Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 21 novembre 2017
 
 
Articolo di: giovedì, 02 novembre 2017, 10:17 m.

Sciopero e presidi al Cim e Agognate

Protesta indetta da Cgil, Cisl e Uil: a Novara adesione oltre l’80%

NOVARA - Anche a Novara alta partecipazione, che ha causato rallentamenti alla circolazione dei camion soprattutto nell’area del Cim, alle giornate di sciopero generale del personale dei comparti logistica, trasporto merci e spedizione, indette dalle segreterie nazionali Filt-Cgil, Cisl reti e Uiltrasporti. La mobilitazione sul territorio era iniziata già nella giornata di venerdì scorsa, con un presidio davanti all’area logistica dei derivati del petrolio di San Martino di Trecate.
Lunedì e martedì lo sciopero e i volantinaggi hanno invece riguardato il centro intermodale merci Cim e l’area logistica di Agognate. Annullato invece il presidio a Biandrate, nei pressi del centro di distribuzione Esselunga, per mancanza di adesioni,
«Per il resto, l’adesione - commenta Alberto Bontempi, segretario Filt Cgil di Novara e Vco -  è stata altissima, in media attorno all’80%, in linea con i dati nazionali. Ma abbiamo avuto anche punte del 100%, ad esempio alla filiale Tnt di San Pietro Mosezzo, i cui dipendenti hanno tutti preso parte al presidio di Agognate, che era destinato prevalentemente ai “drivers”, al settore della distribuzione».
Il Cim  è stato scelto invece in quanto luogo di incontro tra il trasporto merci su gomma e l’intermodalità/interoperabilità ferro-gomma, nel quale transitano aziende trasportistiche di tutt’Italia e dove ha sede anche Eurogateway, società che si occupa del trasferimento dei container dai treni ai camion e viceversa. «Anche qui, - dice Bontempi - i dipendenti hanno aderito in massa, così come i camionisti. Ci sono stati blocchi e rallentamenti, ma tutti coloro che hanno partecipato lo hanno fatto in maniera del tutto volontaria, senza alcuna imposizione, com’è nello stile delle nostre azioni di protesta».
Tutto si è svolto dunque in maniera tranquilla, come sottolinea anche la Questura, che in un comunicato stampa precisa che “nessun blocco o picchettaggio è stato effettuato presso il Cim di Novara e che le manifestazioni di carattere sindacale si sono svolte regolarmente, senza intralci per le persone e per la libera circolazione delle merci”. Ricordando che il cosiddetto “picchettaggio” è un reato “e, qualora si fosse verificato, le Forze di Polizia presenti sul posto sarebbero intervenute”. “Nella dinamica di uno sciopero generale indetto dai sindacati confederati - prosegue il comunicato - si sono registrati unicamente alcuni rallentamenti in ingresso e di carico all’interno del Cim dovuti unicamente all’alta adesione all’iniziativa da parte delle maestranze”. Sia lunedì che martedì, “i camion hanno avuto accesso all’interno del plesso di smistamento potendo caricare e scaricare il loro materiale”, con il continuo presidio delle Forze di Polizia.
Quanto alle ragioni della protesta, quello della logistica e dei trasporti - dice Bontempi - «è un comparto che conta a livello nazionale circa 1.600.000 addetti. Un settore molto importante ed in continuo sviluppo, anche per la diffusione dell’e-commerce, ma che necessita di regole e, forse, di maggiore visibilità. Il rinnovo del contratto è atteso da 22 mesi e gli stipendi sono fermi da tre anni. Era ora di farsi sentire».
Laura Cavalli

Articolo di: giovedì, 02 novembre 2017, 10:17 m.

Dal Territorio

Il Novara cede al Bari

Il Novara cede al Bari
NOVARA - BARI 1-2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Mantovani, Del Fabro, Dickmann,Moscati, Orlandi, Sciaudone (11’ st Chajia), Calderoni, Macheda (20’ st Maniero), Da Cruz (26’ st Di Mariano).  All.:  Corini.   BARI:  Micai, Anderson, Gyömbér, Tonucci, Fiamozzi, Petriccione, Basha (25’ st(...)

continua »

Altre notizie

Nascondeva cocaina nel manubrio della bici: in manette

Nascondeva cocaina nel manubrio della bici: in manette
NOVARA, Un 46enne di nazionalità marocchina, residente in città a Novara, M.B. le sue iniziali, è stato tratto in arresto nel pomeriggio di domenica 19 novembre dalla Polizia di Stato per un normale controllo. Nel verificare l’uomo, hanno scoperto come il 46enne nascondesse nel manubrio della bicicletta alla quale era in sella 5 involucri contenenti ciascuno 1,6(...)

continua »

Altre notizie

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate
GALLIATE - Galliate come Brescello. Sta per arrivare a Galliate una “full immersion” nelle atmosfere di Don Camillo e Peppone. E’ in allestimento proprio in questi giorni, a cura della Pro loco, una mostra itinerante, a carattere antologico, all'insegna del "Mondo piccolo" con i personaggi che hanno reso immortale l’autore Giovannino Guareschi. La mostra(...)

continua »

Altre notizie

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto
La discarica di Barengo chiuderà nel 2018, è l’unico impianto sul territorio del Novarese per lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati e urge trovare un altro impianto dove conferire circa 58.000 tonnellate all’anno. Tre le soluzioni possibili. Il bando di gara si chiude con un vincitore oppure il progetto di un sopralzo. In alternativa prende piede(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top