Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 30 aprile 2017
 
 
Articolo di: lunedì, 13 marzo 2017, 12:36 p.

Resti umani nel bosco

Macabra scoperta in Valle Vigezzo

RE- Resti umani nel bosco. Macabra scoperta a Re, in Valle Vigezzo. Durante un normale sopralluogo per il controllo della fauna selvatica gli agenti della Polizia provinciale ieri pomeriggio, domenica, hanno notato delle ossa nella faggeta alla periferia di Re, lungo il versante boschivo che digrada dalle Rocce del Gridone. E quelle che inizialmente parevano ossa di un cervo, alla fine si sono rivelate per quello che erano: resti umani. Sul posto per il recupero delle spoglie è intervenuto anche il Soccorso alpino della Valle Vigezzo. Dalle verifiche effettuate anche dai Carabinieri di Santa Maria Maggiore, e dal ritrovamento della medaglietta d’oro e di qualche brandello di vestiti che indossava al momento della scomparsa, si è appurato che si tratta di Veronica Bencic (nella foto), l’ottantatreenne triestina dispersa a Re dallo scorso Ferragosto quando aveva raggiunto la valle in pullman con una comitiva per un pellegrinaggio. Per settimane erano stati battuti i sentieri e i boschi della zona, con i sommozzatori che avevano anche scandagliato le forre del torrente Melezzo: tutto era risultato vano. Fino a ieri, con il macabro ritrovamento.  Il corpo dell’anziana, che soffriva di amnesia, è stato localizzato a oltre un’ora a piedi dal centro di Re: «Ha camminato a lungo in una zona accidentata, il ritrovamento è avvenuto al di là del fiume Melezzo», conferma Matteo Gasparini, responsabile della Decima delegazione Valdossola del Cnsas. Un versante boschivo ripido ed insidioso che l’anziana ha risalito per oltre seicento metri di dislivello. E dove, dopo tanto girovagare senza meta, confusa e sola, ha trovato la morte.

Marco De Ambrosis

Articolo di: lunedì, 13 marzo 2017, 12:36 p.

Dal Territorio

Pombia: ponte di via Castello danneggiato da un’auto

Pombia: ponte di via Castello danneggiato da un’auto
POMBIA, I Vigili del Fuoco di Arona sono intervenuti sabato sera per una verifica statica del ponte di via Castello nel comune di Pombia, nel Novarese. A seguito di un urto con una  autovettura,  il parapetto di protezione è stato danneggiato e alcune sue parti sono cadute sulla carreggiata della sottostante strada provinciale. I vigili del fuoco hanno eliminato le(...)

continua »

Altre notizie

Il Novara si perde e perde contro il Brescia

Il Novara si perde e perde contro il Brescia
'Abbiamo fatto fatica. Continuiamo a portarci dietro ls gara con il Perugia. Mentalmente c''è gente chenon si è ancora ripresa. Mi spiace molto. Mi aspettavo qualcosa di piu'.  Cosi a fine partita il presidente del Novara Massimo De Salvo commenta la brutta prova della squadra. Un Novara apparso per lunghi tratti della gara svagato e poco cattivo. Gli azzurti andati in(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

Trenino turistico ad Arona, nuovo gestore cercasi

Trenino turistico ad Arona, nuovo gestore cercasi
ARONA - Non suona più da oltre sei mesi la sua inconfondibile campanella. Per il momento il “trenino turistico” (nella foto di Emanuele Sandon), da cinque anni a servizio della città per portare turisti, villeggianti e aronesi dal centro alla Rocca e al colosso di San Carlo, si è dovuto fermare. Forse ancora per poco. Scade oggi, mercoledì 26 aprile,(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top