Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 27 marzo 2017
 
 
Articolo di: giovedì, 16 febbraio 2017, 9:55 m.

Sanità: liste d’attese, ecco il piano regionale per ridurle

Tra le azioni previste la revisione delle agende di prenotazione e nuove assunzioni

Ridurre le liste d’attesa nella specialistica ambulatoriale è l’obiettivo del nuovo piano regionale presentato in Giunta Regionale a Torino. Gli strumenti indicati dall’Assessorato alla Sanità per raggiungere lo scopo vanno dalla revisione delle agende di prenotazione all’incremento dell’attività, anche attraverso l’assunzione di personale. “Si tratta di un tema delicato, che però rischia di determinare grande disaffezione nel sistema sanitario se non affrontato – ha sottolineato l’assessore Saitta - Le esperienze condotte in altre regioni dimostrano che è possibile superare il problema soltanto attraverso la collaborazione di tutti gli attori del sistema”. Proprio in quest’ottica sarà istituito un tavolo con tutti i soggetti coinvolti in vista dell’approvazione definitiva del piano, prevista a fine marzo.

Il primo step sarà la modifica delle agende di prenotazioni, che saranno organizzate per codice di priorità e comprenderanno tutte le tipologie di specialisti (pubblico, convenzionato e intramoenia). Verrà istituito un doppio binario, il primo riservato unicamente alle prestazioni di “primo accesso”, il secondo per pazienti con patologie croniche. In fase di valutazione anche la possibilità di far effettuare la prenotazione direttamente dal medico al momento della prescrizione. “Sono conscio che si tratterebbe di una rivoluzione – ammette Saitta - per cui servirà senza dubbio un percorso condiviso con i medici di famiglia”.

Le aziende sanitarie potranno incrementare il volume delle prestazioni nelle specialità più problematiche, attraverso assunzioni a tempo determinato e al conferimento di incarichi provvisori a specialisti ambulatoriali. Inoltre, la riduzione delle liste d'attesa entrerà a far parte degli obiettivi di risultato del personale. Già nei prossimi mesi sarà attivo il Cup unico regionale, che renderà le liste d’attesa unificate e più trasparenti. Novità anche per quanto riguarda la libera professione: il 5% del compenso di chi opera in “intramoenia” finanzierà gli interventi del piano e l’istituzione di sistema di controllo sulla stessa libera professione.

l.pa.

Vuoi saperne di più? Leggi il Corriere di Novara di giovedì 16 febbraio

Articolo di: giovedì, 16 febbraio 2017, 9:55 m.

Dal Territorio

L’Università del Piemonte Orientale "Open" per un giorno

L’Università del Piemonte Orientale "Open" per un giorno
Sabato 1° aprile tutte le sedi dell’Università del Piemonte orientale saranno aperte, dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18, per l’evento di orientamento "Open". Gli studenti delle scuole superiori e le loro famiglie potranno incontrare studenti dell’Ateneo, professori e personale tecnico-amministrativo e partecipare a presentazioni e visite guidate(...)

continua »

Altre notizie

Il Novara strappa un buon punto a Bari

Il  Novara strappa un buon punto a Bari
Decimo risultato utile consecutivo per il Novara che pareggia per 0_0 a Bari. Gli azzurri con anche un poco di fortuna, due pali dei padroni di casa, riescono a resistere alla corazzata di Colantuono giocando una gara accorta. Punto prezioso e play off sempre alla portata.

continua »

Altre notizie

Auto si ribalta tra Barengo e Fara

Auto si ribalta tra Barengo e Fara
BARENGO, E’ intervenuta la Polizia stradale di Arona, questa mattina domenica 26 marzo, intorno alle 6, per un incidente che si è registrato lungo la strada provinciale tra Barengo e Fara, nel Novarese. Qui, per cause in fase di ricostruzione dagli agenti della Stradale, un’autovettura guidata da una donna si è ribaltata sulla carreggiata. Sul posto anche il(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top