Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 28 giugno 2017
 
 
Articolo di: lunedì, 09 gennaio 2017, 10:12 m.

Super affluenza per le elezioni provinciali

Sindaci e amministratori delegati al voto hanno lanciato il loro importante segnale sull’ente

NOVARA - Difficile affermare se si possa parlare di record, ma l’alta affluenza fatta registrare alle elezioni di secondo livello per il rinnovo del Consiglio della Provincia di Novara tenutosi nella giornata di ieri potrebbe aprire scenari interessanti in seno all’assemblea di Palazzo Natta. E l’altro aspetto importante è quello che i rappresentanti dei Comuni, primi interlocutori fra i cittadini e l’Ente immediatamente superiore, hanno lanciato un importante segnale. Loro nella Provincia, quell’organismo che la riforma costituzionale, poi “bocciata” nel referendum lo scorso 4 dicembre avrebbe voluto cancellare, continuano a credere.
Lo hanno fatto capire i 676, fra sindaci, assessori e consiglieri degli 88 Comuni del Novarese (sui 1.011 aventi diritto, pari al 66,8%, ma con il calcolo del “voto ponderato” la partecipazione è stata quantificata all’80%) che si sono recati al seggio (si è votato dalle 8 alle 20) allestito nella piccola saletta adiacenza l’aula consiliare. Molti “grandi elettori” in coda fin dalle ore del mattino, con diversi centri che al termine delle operazioni, hanno fatto registrare l’en plein in fatto di partecipazione.
Il presidente dell’Ente, Matteo Besozzi, ha esercitato il suo dovere di elettore come primo cittadino di Castelletto Ticino nel pomeriggio, anche se a Palazzo Natta si è visto fin dalla mattinata. Ha salutato tutti i presenti compiendo fino alla fine il suo ruolo di “padrone di casa”, giudicando positivamente l’alta affluenza sino a quel momento registrata al seggio: «Un bel segnale - ha commentato - Appare evidente che la Provincia, ancora di più in occasione di questa particolare tornata elettorale, viene sentita in modo particolare dagli amministratori e dal territorio, con il quale dovrà stringere un legame sempre più stretto».
Lo scrutinio è iniziato questa mattina e al termine saranno subito resi noti i risultati.
Luca Mattioli

Leggi di più sul Corriere di Novara di lunedì 9 gennaio 2017

Articolo di: lunedì, 09 gennaio 2017, 10:12 m.

Dal Territorio

Novara-Da Costa: siamo ai saluti

Novara-Da Costa: siamo ai saluti
NOVARA - Il Novara Calcio è pronto a salutare il suo capitano. Questa settimana dovrebbe concretizzarsi il passaggio di David Da Costa al Lugano. Un mese fa i primi abboccamenti, con alcune dichiarazioni del procuratore del portiere elvetico, che aveva dichiarato alla Rsi l’apprezzamento del presidente ticinese Renzetti nei confronti del suo assistito. Allora,(...)

continua »

Altre notizie

Donna scippata e ferita ad Arona

Donna scippata e ferita ad Arona
ARONA, Scippo l’altra notte ad Arona, nel Novarese. L’episodio si è registrato in corso Repubblica una ventina di minuti dopo le 4. Un malvivente ha avvicinato all’improvviso una donna, strappandole la borsetta e fuggendo quindi a piedi. La donna, una 38enne residente proprio ad Arona, a seguito dello strappo è caduta a terra, rimediando una serie di(...)

continua »

Altre notizie

Week end ricco di eventi a Novara

Week end ricco di eventi a Novara
NOVARA – Weekend ricco di eventi a Novara. Alle 10 di domani, sabato 13 maggio, è in programma l’inaugurazione della Fiera Campionaria che rimarrà allestita in viale Kennedy fino al 21 maggio. Tante e interessanti come sempre le realtà presenti: ci sarà anche il Corriere di Novara con un suo stand e tanti eventi e incontri. Sempre domani il Lions(...)

continua »

Altre notizie

Laghi: quattro vele per l’alto Verbano e Orta

Laghi: quattro vele per l’alto Verbano e Orta
Novità per la “Guida blu”, che certifica il meglio dei mari e dei laghi italiani,  realizzata da Legambiente e Touring Club italiano. Quest’anno le località marine e lacustri sono state raggruppate in comprensori turistici, e non assegnando le tradizionali vele ai singoli comuni, perché «chi va in vacanza non si ferma al confine(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top