Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 30 aprile 2017
 
 
Articolo di: sabato, 25 febbraio 2017, 7:45 p.

Un bel Novara batte lo Spezia

Gli azzurri vincono per 2-1 fornendo una delle migliori prove della stagione

NOVARA – SPEZIA 2 - 1

NOVARA: Da Costa, Lancini, Mantovani, Scognamiglio, Orlandi (47’ st Kupisz), Cinelli(22’ st Selasi), Casarini, Chiosa, Dickmann, Galabinov, Macheda (34’ st Adorjan). All.:Boscaglia

SPEZIA: Chichizola, De Col, Terzi, Valentini, Ceccaroni, Djokovic, Errasti (1’ st Signorelli), Sciaudone (19’ st Maggiore), Mastinu, Piu (19’ st Piccolo), Granoche. All.: Di Carlo

Marcatori: 29’ pt Macheda, 34’ pt Granoche, 45’ pt Galabinov

Arbitro: Nasca di Bari

Novara– Quinto risultato utile e seconda vittoria consecutiva per il Novara che continui a fare punti preziosi e che con gli inserimenti del mercato invernale sembra una squadra trasformata. Se Orlandi, Cinelli, Chiosa, Lancini sono tutti autori di una grande prova anche i “vecchi” sembrano beneficiare dell’onda nuova e si esprimono ad alti livelli. I tre punti di oggi arrivano grazie a un primo tempo di grande intensità e una ripresa dove la squadra scegli di contenere gli avversari non rinunciano però a tentare di far male in zona gol. Partenza forte di entrambe le squadre, pressing a tutto campo e Novara che colpisce con Mantovani una traversa dopo un tiro da eurogol. Il vantaggio arriva al 29’ al termine di una bella azione corale conclusa da Macheda che si sblocca tra l’entusiasmo di compagni e pubblico. Ancora una volta però emergono alcuni limiti e cinque minuti dopo sul primo vero affondo ligure arriva il pareggio dell’ex Granoche che molto signorilmente non esulta dopo aver beffato Da Costa con un pallonetto. Il Novara però non ci sta, preme e prima coglie un’altra  traversa con Dickmann e poi allo scadere passa ancora in vantaggio con un colpo di testa di Galabinov. Nella ripresa ritmi più lenti con il Novara che contiene gli ospiti. C’è ancora un occasione da rete per gli azzurri al 15’ con Galabinov che da pochi passi manda a lato un bel cross di Orlandi. Tre punti importanti e martedì sera al “Piola” arriva il Benevento degli ex Baroni, Buzzegoli e Viola.

m.d.

Articolo di: sabato, 25 febbraio 2017, 7:45 p.

Dal Territorio

Il Novara si perde e perde contro il Brescia

Il Novara si perde e perde contro il Brescia
'Abbiamo fatto fatica. Continuiamo a portarci dietro ls gara con il Perugia. Mentalmente c''è gente chenon si è ancora ripresa. Mi spiace molto. Mi aspettavo qualcosa di piu'.  Cosi a fine partita il presidente del Novara Massimo De Salvo commenta la brutta prova della squadra. Un Novara apparso per lunghi tratti della gara svagato e poco cattivo. Gli azzurti andati in(...)

continua »

Altre notizie

Pombia: ponte di via Castello danneggiato da un’auto

Pombia: ponte di via Castello danneggiato da un’auto
POMBIA, I Vigili del Fuoco di Arona sono intervenuti sabato sera per una verifica statica del ponte di via Castello nel comune di Pombia, nel Novarese. A seguito di un urto con una  autovettura,  il parapetto di protezione è stato danneggiato e alcune sue parti sono cadute sulla carreggiata della sottostante strada provinciale. I vigili del fuoco hanno eliminato le(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

Trenino turistico ad Arona, nuovo gestore cercasi

Trenino turistico ad Arona, nuovo gestore cercasi
ARONA - Non suona più da oltre sei mesi la sua inconfondibile campanella. Per il momento il “trenino turistico” (nella foto di Emanuele Sandon), da cinque anni a servizio della città per portare turisti, villeggianti e aronesi dal centro alla Rocca e al colosso di San Carlo, si è dovuto fermare. Forse ancora per poco. Scade oggi, mercoledì 26 aprile,(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top