritas, si terranno nell’Aula Magna dell’ospedale Maggiore. «Partiamo – spiegano Finzi e Delio Raiteri, vicepresidente Avo – sabato 15, quando presenteremo il corso e quanto viene svolto dall’associazione. Mostreremo un video delle persone che si andranno a incontrare. Un momento emozionale, per far avvicinare i prossimi volontari al malato, al suo ambiente, a quanto il malato necessita: soprattutto di ascolto. Interverrà Paola Peduzzi, medico dell’ospedale. Il 19 ottobre, un mercoledì, si parlerà di norme d’igiene e sicurezza e tutela dei lavoratori con la dottoressa Daniela Laurini e l’ingegner Teresa Marchetti. Momento clou il 22 ottobre, quando interverrà Giancarlo Avanzi, direttore di Medicina e Chirurgia di Accettazione e d’urgenza, che parlerà del Pronto soccorso, passato, presente e futuro. In quest’occasione una bella testimonianza giungerà dall’Avo giovani, con i nostri ragazzi che parleranno delle proprie esperienze». Appuntamento poi anche il 26 ottobre, con la psico-oncologa Sara Rubinelli e la dottoressa Patrizia Martinoli. Il quarto incontro è la novità e si terrà il 29 ottobre. Interverrà Patrizia Zeppegno, direttore di Psichiatria del Maggiore: «Con questa lezione – rileva Finzi – togliamo le paure del malato psichico. Anche questo malato ha bisogno di avere qualcuno accanto. La depressione, tra l’altro, colpisce molti che si trovano in ospedale. Anche per loro è importante una carezza. La chiusura sarà il 5 novembre, alla Caritas, con relatore don Dino Campiotti, che interverrà sul tema “Il cuore generoso dei volontari ospedalieri”. Ci saranno testimonianze di volontari e la festa di fine corso». Gli incontri del sabato sono alle 15,30, quelli del mercoledì alle 17,30. Il corso è gratuito e aperto a chi ha un’età tra i 18 e gli 80 anni. E’ possibile iscriversi alle segreterie Avo oppure il giorno stesso dell’avvio del corso. Segreteria di via San Gaudenzio 11 tel. 03211816911 e mail: : info@avonovara.it – sito web: www.avonovara.it (lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 12); segreteria all’ospedale Maggiore, corso Mazzini 18 tel. 0321 3733465 (dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12). Avo Novara è anche su Facebook.Monica Curino
Per saperne di più leggi il Corriere di Novara in edicola

Articolo di: martedì, 04 ottobre 2016, 11:26 m.

Dal Territorio

Spezia -Novara 1-0

Spezia -Novara  1-0
Trasferta negativa in terra ligure per il Novara che perde di misura a La Spezia. Decide un gol di Marilungo che sfrutta al meglio un calcio d'angolo. Il Novara presobil gol non riesce a rendersi pericoloso per tutto il primo tempo. Nella ripresa gli azzurri dimostrano più intraprendenza e creano un paio di palle gol senza però trovare la rete. Il risultato non cambia e per(...)

continua »

Altre notizie

Giallo a Borgomanero: suicidio sventato o tentato omicidio?

Giallo a Borgomanero: suicidio sventato o tentato omicidio?
NOVARA, Una vicenda che sembra avere i contorni del giallo. È quella avvenuta lo scorso 8 agosto in un'azienda di Borgomanero, nel Novarese. Qui, stando a quanto ritenuto inizialmente, ci sarebbe stato un tentativo di suicidio da parte di una donna di 37 anni, salvata dal suo datore di lavoro e, a quanto risulta, amante.  Ora, però, a qualche mese da quell'episodio e(...)

continua »

Altre notizie

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”
NOVARA - Si svolgerà domenica 24 settembre la prima edizione della  “Pedalata Cicli storici”  organizzata dalla Pro loco Novara con il patrocinio del Comune e dell’Agenzia turistica locale della Provincia di Novara. La pedalata prevede il ritrovo in piazza Gramsci alle 8, quindi la partenza alle 9.30 per Olengo, Terdobbiate, Cascina Barzè,(...)

continua »

Altre notizie

Riso, «indispensabile essere uniti»

Riso, «indispensabile essere uniti»
SAN PIETRO MOSEZZO - «Siamo in un mercato ormai globale. L’Italia non è l’unico Paese che produce riso, e nemmeno l’unico che produce buon riso. Per questo dobbiamo imparare a “venderci” meglio e a mantenere una filiera che negli anni ha sempre saputo distinguersi per unità: solo così usciremo dal guado legato alla nuova politica agricola(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top