Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 22 ottobre 2017
 
 
Articolo di: lunedì, 09 gennaio 2017, 10:12 m.

Super affluenza per le elezioni provinciali

Sindaci e amministratori delegati al voto hanno lanciato il loro importante segnale sull’ente

NOVARA - Difficile affermare se si possa parlare di record, ma l’alta affluenza fatta registrare alle elezioni di secondo livello per il rinnovo del Consiglio della Provincia di Novara tenutosi nella giornata di ieri potrebbe aprire scenari interessanti in seno all’assemblea di Palazzo Natta. E l’altro aspetto importante è quello che i rappresentanti dei Comuni, primi interlocutori fra i cittadini e l’Ente immediatamente superiore, hanno lanciato un importante segnale. Loro nella Provincia, quell’organismo che la riforma costituzionale, poi “bocciata” nel referendum lo scorso 4 dicembre avrebbe voluto cancellare, continuano a credere.
Lo hanno fatto capire i 676, fra sindaci, assessori e consiglieri degli 88 Comuni del Novarese (sui 1.011 aventi diritto, pari al 66,8%, ma con il calcolo del “voto ponderato” la partecipazione è stata quantificata all’80%) che si sono recati al seggio (si è votato dalle 8 alle 20) allestito nella piccola saletta adiacenza l’aula consiliare. Molti “grandi elettori” in coda fin dalle ore del mattino, con diversi centri che al termine delle operazioni, hanno fatto registrare l’en plein in fatto di partecipazione.
Il presidente dell’Ente, Matteo Besozzi, ha esercitato il suo dovere di elettore come primo cittadino di Castelletto Ticino nel pomeriggio, anche se a Palazzo Natta si è visto fin dalla mattinata. Ha salutato tutti i presenti compiendo fino alla fine il suo ruolo di “padrone di casa”, giudicando positivamente l’alta affluenza sino a quel momento registrata al seggio: «Un bel segnale - ha commentato - Appare evidente che la Provincia, ancora di più in occasione di questa particolare tornata elettorale, viene sentita in modo particolare dagli amministratori e dal territorio, con il quale dovrà stringere un legame sempre più stretto».
Lo scrutinio è iniziato questa mattina e al termine saranno subito resi noti i risultati.
Luca Mattioli

Leggi di più sul Corriere di Novara di lunedì 9 gennaio 2017

Articolo di: lunedì, 09 gennaio 2017, 10:12 m.

Dal Territorio

Igor Volley in festa al Teatro Coccia

Igor Volley in festa al Teatro Coccia
NOVARA - Il Teatro Coccia addobbato a festa, griffato in ogni angolo con il tricolore dello scudetto e gremito in ogni ordine di posto, è stato protagonista anche quest’anno dell’apertura ufficiale, ieri sera, della stagione agonistica della Igor Volley Novara, neo campione d’Italia, con la presentazione della squadra. Anche in questa occasione, Lorenzo Dallari, vice(...)

continua »

Altre notizie

Incidente in A4, coinvolti bimbo di 2 anni e donna incinta

Incidente in A4, coinvolti bimbo di 2 anni e donna incinta
NOVARA, Incidente stradale intorno alle 19,30 di venerdì 20 ottobre lungo l'autostrada A4, tra i caselli di Novara Est e Novara Ovest (direzione Torino). Due le autovetture coinvolte, una con a bordo quattro persone, tra cui un bambino di circa due anni e una donna in stato di gravidanza, e l’altra con a bordo solo il conducente. Tutte le persone sono state portate(...)

continua »

Altre notizie

Dagli studenti il “Canto alla città”

Dagli studenti il “Canto alla città”
NOVARA - Il Faraggiana si apre ancora alla città e la rende protagonista. Questa sera, giovedì 19 ottobre alle 21, e replica domani alla stessa ora, sale il sipario sulla nuova sagione del teatro novarese, la seconda dopo la rinascita: in cartellone “Canto alla città 2.0 – Il verbo degli uccelli”. Sul palco Lucilla Giagnoni, attrice e autrice del(...)

continua »

Altre notizie

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"
Borgomanero  - “Sembrava di essere in un giorno normale, quando lungo i quattro corsi e in piazza Martiri le auto circolano liberamente”: questo uno dei commenti a caldo raccolti tra i commercianti del centro cittadino venerdì pomeriggio, riaperto al traffico automobilistico nell’ambito di un progetto sperimentale che prevede per la durata di sei mesi, sino al 2(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top