Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 27 marzo 2017
 
 
Articolo di: lunedì, 13 marzo 2017, 12:36 p.

Resti umani nel bosco

Macabra scoperta in Valle Vigezzo

RE- Resti umani nel bosco. Macabra scoperta a Re, in Valle Vigezzo. Durante un normale sopralluogo per il controllo della fauna selvatica gli agenti della Polizia provinciale ieri pomeriggio, domenica, hanno notato delle ossa nella faggeta alla periferia di Re, lungo il versante boschivo che digrada dalle Rocce del Gridone. E quelle che inizialmente parevano ossa di un cervo, alla fine si sono rivelate per quello che erano: resti umani. Sul posto per il recupero delle spoglie è intervenuto anche il Soccorso alpino della Valle Vigezzo. Dalle verifiche effettuate anche dai Carabinieri di Santa Maria Maggiore, e dal ritrovamento della medaglietta d’oro e di qualche brandello di vestiti che indossava al momento della scomparsa, si è appurato che si tratta di Veronica Bencic (nella foto), l’ottantatreenne triestina dispersa a Re dallo scorso Ferragosto quando aveva raggiunto la valle in pullman con una comitiva per un pellegrinaggio. Per settimane erano stati battuti i sentieri e i boschi della zona, con i sommozzatori che avevano anche scandagliato le forre del torrente Melezzo: tutto era risultato vano. Fino a ieri, con il macabro ritrovamento.  Il corpo dell’anziana, che soffriva di amnesia, è stato localizzato a oltre un’ora a piedi dal centro di Re: «Ha camminato a lungo in una zona accidentata, il ritrovamento è avvenuto al di là del fiume Melezzo», conferma Matteo Gasparini, responsabile della Decima delegazione Valdossola del Cnsas. Un versante boschivo ripido ed insidioso che l’anziana ha risalito per oltre seicento metri di dislivello. E dove, dopo tanto girovagare senza meta, confusa e sola, ha trovato la morte.

Marco De Ambrosis

Articolo di: lunedì, 13 marzo 2017, 12:36 p.

Dal Territorio

Auto si ribalta tra Barengo e Fara

Auto si ribalta tra Barengo e Fara
BARENGO, E’ intervenuta la Polizia stradale di Arona, questa mattina domenica 26 marzo, intorno alle 6, per un incidente che si è registrato lungo la strada provinciale tra Barengo e Fara, nel Novarese. Qui, per cause in fase di ricostruzione dagli agenti della Stradale, un’autovettura guidata da una donna si è ribaltata sulla carreggiata. Sul posto anche il(...)

continua »

Altre notizie

Il Novara strappa un buon punto a Bari

Il  Novara strappa un buon punto a Bari
Decimo risultato utile consecutivo per il Novara che pareggia per 0_0 a Bari. Gli azzurri con anche un poco di fortuna, due pali dei padroni di casa, riescono a resistere alla corazzata di Colantuono giocando una gara accorta. Punto prezioso e play off sempre alla portata.

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

L’Università del Piemonte Orientale "Open" per un giorno

L’Università del Piemonte Orientale "Open" per un giorno
Sabato 1° aprile tutte le sedi dell’Università del Piemonte orientale saranno aperte, dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18, per l’evento di orientamento "Open". Gli studenti delle scuole superiori e le loro famiglie potranno incontrare studenti dell’Ateneo, professori e personale tecnico-amministrativo e partecipare a presentazioni e visite guidate(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top