Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 23 novembre 2017
 
 
Articolo di: mercoledì, 17 giugno 2015, 9:14 p.

Speciale Edilizia

Sfoglia e leggi lo speciale online

SPECIALE EDILIZIA - GIOVEDì 18 GIUGNO - Torna l’amore tra gli italiani e il mattone, ma pesa il carico fiscale. Questo è il quadro che emerge dal “Focus Casa”, presentato mercoledì scorso a Roma dall’Ance (Associazione Nazionale Costruttori Edili). Secondo quanto reso noto “compravendite e mutui sono tornati a crescere, +3,6% e +13,4% rispettivamente nel 2014, e i tassi di interesse hanno raggiunto il punto più basso nella storia dell’unità d’Italia, con un livello medio sotto il 3%, grazie anche al Quantitative Easing introdotto dalla BCE”. Il commento a questi dati è stato: “La ripresa del mercato immobiliare è quindi alle porte ma le tasse sulla casa, ancora troppo alte, potrebbero impedirci di agganciarla”. "Se non riparte l'edilizia, - ha sottolineato Paolo Buzzetti presidente nazionale Ance - l'economia non riparte, e sul bene casa serve un segnale forte e non più rinviabile da parte del Governo, bisogna cogliere l'occasione positiva che ci presenta lo scenario macroeconomico". La strada indicata dall’Ance per trasformare in una solida ripresa i segnali positivi del 2014 è quella della riduzione della pressione fiscale: dall’introduzione di incentivi per l’acquisto di case nuove ad alta efficienza energetica, a quelli che favoriscano la permuta, dalla stabilizzazione degli incentivi per il recupero e la riqualificazione energetica degli edifici, fino al nodo della fiscalità immobiliare, che deve diventare stabile per almeno 3 anni, anche in vista dell’introduzione della Local Tax.

Il servizio integrale sulla ripresa del mercato immobiliare, la ceramica italiana in evidenza ad Expo con una mostra promossa da Confindustria Ceramica dal titolo “Laboratorio Ceramics of Italy” allestita presso la Triennale di Milano; il rischio di perdere le agevolazioni fiscali per ristrutturazioni ed efficienza energetica denunciato da Confartigianato: trovate tutto all’interno dello Speciale Edilizia all’interno del Corriere di Novara di giovedì 18 giugno o sfogliabile direttamente qui online.

GIOVEDì 18 GIUGNO LO SPECIALE "EDILIZIA" CON IL CORRIERE DI NOVARA IN EDICOLA

SFOGLIA L'EDIZIONE DIGITALE DELLO SPECIALE "EDILIZIA"


Articolo di: mercoledì, 17 giugno 2015, 9:14 p.

Dal Territorio

Il Novara cede al Bari

Il Novara cede al Bari
NOVARA - BARI 1-2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Mantovani, Del Fabro, Dickmann,Moscati, Orlandi, Sciaudone (11’ st Chajia), Calderoni, Macheda (20’ st Maniero), Da Cruz (26’ st Di Mariano).  All.:  Corini.   BARI:  Micai, Anderson, Gyömbér, Tonucci, Fiamozzi, Petriccione, Basha (25’ st(...)

continua »

Altre notizie

Crac Phonemedia, gli ex dipendenti in aula

Crac Phonemedia, gli ex dipendenti in aula
NOVARA, Nuova udienza, martedì mattina in Tribunale a Novara, per il crac “Phonemedia”, vicenda che ha interessato molto da vicino anche il capoluogo gaudenziano. In aula, a questa nuova udienza del processo, che riguarda una delle vicende più discusse degli ultimi anni in città, anche cinque ex lavoratori, una parte dei venti che si sono costituiti parte(...)

continua »

Altre notizie

Sgarbi al teatro Coccia con il suo "Michelangelo"

Sgarbi al teatro Coccia con il suo "Michelangelo"
NOVARA - Vittorio Sgarbi torna a Novara venerdì 24 novembre per lo spettacolo al Teatro Coccia "Michelangelo" (inizio alle 21, evento fuori stagione). Il critico d'arte, la cui collezione è in mostra al castello di Novara fino al 14 gennaio, racconterà la vita del Buonarroti accompagnato dalla musica di Valentino Corvino (compositore, in scena interprete) e assieme alle(...)

continua »

Altre notizie

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto
La discarica di Barengo chiuderà nel 2018, è l’unico impianto sul territorio del Novarese per lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati e urge trovare un altro impianto dove conferire circa 58.000 tonnellate all’anno. Tre le soluzioni possibili. Il bando di gara si chiude con un vincitore oppure il progetto di un sopralzo. In alternativa prende piede(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top