Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 20 luglio 2017
 
 
Articolo di: lunedì, 13 marzo 2017, 12:36 p.

Resti umani nel bosco

Macabra scoperta in Valle Vigezzo

RE- Resti umani nel bosco. Macabra scoperta a Re, in Valle Vigezzo. Durante un normale sopralluogo per il controllo della fauna selvatica gli agenti della Polizia provinciale ieri pomeriggio, domenica, hanno notato delle ossa nella faggeta alla periferia di Re, lungo il versante boschivo che digrada dalle Rocce del Gridone. E quelle che inizialmente parevano ossa di un cervo, alla fine si sono rivelate per quello che erano: resti umani. Sul posto per il recupero delle spoglie è intervenuto anche il Soccorso alpino della Valle Vigezzo. Dalle verifiche effettuate anche dai Carabinieri di Santa Maria Maggiore, e dal ritrovamento della medaglietta d’oro e di qualche brandello di vestiti che indossava al momento della scomparsa, si è appurato che si tratta di Veronica Bencic (nella foto), l’ottantatreenne triestina dispersa a Re dallo scorso Ferragosto quando aveva raggiunto la valle in pullman con una comitiva per un pellegrinaggio. Per settimane erano stati battuti i sentieri e i boschi della zona, con i sommozzatori che avevano anche scandagliato le forre del torrente Melezzo: tutto era risultato vano. Fino a ieri, con il macabro ritrovamento.  Il corpo dell’anziana, che soffriva di amnesia, è stato localizzato a oltre un’ora a piedi dal centro di Re: «Ha camminato a lungo in una zona accidentata, il ritrovamento è avvenuto al di là del fiume Melezzo», conferma Matteo Gasparini, responsabile della Decima delegazione Valdossola del Cnsas. Un versante boschivo ripido ed insidioso che l’anziana ha risalito per oltre seicento metri di dislivello. E dove, dopo tanto girovagare senza meta, confusa e sola, ha trovato la morte.

Marco De Ambrosis

Articolo di: lunedì, 13 marzo 2017, 12:36 p.

Dal Territorio

Cinque anni e mezzo per violenza sessuale e maltrattamenti

Cinque anni e mezzo per violenza sessuale e maltrattamenti
NOVARA, Cinque anni e mezzo di carcere per violenza sessuale e maltrattamenti e assoluzione, invece, dall’accusa di stalking. Si è concluso così, in Tribunale a Novara, l’ennesima storia di maltrattamenti in famiglia. Alla sbarra un panettiere novarese di 40 anni. Stando alla denuncia dell’ex compagna, risalente al 2009, quando era andata a stare in una(...)

continua »

Altre notizie

Novara Calcio, un raduno “particolare”

Novara Calcio, un raduno “particolare”
GRANOZZO - C’era una volta il raduno… Una sorta di primo giorno di scuola in cui giocatori e tecnici, vecchi e nuovi, riapparivano d’incanto tutti abbronzati per la curiosità dei tifosi, attratti soprattutto dal cercare di associare cognomi a facce non ancora conosciute. Domenica è andato in scena un raduno molto singolare del Novara Calcio 2017-18.(...)

continua »

Altre notizie

Midsummer, grande jazz sul lago

Midsummer, grande jazz sul lago
Primo appuntamento oggi, martedì 18 luglio, nel parco di Villa La Palazzola, con Midsummer Jazz Concerts, dal 18 al 21 a Stresa, sabato 22 e domenica 23 luglio al Teatro “Il Maggiore" di Verbania. Ad aprire la rassegna jazz, giunta alla sesta edizione e inserita nel cartellone di Stresa Festival, sono il pianista spagnolo Chano Dominguez, Horacio Fumero al contrabbasso e David(...)

continua »

Altre notizie

Dopo secoli, il lupo ritorna in pianura

Dopo secoli, il lupo ritorna in pianura
CAMERI - Per ora non sembra aver varcato il Ticino. Ma «la presenza di un lupo nei nostri territori sarebbe davvero una notizia. Mai, da quando sono qui, si è verificato un avvistamento così preciso e documentato». Parola del direttore del Parco naturale della Valle del Ticino e del lago Maggiore, Benedetto Franchina. Peraltro, sono secoli che nelle pianure del(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top