Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 14 dicembre 2017
 
 
Articolo di: martedì, 04 luglio 2017, 8:36 p.

Spacciavano nei boschi di Suno e si difendevano con un machete e uno spadone in ferro

Tre sottoposti a fermo dai Carabinieri

SUNO, Nello scorso fine settimana i Carabinieri della Stazione di Momo, al termine di una prolungata attività di indagine avviata lo scorso mese di febbraio e finalizzata a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno dato corso a un blitz nei boschi delle colline del comune di Suno, sottoponendo a fermo di indiziato di delitto, per spaccio di sostanze stupefacenti in concorso, D.M., classe 1998, residente a Milano, D.A., classe 1996, clandestino, senza fissa dimora, D.E.M., classe 1995, clandestino, senza fissa dimora, tutti di nazionalità marocchina.

Questi, localizzati in una zona boschiva di Suno, al termine di mirati servizi di osservazione, hanno tentato di darsi alla fuga alla vista di militari ma sono stati bloccati dopo un inseguimento all’interno della boscaglia e trovati in possesso di un machete e di uno spadone in ferro, rispettivamente di 43 centimetri e 90 centimetri, nonché di materiale atto al confezionamento delle dosi e di denaro contante ritenuto provento dell’attività illecita. L’attività in questione ha consentito di acquisire ulteriori elementi a carico dei tre soggetti, ritenuti gli autori di una rilevante attività di spaccio di eroina, cocaina ed hashish messa in atto negli ultimi mesi nell’area in questione che era meta di molti giovani provenienti dal novarese, dal borgomanerese e dalle province limitrofe. Nell’ambito delle indagini, suffragate da riscontri testimoniali e documentali, i militari hanno recuperato, nell’arco temporale febbraio - giugno 2017, svariate dosi di sostanza stupefacente trovate in possesso di giovani che le avevano appena acquistate. Sono stati inoltre segnalati alla Prefettura di Novara cinque soggetti come assuntori di stupefacenti e si è proceduto al ritiro di 12 patenti, con il deferimento in stato di libertà di altrettante persone per guida sotto gli effetti di sostanze stupefacenti. I fermati, dopo essere stati associati alla locale casa circondariale a disposizione della competente A.G., sono stati condotti davanti al Tribunale di Novara che ha convalidato il fermo e disposto nei loro confronti la misura cautelare del divieto di dimora nelle province di Novara e Verbania. Analoga operazione era stata portata a termine dai Carabinieri di Momo nell’aprile e nel novembre del 2016, quando erano stati tratti in arresto complessivamente cinque soggetti di origine marocchina per attività di spaccio posta in essere in località Costa Bella del comune di Suno ove veniva dato appuntamento agli acquirenti dello stupefacente.

mo.c.

Articolo di: martedì, 04 luglio 2017, 8:36 p.

Dal Territorio

Omicidio Gennari: confermati i 18 anni anche in Appello

Omicidio Gennari: confermati i 18 anni anche in Appello
NOVARA, 18 anni anche in secondo grado a Torino, in Appello, per Nicola Sansarella, il quarantunenne novarese, ex tifoso del Novara calcio, accusato dell'omicidio dell'amico. L'uomo è accusato di aver ucciso l'amico Andrea Gennari e di averlo poi sepolto insieme a un altro soggetto nei boschi posti intorno a Santa Rita, nell'area non distante dalla sede del centro di smistamento delle(...)

continua »

Altre notizie

Igor Volley, brutto esordio in Champions

Igor Volley, brutto esordio in Champions
TREVISO - Esordio amaro in Champions per la Igor Novara uscita sconfitta dal PalaVerde di Treviso in 4 set da una Imoco Conegliano che, in formato Europa, si è dimostrata nettamente superiore. Certo una bella mano gliel'ha data la squadra azzurra, in campo per tre set, quelli persi, giocati senza nerbo, con un atteggiamento totalmente non consono all’impegno, fallosa(...)

continua »

Altre notizie

Weekend sulle piste del Rosa

Weekend sulle piste del Rosa
MACUGNAGA -Per gli appassionati dello sci, impianti aperti ai piedi del Rosa. Con il weekend di Sant’Ambrogio e dell'Immacolata, si è dato il via alla stagione sciistica. Sole e condizioni ottimali per questo atteso ponte di vacanza sulla neve che ha favorito l’arrivo di molti turisti. Per il primo giorno l’apertura è stata limitata alla prima seggiovia: il tratto(...)

continua »

Altre notizie

Donna cade dal balcone, è in Rianimazione

Donna cade dal balcone, è in Rianimazione
ARONA - Una donna precipita dal balcone e finisce in ospedale, indagano i carabinieri di Arona. Una cittadina marocchina di 32 anni,  sabato, è caduta dal balcone di una palazzina di via Vittorio Veneto per cause ancora da chiarire. Molto probabilmente un incidente all’origine del fatto. Forse la donna è caduta mentre si trovava a svolgere alcuni lavori di pulizia(...)

continua »

Altre notizie

^ Top