Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 23 febbraio 2017
 
 
Articolo di: lunedì, 21 febbraio 2011, 10:14 m.

Scatta la revisione dei sistemi di videosorveglianza

Dopo il trafugamento della salma di Mike al cimitero diDagnente

ARONA - Un intervento apparentemente di routine: “Operazioni di controllo dei videoregistratori appartenenti alle telecamere di videosorveglianza installate nelle aree dei cimiteri comunali di Arona, Mercurago e Montrigiasco”. Attività svolta dalla ditta Guardian Angels di Gattico per conto della Polizia municipale, costo 330 euro. La data dell’intervento però è particolare: 26 gennaio, proprio il giorno dopo il trafugamento della bara di Mike Bongiorno dal cimitero di Dagnente. Che infatti è l’unico dei cimiteri cittadini a non essere stato toccato dalla “revisione” dei registratori (e il motivo è evidente: quel giorno il cimitero era sotto sequestro dell’autorità giudiziaria, e lo era anche l’impianto di videoregistrazione che aveva subito un’effrazione). Il fatto che contestualmente ci si sia affrettati a controllare gli impianti degli altri cimiteri cittadini ha a che fare con la scoperta, in concomitanza con il trafugamento a Dagnente, che l’impianto di videosorveglianza non funzionava da tempo e nessuno se ne era accorto? Soltanto un caso, giura l’assessore alla Polizia municipale Claudio Peverelli: «In realtà stiamo procedendo a verifiche su tutte le telecamere di controllo esistenti in Arona. In particolare si deve stabilire qual è la loro esatta tipologia: alcune sono collegate direttamente con il comando di Polizia municipale, altre invece hanno un impianto di registrazione proprio. L’intenzione è quella di unificarle tutte collegandole con il comando. Vorremmo anche mettere in funzione altre telecamere di tipo nuovo, per la precisione wireless». In questo modo evidentemente ci si accorgerebbe subito del loro non funzionamento, e diventerebbero impossibili i “sabotaggi”. Ma le telecamere di controllo ad Arona funzionano correttamente? Circola voce da tempo (e i fatti sembrano confermarla) che siano in buona parte inservibili: «Assolutamente no. C’è una stanza apposita al comando di Polizia municipale con i monitor dai quali si può verificare in tempo reale che le telecamere funzionino e registrino le informazioni. Questo vale almeno per quelle, e sono la maggior parte, che non hanno un impianto di registrazione autonomo».

