Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 21 gennaio 2017
 
 
Articolo di: mercoledì, 26 ottobre 2011, 3:06 m.

Prima udienza, a Torino, per il processo d'Appello a El Kacimi per il delitto Oropallo

Il pm ha chiesto 30 anni per omicidio volontario. Processo aggiornato a novembre

NOVARA - Aperto, ieri, martedì 25 ottobre, a Torino, il processo d'Appello nei confronti di Abdeffamad El Kacimi, 23enne di origini marocchine, condannato in primo grado lo scorso 8 marzo a 14 anni e mezzo di reclusione per l'omicidio preterintenzionale di Vincenzo Oropallo, 46enne casellante, omicidio avvenuto davanti alla trattoria di famiglia di viale Giulio Cesare, a Novara, nella serata del 21 giugno 2010.

Il pm torinese ha ribadito quanto aveva già chiesto il pm novarese in primo grado (con il rito abbreviato), ossia 30 anni di carcere per omicidio volontario, le parti civili si sono associate alla richiesta, mentre la difesa del 23enne (avvocati Maria Criaco e Giovanni Agnesina) ha chiesto di confermare la preterintenzionalità, di riconoscere le attenuanti generiche escludendo l’aggravante dei futili motivi (e di annullare l’ordine di espulsione dall’Italia, "perché - hanno più volte spiegato gli avvocati anche in passato - è cittadino italiano").

Il processo d’Appello è stato, quindi, aggiornato al prossimo 8 novembre. L’udienza a Torino è durata poco più di 3 ore. Prima sono stati esposti i fatti, quindi c'è stato l'intervento del pm, delle parti civili e, infine, dei legali dell’imputato El Kacimi. Durante l'udienza, su richiesta delle parti civili, è stato anche mostrato il coltello usato per il delitto.

In primo grado El Kacimi, come anticipato, era stato condannato a 14 anni e mezzo per omicidio preterintenzionale con l’aggravante dei futili motivi.

 

Paolo Viviani

Monica Curino

Articolo di: mercoledì, 26 ottobre 2011, 3:06 m.
Articoli correlati Omicidio Luckasz in Appello: un tradimento scagionerebbe il presunto mandante dell’omicidio (1) Frazioni ed ex sedi di Quartiere: il punto dell’assessore Agnesina (1) Al Piccolo Coccia sarà svelato il progetto Comune di Novara-Agil Volley (1) Approda in appello il processo Staffieri (1) Rapinato un bar di Garbagna Novarese (1) Delitto Oropallo, accusa e difesa presentano ricorso in Appello (1) Delitto Oropallo: in Assise al via il processo (1) Omicidio Oropallo: 14 anni e mezzo per il 23enne che lo accoltellò (1)

Tags: Oropallo, trattoria, casellante, appello, agnesina, criaco

Dal Territorio

Accusati di aver segregato due anziani a Caltignaga, si difendono: “Li abbiamo seguiti e curati”

Accusati di aver segregato due anziani a Caltignaga, si difendono: “Li abbiamo seguiti e curati”
NOVARA, Sono stati ascoltati i due imputati e altri testi, ieri mattina in Tribunale a Novara, al processo che vede alla sbarra Stefana Arena, 62 anni, e il figlio Antonio, di 31, arrestati nel marzo dello scorso anno dai Carabinieri, perché reputati, a seguito di una lunga serie di indagini, come “spietati carcerieri” (così riferirono i carabinieri in una nota(...)

continua »

Altre notizie

Calcio, Paolo Faragò passa al Cagliari

Calcio, Paolo Faragò passa al Cagliari
NOVARA - Adesso è certo. Paolo Faragò dice addio al Novara Calcio e passa a titolo definitivo al Cagliari, in serie A. La società azzurra, a malincuore, saluta il suo “capitan Futuro” a fronte di un’operazione lampo che ha avuto l’accelerazione nelle ultime 48 ore: decisivo il pranzo tra i direttori sportivi dei due club, Domenico Teti e Stefano(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

Trecate è la più “cardioprotetta”

Trecate è la più “cardioprotetta”
TRECATE - Trecate diventerà a breve la città più cardioprotetta della provincia, con un defibrillatore ogni 3.500 abitanti. Entro l’inizio di febbraio, infatti, verranno posizionati in vari punti dell’abitato cinque defibrillatori semiautomatici fissi ed uno mobile sarà dato in dotazione alla Polizia municipale. Gli apparecchi si aggiungono a quelli(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top