Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 27 luglio 2017
 
 
Articolo di: martedì, 16 maggio 2017, 10:29 m.

Rottami di bici, «si decidano ad agire»

Degrado in stazione, appello di un lettore alle istituzioni

NOVARA - «La stazione di una città dovrebbe essere il suo biglietto da visita, perché chi arriva è la prima immagine che ha davanti agli occhi e invece qui a volte sarebbe meglio chiuderli e forse c’è anche chi non solo chiude gli occhi, ma si tappa anche le orecchie e non vuole ascoltare le lamentele dei cittadini, che vorrebbero solo una città più pulita».

Non fa sconti un nostro lettore che si è rivolto a noi perché «vorrei segnalarvi una situazione a dir poco ridicola». Sotto accusa le numerose biciclette abbandonate che si trovano proprio nella piazza antistante la stazione cittadina. «In realtà non sono proprio delle biciclette, ma sono ciò che di esse rimane dopo, immagino, l’azione di ladri e vandali. A volte è possibile trovare solo il telaio, a volte solo i manubri, a volte addirittura solo le ruote e nient’altro. Il tutto fissato con un lucchetto nei portabiciclette. Uno spettacolo (peraltro testimoniato dalle foto scattate durante il nostro sopralluogo, ndr) che dà proprio l’idea del degrado e della scarsa attenzione alla città e ai suoi abitanti, anche perché quei rottami abbandonati occupano di fatto dei posti che potrebbero essere utilizzati da chi deve lasciare la propria bicicletta». Che fare quindi? «Ho provato a segnalare la situazione, ma è un continuo passare la palla senza trovare una soluzione. Il Comune dice di segnalare all’Assa, l’Assa dice di chiamare i Vigili e i Vigili dicono di rivolgersi al Comune…». La questione cruciale sembra essere nel fatto che questi rottami, essendo legati con un lucchetto, indicano che sono di qualcuno: «Mi hanno spiegato che non si può intervenire come quando si è di fronte a dei rifiuti abbandonati in strada abusivamente, perché non sono dei rifiuti abbandonati ma, essendo legati, sono di proprietà di un soggetto non identificato e io aggiungerei non identificabile visto che non vi sono elementi utili a rintracciare il legittimo proprietario. Perciò è necessario che qualcuno si prenda la responsabilità di tagliare i lucchetti e poi procedere alla loro rimozione. Speriamo che i responsabili delle istituzioni coinvolte si decidano a parlarsi e ad agire di conseguenza».

Clarissa Brusati

Articolo di: martedì, 16 maggio 2017, 10:29 m.

Dal Territorio

Novara Calcio: dieci squilli per iniziare

Novara Calcio: dieci squilli per iniziare
GRANOZZO - Dieci squilli nella “prima” del nuovo Novara. Finisce 10-1 la riedizione della sfida con il San Mauro Torinese, ancora meglio dell’anno scorso quando gli uomini di Boscaglia vinsero per 7-0. Nonostante la stanchezza per i pesanti carichi di lavoro, gli azzurri hanno mostrato un buono spirito e tanta volontà, meritandosi gli applausi dei circa 600 tifosi(...)

continua »

Altre notizie

Centenarie novaresi in festa

Centenarie novaresi in festa
NOVARA - Sono due le donne novaresi che ieri hanno tagliato traguardi di vita importanti. Una è Annamaria Gregotti che ha festeggiato  i 104 anni. Nata a Nicorvo Lomellina (Pavia) in una famiglia di agricoltori, è vissuta qui fino a 18 anni, quando si è sposata con Piero Camussone (classe 1902, originario di Giovenzana). La coppia ha avuto due figli, Enrico e(...)

continua »

Altre notizie

Midsummer, grande jazz sul lago

Midsummer, grande jazz sul lago
Primo appuntamento oggi, martedì 18 luglio, nel parco di Villa La Palazzola, con Midsummer Jazz Concerts, dal 18 al 21 a Stresa, sabato 22 e domenica 23 luglio al Teatro “Il Maggiore" di Verbania. Ad aprire la rassegna jazz, giunta alla sesta edizione e inserita nel cartellone di Stresa Festival, sono il pianista spagnolo Chano Dominguez, Horacio Fumero al contrabbasso e David(...)

continua »

Altre notizie

Lunga Notte di Arona: massima sicurezza per accogliere 25mila persone

Lunga Notte di Arona: massima sicurezza per accogliere 25mila persone
ARONA - Massima sicurezza, ma senza censura al divertimento, per la Lunga Notte del weekend. A seguito dei recenti fatti di Torino sono aumentati i controlli in occasione di manifestazione con forte afflusso di persone. E la Lunga Notte non sarà da meno. «Già dall’anno scorso sono stati messi in atto protocolli di prevenzione in modo da far svolgere con(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top