Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 21 gennaio 2017
 
 
Articolo di: venerdì, 13 aprile 2012, 8:57 p.

Quasi sicuramente ladri professionisti gli autori del colpo in gioielleria

Usata per il furto un'auto rubata a Stresa

NOVARA - E' quasi certamente opera di una banda di professionisti il colpo messo a segno all'alba di oggi, venerdì 13 aprile, alla gioielleria "L'angolo delle ore" di corso Cavour 1 a Novara (di cui vi abbiamo dato notizia nell'immediatezza dei fatti e che ha fruttato ai ladri un bottino, in orologi, quantificabile tra i 30 e i 50mila euro).

Il modus operandi, infatti, pare essere stato studiato sin nei più minimi dettagli. A partire dall'autovettura agganciata alla saracinesca con un cavo e il veicolo che fa da motore trainante per asportare letteralmente la serranda e aprirsi un primo varco per entrare nel negozio.

L'azione dei malviventi è stata fulminea: pochi istanti per alzare a sufficienza la saracinesca e altri per forzare la porta d'ingresso in vetro e avere via libera all'interno del negozio, rivenditore autorizzato di orologi Rolex. A disturbare la loro azione, però, l'entrata in funzione dell'allarme, che, comunque, non li ha fatti desistere completamente. Hanno infatti arraffato quanto sono riusciti a trovare nella vetrina. Si tratta di una decina di orologi del valore economico complessivo che varia tra i 30 e i 50mila euro. Sono poi usciti, abbandonando l'auto, risultata rubata a Stresa un mese e mezzo fa, in strada e fuggendo a bordo di alcuni scooter.

La porta d'accesso è stata forzata probabilmente con un cacciavite. Sul posto, gli uomini della Volante e la Polizia scientifica. Qualche elemento utile potrebbe giungere dalle telecamere collocate lungo la via di fuga. Qualcosa pare sia già emerso, fornendo qualche utile indizio agli inquirenti. Sembra possa esserci anche un testimone.

"Ho aperto il negozio intorno alle 9 – rileva una commessa alla Bottega Verde – Ho visto la saracinesca conciata in quel modo e non capivo. Vedendo però qui il tecnico dei sistemi di sicurezza, ho inizialmente pensato che stessero cambiando la saracinesca, magari danneggiata da qualcosa. Solo dopo ho capito cos'era successo".

Il sollevamento della saracinesca ha prodotto un rumore notevole in strada, ma sembra che in pochi si siano accorti di cosa stesse avvenendo.

Monica Curino

Articolo di: venerdì, 13 aprile 2012, 8:57 p.
Articoli correlati Novara: spariscono motori nautici da un negozio (2) Fiamme in un appartamento di via Goito (1) Un lettore segnala una criticità in viale Manzoni (1) Lite tra due avventori in un locale di corso Vercelli (1) Minaccia di togliersi la vita al parco: salvato dalla Polizia (1) Arrestati due marocchini: avevano sequestrato per tre ore e mezzo due 30enni (1) Ladri in azione a Nibbiola: rubate moto per 100mila euro (1) Ladri in azione a Cressa: restano a mani vuote (1) Incendio in via Agogna lunedì sera (1) Autovettura rubata ritrovata da municipale e Polizia (1) Polizia in mostra domenica 28 al Centro commerciale S. Martino (1) Ancora un incendio, giovedì pomeriggio, nell'area dell'ex Olcese (1) Asporta prodotti per l'igiene da un supermercato: arrestato (1) La Volante sventa il suicidio di un giovane (1) Entra ubriaco in un bar, vuole ancora da bere e se la prende con gli agenti: arrestato (1) La Volante arresta per droga un extracomunitario (1) Morto a 50 anni Luciano Sacco (1) Scippatore arrestato in zona stazione mercoledì sera (1) Arrestato per atti osceni in luogo pubblico sabato mattina (1) Compra gioielli con assegni non 'buoni': arrestato uomo del Milanese (1) Novarese di mezza età malmenato in centro a Novara (1) E' un 24enne marocchino il rapinatore arrestato per la rapina in viale Manzoni (1) Giovane marocchino arrestato per tentata rapina (1) Colpo alla gioielleria “Affari d’oro”: nuova udienza (1)

Tags: gioielleria, corso cavour, volante, scientifica, saracinesca

Dal Territorio

Accusati di aver segregato due anziani a Caltignaga, si difendono: “Li abbiamo seguiti e curati”

Accusati di aver segregato due anziani a Caltignaga, si difendono: “Li abbiamo seguiti e curati”
NOVARA, Sono stati ascoltati i due imputati e altri testi, ieri mattina in Tribunale a Novara, al processo che vede alla sbarra Stefana Arena, 62 anni, e il figlio Antonio, di 31, arrestati nel marzo dello scorso anno dai Carabinieri, perché reputati, a seguito di una lunga serie di indagini, come “spietati carcerieri” (così riferirono i carabinieri in una nota(...)

continua »

Altre notizie

Calcio, Paolo Faragò passa al Cagliari

Calcio, Paolo Faragò passa al Cagliari
NOVARA - Adesso è certo. Paolo Faragò dice addio al Novara Calcio e passa a titolo definitivo al Cagliari, in serie A. La società azzurra, a malincuore, saluta il suo “capitan Futuro” a fronte di un’operazione lampo che ha avuto l’accelerazione nelle ultime 48 ore: decisivo il pranzo tra i direttori sportivi dei due club, Domenico Teti e Stefano(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

Trecate è la più “cardioprotetta”

Trecate è la più “cardioprotetta”
TRECATE - Trecate diventerà a breve la città più cardioprotetta della provincia, con un defibrillatore ogni 3.500 abitanti. Entro l’inizio di febbraio, infatti, verranno posizionati in vari punti dell’abitato cinque defibrillatori semiautomatici fissi ed uno mobile sarà dato in dotazione alla Polizia municipale. Gli apparecchi si aggiungono a quelli(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top