Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 23 febbraio 2017
 
 
Articolo di: domenica, 28 agosto 2011, 8:21 m.

Presentato a Santa Maria Maggiore il progetto del nuovo campo da golf

Cottini: «Aperti a critiche e suggerimenti, ma il campo si farà»

SANTA MARIA MAGGIORE - Una sala del cinema gremita come non si vedeva da tempo. Diverse centinaia di persone tra residenti e abituali frequentatori di Santa Maria Maggiore, hanno preso parte martedì sera all’incontro organizzato dall’Amministrazione comunale per presentare il progetto del campo da golf: un’opera in cui crede molto la giunta guidata da Claudio Cottini. «Non andiamo a distruggere la pineta, come qualcuno asserisce, bensì sarà un modo per valorizzarla ulteriormente», ha precisato sin dalle prime battute del suo intervento il primo cittadino di Santa Maria Maggiore. Che ha poi ripercorso le tappe che hanno portato alla progettazione dell’opera, alla richiesta e ottenimento di tutte le autorizzazioni, fino all’avvio dei lavori. I quali «sono partiti nei termini, ovvero entro il 30 giugno scorso, per non perdere il finanziamento regionale. Poi sono stati interrotti per non ostacolare la stagione estiva e riprenderanno a settembre. Non verrà costruito neppure un metro cubo di cemento e il campo da golf s’integrerà con la pista da fondo, garantendo un’opportunità turistica e sportiva lungo tutto l’arco dell’anno», garantisce Cottini.

Ha preso quindi la parola Nicola Zeduri, amministratore di Viridia, la società che realizzerà l’opera, fornendo alcuni dati tecnici sul progetto e, più in generale, sullo sport del golf. «Sarà un campo a nove buche, in sostanza si realizzeranno nove zone prative della lunghezza di circa 100- 150 metri» ha illustrato quindi il progettista, Giacomo Prini. «Si andranno a tagliare complessivamente 1834 piante di vario diametro e – ha puntualizzato l’agronomo Gian Mauro Mottini - si faranno degli interventi di compensazione che miglioreranno il bosco interessando un’area grande tre volte tanto la superficie disboscata».

Molte le richieste di delucidazioni da parte del pubblico, suddiviso tra sostenitori e detrattori del progetto. Altri avrebbero voluto ancora intervenire per dire la loro ma il primo cittadino ha preso nuovamente la parola: «Abbiamo ricevuto delle petizioni con considerazioni a favore e altre contrarie e come Amministrazione non ci sottrarremo ancora al dialogo, peraltro in sede di Consiglio comunale se n’è già dibattuto molto. Accettiamo suggerimenti e critiche, certo è – ha concluso Cottini – che siamo fermamente convinti ad andare avanti e il campo da golf si farà».

m.d.a.

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato

 

Articolo di: domenica, 28 agosto 2011, 8:21 m.

Tags: Santa Maria Maggiore, golf, Vigezzo

Dal Territorio

81enne truffata da due finti dipendenti dell’acquedotto

81enne truffata da due finti dipendenti dell’acquedotto
CERANO, Ancora truffatori in azione nel Novarese. L’ultimo episodio si è verificato l’altra mattina a Cerano. Qui due soggetti si sono presentati in un’abitazione di via Papa Giovanni XXIII, riferendo all’anziana che ha aperto loro la porta, classe 1935, di essere alcuni addetti dell’acquedotto. La strategia utilizzata per la truffa è stata la(...)

continua »

Altre notizie

Il Novara Calcio ha trovato l’equilibrio

Il Novara Calcio ha trovato l’equilibrio
NOVARA - E adesso non parlate di play off. Anche se la classifica del Novara, ad oggi, direbbe il contrario, con tre punti di distanza da quel fatidico ottavo posto, attualmente occupato dall’Entella, e ben sei lunghezze di vantaggio sulla zona rischio. C’è ancora tanta strada da pedalare, come si dice in gergo ciclistico, e per gli uomini di Boscaglia(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

Anche Shell cerca petrolio nel Novarese

Anche Shell cerca petrolio nel Novarese
Oltre 400 chilometri quadrati di terreno tra Piemonte e Lombardia, nelle province di Novara, Vercelli, Varese e Biella. Da Castelletto Ticino a Borgomanero, sino a Gattinara e Sizzano: è su questa larga porzione di Nord Italia - denominata nel suo complesso “Cascina Alberto” - che il colosso petrolifero Shell eserciterà nel prossimo futuro il permesso di ricerca di(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top