Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 19 gennaio 2018
 
 
Articolo di: sabato, 13 gennaio 2018, 10:57 m.

Re Biscottino e il trono conteso

Non tutti accettano Renato Sardo come nuovo sovrano

NOVARA - Proprio quando mancano pochi giorni all’inizio del Carnevale 2018, si è scatenato un acceso dibattito in merito al nuovo Re Biscottino, Renato Sardo, successore di Sandro Berutti, mancato a ottobre scorso.

Secondo infatti il giornalista e cultore della novaresità Gianfranco Capra (e come lui anche altri), la scelta del nuovo Re sarebbe sbagliata: “La maschera della città è un ruolo pubblico non privato - ci ha detto - che deve essere ricoperto da una personalità novarese, che sappia il dialetto e intrattenere. Non mi pare che la persona scelta abbia queste caratteristiche. Ho fatto presente la cosa anche alle autorità comunali ma non ho avuto riscontro”. Ma lo stesso Sandro Berutti nel corso del suo ultimo Carnevale aveva indicato Renato Sardo come suo “erede”: “Questo non ha importanza - risponde Capra - il Re dovrebbe essere designato da una commissione specifica”.

In reazione alle dichiarazioni di Capra, che il giornalista ha espresso su Facebook nei giorni scorsi, il nuovo Re e la Regina Cuneta (sua sorella Giusy Sardo) hanno voluto dire la loro con una lettera che abbiamo pubblicato sullo scorso numero del nostro giornale: “La successione al trono non è in discussione - dice tra l’altro nello scritto Renato Sardo, nato a Novara 47 anni fa e da 12 attivo nell’organizzazione del Carnevale - Le accuse mosse al sottoscritto, alla Regina e alla nostra associazione sono sospette, perché basate sul pregiudizio e lanciate da chi non ha mai mosso un dito per il Carnevale”.

Fa sentire la sua voce anche la Regina: “Sandro non avrebbe mai scelto una persona che non merita questo titolo - ci ha detto Giusy Sardo - sapeva quanto impegno ci ha sempre messo mio fratello, nell’organizzazione del Carnevale, nella costruzione dei carri e nella partecipazione ai numerosi eventi che facciamo a Novara e in giro per l’Italia”.

Inoltre non posso tollerare che vengano mosse delle critiche alla nostra associazione - aggiunge la regina - regolarmente registrata, che conta più di 500 iscritti e che si adopera non solo per organizzare il Carnevale, offrendo momenti di festa a piccoli e grandi, ma allo stesso tempo per fare beneficienza: nel tempo ha aiutato e continua a sostenere numerose realtà come “Il sorriso di Luca”, Edo’s Smile, la protezione civile, la Caritas, i bambini del Santa Lucia e molte altre. Tutto questo per la quasi totalità a nostre spese, dal Comune di Novara in tre anni abbiamo avuto 1.500 euro. Per tutte queste accuse infondate stiamo pensando di agire per vie legali”. Su questo ultimo punto Capra commenta: “Non mi sembra di avere detto cose così oltraggiose ma facciano pure quello che vogliono”. E aggiunge ironico: “Tanto al massimo mi danno i domiciliari visto che ho più di 80 anni”.

Valentina Sarmenghi  


Articolo di: sabato, 13 gennaio 2018, 10:57 m.

Dal Territorio

Igor Volley, una sconfitta che brucia

Igor Volley, una sconfitta che brucia
OSIMO - Dopo Busto anche Novara viene costretta alla sconfitta al tie break dalla Lardini Filottrano, dimostratasi in casa molto difficile da affrontare ma l’Igor non è stata sicuramente all’altezza del suo nome. Una sconfitta incredibile che brucia: la squadra azzurra, presentatasi nelle Marche in piena emergenza, ha ad un certo punto rischiato anche una più che(...)

continua »

Altre notizie

Sessantenne colpito da un albero a Cureggio

Sessantenne colpito da un albero a Cureggio
CUREGGIO, G.Z., 64enne di Cureggio, nel Novarese, è rimasto gravemente ferito dalla caduta di un albero. Soccorso dall'elicottero del 118, è stato portato al Cito di Torino.  L'episodio è avvenuto poco dopo le 16 nei pressi di un terreno di via Carlottina.  Qui si stava tagliando e abbattendo un albero di alto fusto. Quanto la pianta è caduta(...)

continua »

Altre notizie

Ragazzi Harraga, mostra al Broletto

Ragazzi Harraga, mostra al Broletto
NOVARA - Martedì prossimo verrà inaugurata al Broletto “Sguardi sui ragazzi harraga”, la mostra fotografica che racconta del progetto pilota, partito da Palemo, di accoglienza e, soprattutto d‘inserimento lavorativo e abitativo, dei giovani migranti che giungono in Italia soli. L’iniziativa è curata dal Ciai (Centro Italiano aiuti(...)

continua »

Altre notizie

I sentieri del vino Boca e l’Unesco

I sentieri del vino Boca e l’Unesco
Una cartina per favorire la conoscenza a livello internazionale di un territorio storico del Novarese e i suoi vini preziosi. Dalla collaborazione tra Il Club per l’Unesco Terre del Boca e i produttori del Boca doc è nata “I sentieri del vino. Percorsi tra i vigneti del Boca doc”. La cartina,  è stata presentata ufficialmente prima di Natale nella(...)

continua »

Altre notizie

^ Top