Giacomo Fiori

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato

Gallery articolo
*clicca sulle immagini per ingrandire

mike_17.jpg

Articolo di: lunedì, 21 febbraio 2011, 10:14 m.
Articoli correlati Caso Bongiorno: questa sera se ne parla a "Chi l'ha visto?" (2) Oggi la consegna ai famigliari del feretro di Mike (2) Trafugata la salma di Mike Bongiorno (2) Sulla salma di Mike «non cali il silenzio» (2) Sicurezza: 10 progetti finanziati dalla Provincia del Vco con fondi regionali (2) Caso Mike: sottoposti a fermo due italiani (2) Mike: ancora nessuna novità (2) S'indaga a 360 gradi sulla salma rubata (2) Sopralluogo al cimitero di Dagnente (2) Ai “Giovedì dell’impresa” di Confartigianato, intervento del procuratore Raffaele Guariniello (1) Iniziative per la sicurezza sul lavoro promosse dallo Spresal (1) “Giornata Mondiale in ricordo delle Vittime della Strada” (1) Costruire, demolire, ristrutturare secondo le regole (1) Progetto “Alcol e Guida: Viaggiare Sobri e Informati”: bilancio positivo (1) Sicurezza in città, Ballarè: «Il Comune farà la sua parte» (1) Commovente ricordo della strage di Linate (1) Sicurezza sul lavoro: “Ben vengano le segnalazioni dei cittadini” (1) San Gaudenzio: partiti i lavori di messa in sicurezza (1) Dieci telecamere sperimentali per tre anni (1) Treni, i sindaci chiedono più sicurezza (1) Cerano: più pattugliamenti grazie al progetto di sicurezza integrata (1) Trasporti ferroviari pericolosi: incontro di Fonzo e Rigotti con il Comitato (1) Anche per quest’estate un “Lago Sicuro” (1) Meno infortuni per le donne, ma… (1) «Gang di giovani criminali? Una fesseria» (1) Per una Trecate più sicura anche di sera (1) La Asl No per la promozione della tutela della sicurezza sul lavoro (1) Protesta dei poliziotti martedì dalle 10 alle 13 (1) Grosse buche e strada pericolosa in via Madonnina (1) Esplosione in azienda a Borgo Ticino: due i feriti (1) Asporta prodotti per l'igiene da un supermercato: arrestato (1) “Tutela dei lavoratori dai campi elettromagnetici” (1) Sicurezza sul lavoro: in calo gli infortuni nell’artigianato (1) “Vista Red”: anche ad Arona in funzione l’innovativo dispositivo (1) La difesa oggi in Italia tra Onu, Nato ed Europa (1) Arrestato ladro di bici a Trecate (1) Il sabato sera navetta gratuita per prevenire gli incidenti sulle strade della “movida” (1) Donne che vincono, “Altre voci, noi e loro” (1) Utilizzo del gas e sicurezza domestica (1) Sottoscritta la convenzione triennale per la Sicurezza del Lago di Orta (1) Via i parcheggi per la sicurezza dei pedoni (1) Via Leopardi, incrocio più sicuro per bici e pedoni (1) Progetti territoriali di sicurezza integrata: bando della Provincia di Verbania per 69.500 euro (1) Forlife, un’impresa “socialmente responsabile” (1) Il mondo del lavoro: l’Università Avogadro prepara gli studenti (1) Cri in piazza (1) Premio Anvu alla Polizia locale (1) Nuove possibilità per i giovani con Sm.Art, presentato in Provincia (1) Forziere con munizioni rinvenuto a Carpignano Sesia (1) Furti di biciclette a Borgomanero (1) Telecamere a Galliate, la rete si estende ai privati? (1) Sopralluogo sulla viabilità a Olengo e dintorni (1) I sentieri del Mergozzolo saranno ripristinati (1) La Polizia di Stato compie 159 anni (1) Nuova frontiera di Protezione civile: San Pietro fa scuola a livello nazionale (1) “Casa sicura” anche per chi è straniero (1) Bevande in vetro: torna l’ordinanza che vieta l’asporto (1) Giovedì 28 luglio prova di allarme a S. Agabio (1) Sarpom: festeggiati quindicimila giorni di lavoro senza infortuni (1) Prosegue la campagna di sensibilizzazione sull’uso della moneta elettronica (1) Nuovi progetti per la sicurezza e la legalità (1) “Certe notti” contro le stragi del sabato sera (1) “Batterio del cetriolo”: nel Novarese massima tranquillità (1) Toccante cerimonia all'istituto magistrale Bellini in ricordo di Chiara Di Lucia (1) Bambini in piazza, è scattato il “G-day” (1) “Ronde legalizzate”, arrivano i soldi dalla Provincia (1) “Sulla buona strada”: campagna di sensibilizzazione di Poste Italiane (1)

Tags: Dagnente, Mike, videosorveglianza, sicurezza

Dal Territorio

81enne truffata da due finti dipendenti dell’acquedotto

81enne truffata da due finti dipendenti dell’acquedotto
CERANO, Ancora truffatori in azione nel Novarese. L’ultimo episodio si è verificato l’altra mattina a Cerano. Qui due soggetti si sono presentati in un’abitazione di via Papa Giovanni XXIII, riferendo all’anziana che ha aperto loro la porta, classe 1935, di essere alcuni addetti dell’acquedotto. La strategia utilizzata per la truffa è stata la(...)

continua »

Altre notizie

Il Novara Calcio ha trovato l’equilibrio

Il Novara Calcio ha trovato l’equilibrio
NOVARA - E adesso non parlate di play off. Anche se la classifica del Novara, ad oggi, direbbe il contrario, con tre punti di distanza da quel fatidico ottavo posto, attualmente occupato dall’Entella, e ben sei lunghezze di vantaggio sulla zona rischio. C’è ancora tanta strada da pedalare, come si dice in gergo ciclistico, e per gli uomini di Boscaglia(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

Anche Shell cerca petrolio nel Novarese

Anche Shell cerca petrolio nel Novarese
Oltre 400 chilometri quadrati di terreno tra Piemonte e Lombardia, nelle province di Novara, Vercelli, Varese e Biella. Da Castelletto Ticino a Borgomanero, sino a Gattinara e Sizzano: è su questa larga porzione di Nord Italia - denominata nel suo complesso “Cascina Alberto” - che il colosso petrolifero Shell eserciterà nel prossimo futuro il permesso di ricerca di(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top