Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 21 febbraio 2017
 
 
Articolo di: mercoledì, 11 gennaio 2017, 9:59 m.

Tribunale civile, situazione insostenibile e rinvii al 2018

Protesta dell'Ordine degli avvocati

NOVARA, L'Ordine degli Avvocati, guidato dal presidente Remigio Belcredi, protesta per la grave situazione in cui versa il Tribunale sezione civile di Novara. Una situazione che, a oggi, "vede registrarsi rinvii anche sino a metà 2018. E la situazione non è certo l'ideale, soprattutto per alcune tematiche, come i minori o l'amministrazione di sostegno".

Per sollecitare qualche intervento, qualche azione importante, l'Ordine ha inviato poco prima di Natale una lettera al Ministero della giustizia, al Presidente della Corte d’appello di Torino, al Consiglio giudiziario piemontese e al Csm (Consiglio superiore della magistratura) in cui si segnalano i disagi e le carenze d’organico. Una situazione preoccupante, "uno stato comatoso e diventato insostenibile’’ commenta l’avvocato Belcredi. Il Tribunale civile ha in organico sette giudici più il presidente. Ora però ne sono rimasti solo tre. "E' l'esito - continua il presidente dell'Ordine - di trasferimenti e maternità. In questo modo ai giudici che sono rimasti tocca un carico di lavoro enorme. E' già di suo notevole tutto il lavoro arretrato".

Tutte situazioni che fanno sì che la sede del Tribunale non sia particolarmente appetibile, tanto che nessun magistrato vuole Novara come sede di lavoro, visto il carico di lavoro che si prospetta. "Nessuno ci dà risposte. I magistrati sembra quasi si siano arresi. Si è interessata alla questione solo l'Anci. Ma così si resta senza giustizia per i nostri cittadini. Noi cercheremo di fare il possibile per aggiustare la situazione e invitiamo - conclude Belcredi - tutte le associazioni o i cittadini che vedessero altri disguidi, altri problemi, di farcelo presente o segnalarlo anche ai giornali".

Una grido d'allarme cui si sono unite la Camera penale, con l’avvocato Alessandro Brustia (segretario, che ha fatto un breve cenno anche ai problemi del Tribunale penale), la Camera nazionale avvocati per le famiglie e minori (CamMiNo), con l’avvocato Anna Livia Pennetta, la Camera civile del Piemonte e Valle d’Aosta, con l’avvocato Corinna Merlo, l'Anf di Novara, l'associazione nazionale forense, con il presidente, l'avvocato Lorenzo Papa. Tra gli interventi anche quello di un decano del Foro novarese, l'avvocato Alfredo Monteverde.

Monica Curino

 

Gallery articolo
*clicca sulle immagini per ingrandire

WP_20170110_15_14_53_Pro.jpg

Articolo di: mercoledì, 11 gennaio 2017, 9:59 m.

Dal Territorio

Accusato di aver preso a mazzate un conoscente: chiesti 6 anni

Accusato di aver preso a mazzate un conoscente: chiesti 6 anni
NOVARA, Sei anni di reclusione. E’ la condanna chiesta dal pm oggi pomeriggio, martedì 21 febbraio – in Tribunale a Novara – nei confronti di Mario Gjoni, uno dei tre albanesi (gli altri due, Piter e Mark Gjoni, zio e nipote tra loro, hanno patteggiato negli scorsi mesi) accusati dell’aggressione al connazionale Elton Shano, 37 anni, colpito a mazzate(...)

continua »

Altre notizie

Il Novara Calcio ha trovato l’equilibrio

Il Novara Calcio ha trovato l’equilibrio
NOVARA - E adesso non parlate di play off. Anche se la classifica del Novara, ad oggi, direbbe il contrario, con tre punti di distanza da quel fatidico ottavo posto, attualmente occupato dall’Entella, e ben sei lunghezze di vantaggio sulla zona rischio. C’è ancora tanta strada da pedalare, come si dice in gergo ciclistico, e per gli uomini di Boscaglia(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

Anche Shell cerca petrolio nel Novarese

Anche Shell cerca petrolio nel Novarese
Oltre 400 chilometri quadrati di terreno tra Piemonte e Lombardia, nelle province di Novara, Vercelli, Varese e Biella. Da Castelletto Ticino a Borgomanero, sino a Gattinara e Sizzano: è su questa larga porzione di Nord Italia - denominata nel suo complesso “Cascina Alberto” - che il colosso petrolifero Shell eserciterà nel prossimo futuro il permesso di ricerca di(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top