Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 21 novembre 2017
 
 
Articolo di: martedì, 09 maggio 2017, 10:10 m.

Sui “Sentieri di luce” dell’Ottocento

All’Arengo del Broletto un grande evento espositivo

NOVARA - Un tuffo nell’Ottocento a “passeggio” tra città e campagna, laghi e montagna. Sabato scorso a Novara taglio del nastro per la mostra “Sentieri di luce. In cammino con Morbelli e Nunes Vais” allestita nell’Arengo del Broletto. In campo Fondazione Cariplo e Fondazione Comunità Novarese Onlus per un viaggio emozionante tra storia e luoghi, monumenti e paesaggi.

Un grande evento espositivo che mette sotto i riflettori opere del patrimonio novarese accanto a dipinti di Fondazione Cariplo. Il percorso è curato dalla storica dell’arte Susanna Borlandelli con la collaborazione di Lucia Molino, responsabile della Collezione Cariplo. «Una splendida mostra – ha detto Alessandro Canelli, sindaco di Novara – che affronta un tema importante per Novara, un tema identitario. Grazie a Fondazione Cariplo per aver pensato alla nostra città. Anche il Comune ha voluto compartecipare con un contributo di 18.000 euro». L’evento si inserisce nel percorso virtuoso di Fondazione Cariplo: «Un investimento importante nel campo della cultura e dell’arte - sono parole della vice presidente Mariella Enoc, novarese -, un miliardo di euro in 25 anni, affinché questo patrimonio sia a disposizione del maggior numero di persone. L’arte non va difesa ma condivisa: è una grande leva economica, non è un costo ma un investimento. E soprattutto è innovazione culturale». Per Cesare Ponti, presidente della Fondazione Comunità Novarese, la mostra è «una grande occasione di valorizzazione del nostro patrimonio. Un percorso che dall’arte si apre all’impegno sociale e alla solidarietà in un territorio che si è sempre dimostrato molto generoso». La mostra nasce da un intento comune, ha detto Lucia Molino, «restituire cultura e valori identitari, raccontare l’impegno delle Fondazioni di comunità». Facendo «dialogare – ha aggiunto la curatrice, Susanna Borlandeli – due delle più grandi collezioni del Nord Italia dedicate all’Ottocento, creando percorsi vari, originali e anche inaspettati. Tre le sezioni in cui si articola la mostra che vuole valorizzare Novara e il suo territorio, una sorta di museo aperto. Tanti itinerari dalla città alla campagna, facendosi guidare dalla suggestione delle opere, per riscoprire piccole scintille di luce, attraverso l’evoluzione della pittura e i suoi diversi stili». Da Morbelli a Nunes Vais, da Giovanni Battista Ciolina a Mosè Bianchi. Un viaggio che ci porta anche ai 12 dipinti della collezione Giannoni restaurati da Federico Barberi grazie alla Fondazione Comunità Novarese: ora risplendono nell’allestimento museografico creato dagli architetti Ruggero Biondo e Daniele Moro. Poi un ricco calendario di eventi, la collaborazione con il Liceo Artistico “Casorati”, l’annullo filatelico grazie alla collaborazione con Poste Italiane e il bel catalogo dedito da SilvanaEditoriale. Il viaggio nell’Ottocento è solo all’inizio…

La mostra rimarrà allestita fino al 25 settembre con orario di visita da martedì a venerdì 9-12.30 e 14-19; sabato e domenica 10-19; chiuso il lunedì. Ingresso libero.

Eleonora Groppetti  

Articolo di: martedì, 09 maggio 2017, 10:10 m.

Dal Territorio

Il Novara cede al Bari

Il Novara cede al Bari
NOVARA - BARI 1-2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Mantovani, Del Fabro, Dickmann,Moscati, Orlandi, Sciaudone (11’ st Chajia), Calderoni, Macheda (20’ st Maniero), Da Cruz (26’ st Di Mariano).  All.:  Corini.   BARI:  Micai, Anderson, Gyömbér, Tonucci, Fiamozzi, Petriccione, Basha (25’ st(...)

continua »

Altre notizie

Protesta al Bellini di via Liguria: laboratori di meccanica al freddo da mesi

Protesta al Bellini di via Liguria: laboratori di meccanica al freddo da mesi
NOVARA, Protesta, questa mattina lunedì 20 novembre, da parte degli studenti dell’istituto Bellini di via Liguria, a Novara. Uno sciopero cui ha aderito la maggior parte dei ragazzi della scuola superiore. La protesta è ben rappresentata da quanto scritto in alcuni striscioni che i ragazzi hanno portato durante la manifestazione, che si è svolta per(...)

continua »

Altre notizie

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate
GALLIATE - Galliate come Brescello. Sta per arrivare a Galliate una “full immersion” nelle atmosfere di Don Camillo e Peppone. E’ in allestimento proprio in questi giorni, a cura della Pro loco, una mostra itinerante, a carattere antologico, all'insegna del "Mondo piccolo" con i personaggi che hanno reso immortale l’autore Giovannino Guareschi. La mostra(...)

continua »

Altre notizie

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto
La discarica di Barengo chiuderà nel 2018, è l’unico impianto sul territorio del Novarese per lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati e urge trovare un altro impianto dove conferire circa 58.000 tonnellate all’anno. Tre le soluzioni possibili. Il bando di gara si chiude con un vincitore oppure il progetto di un sopralzo. In alternativa prende piede(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top