Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 23 settembre 2017
 
 
Articolo di: mercoledì, 26 ottobre 2011, 3:06 m.

Prima udienza, a Torino, per il processo d'Appello a El Kacimi per il delitto Oropallo

Il pm ha chiesto 30 anni per omicidio volontario. Processo aggiornato a novembre

NOVARA - Aperto, ieri, martedì 25 ottobre, a Torino, il processo d'Appello nei confronti di Abdeffamad El Kacimi, 23enne di origini marocchine, condannato in primo grado lo scorso 8 marzo a 14 anni e mezzo di reclusione per l'omicidio preterintenzionale di Vincenzo Oropallo, 46enne casellante, omicidio avvenuto davanti alla trattoria di famiglia di viale Giulio Cesare, a Novara, nella serata del 21 giugno 2010.

Il pm torinese ha ribadito quanto aveva già chiesto il pm novarese in primo grado (con il rito abbreviato), ossia 30 anni di carcere per omicidio volontario, le parti civili si sono associate alla richiesta, mentre la difesa del 23enne (avvocati Maria Criaco e Giovanni Agnesina) ha chiesto di confermare la preterintenzionalità, di riconoscere le attenuanti generiche escludendo l’aggravante dei futili motivi (e di annullare l’ordine di espulsione dall’Italia, "perché - hanno più volte spiegato gli avvocati anche in passato - è cittadino italiano").

Il processo d’Appello è stato, quindi, aggiornato al prossimo 8 novembre. L’udienza a Torino è durata poco più di 3 ore. Prima sono stati esposti i fatti, quindi c'è stato l'intervento del pm, delle parti civili e, infine, dei legali dell’imputato El Kacimi. Durante l'udienza, su richiesta delle parti civili, è stato anche mostrato il coltello usato per il delitto.

In primo grado El Kacimi, come anticipato, era stato condannato a 14 anni e mezzo per omicidio preterintenzionale con l’aggravante dei futili motivi.

 

Paolo Viviani

Monica Curino

Articolo di: mercoledì, 26 ottobre 2011, 3:06 m.
Articoli correlati Omicidio Luckasz in Appello: un tradimento scagionerebbe il presunto mandante dell’omicidio (1) Frazioni ed ex sedi di Quartiere: il punto dell’assessore Agnesina (1) Al Piccolo Coccia sarà svelato il progetto Comune di Novara-Agil Volley (1) Approda in appello il processo Staffieri (1) Rapinato un bar di Garbagna Novarese (1) Delitto Oropallo, accusa e difesa presentano ricorso in Appello (1) Delitto Oropallo: in Assise al via il processo (1) Omicidio Oropallo: 14 anni e mezzo per il 23enne che lo accoltellò (1)

Tags: Oropallo, trattoria, casellante, appello, agnesina, criaco

Dal Territorio

Incidente in autostrada: ferito trasportato grave al Cto di Torino

Incidente in autostrada: ferito trasportato grave al Cto di Torino
NOVARA, Incidente stradale lungo l’autostrada A4 Torino-Milano, poco prima delle 13 di oggi, sabato 23 settembre, in direzione del capoluogo lombardo, ancora in territorio novarese.Il sinistro ha coinvolto un’autovettura e un mezzo pesante. Giunto sul posto, il personale dei Vigili del fuoco si è occupato di estrarre un ferito rimasto incastrato nell’auto e ha(...)

continua »

Altre notizie

Il Novara cede all’Avellino

Il Novara cede all’Avellino
NOVARA -  AVELLINO  1- 2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Troest, Chiosa, Calderoni, Moscati, Ronaldo (15’ st Da Cruz), Sciaudone, Di Mariano (1’ st Macheda), Maniero, Chajia (36’ st Sansone).  All.:  Corini.   AVELLINO:  Radu, Ngawa, Kresic, Migliorini, Rizzato, Laverone (33’ st Lasik), Paghera(...)

continua »

Altre notizie

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”
NOVARA - Si svolgerà domenica 24 settembre la prima edizione della  “Pedalata Cicli storici”  organizzata dalla Pro loco Novara con il patrocinio del Comune e dell’Agenzia turistica locale della Provincia di Novara. La pedalata prevede il ritrovo in piazza Gramsci alle 8, quindi la partenza alle 9.30 per Olengo, Terdobbiate, Cascina Barzè,(...)

continua »

Altre notizie

Riso, «indispensabile essere uniti»

Riso, «indispensabile essere uniti»
SAN PIETRO MOSEZZO - «Siamo in un mercato ormai globale. L’Italia non è l’unico Paese che produce riso, e nemmeno l’unico che produce buon riso. Per questo dobbiamo imparare a “venderci” meglio e a mantenere una filiera che negli anni ha sempre saputo distinguersi per unità: solo così usciremo dal guado legato alla nuova politica agricola(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top