Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 20 febbraio 2018
 
 
Articolo di: lunedì, 31 ottobre 2011, 4:52 m.

Prato Sesia: i funerali di Sara e Maria probabilmente non prima di mercoledì

Si aspetta il nulla osta

PRATO SESIA - L'autorizzazione per le esequie di Maria e Sara Bordoni, le due sorelle di Prato Sesia, nel Novarese, morte in un tragico tamponamento lungo l'A4 nel Milanese ormai quasi 10 giorni fa, potrebbe giungere nella giornata di mercoledì.

Venerdì i medici hanno completato l'autopsia sui corpi delle due ragazze e di Simone Montegrandi, il fidanzato di Maria, in auto con loro. I risultati non sarebbero ancora stati comunicati al pm che si occupa della vicenda. Per questa ragione, complice anche il ponte festivo, è possibile che il pm trovi i risultati dell'autopsia e dell'esame del Dna sul suo tavolo solo mercoledì e allora potrà esserci il nulla osta per il funerale a Prato Sesia.

In occasione del giorno del funerale, il vescovo di Novara, monsignor Renato Corti, farà pervenire una lettera di vicinanza ai famigliari, lettera che sarà letta in occasione della cerimonia.

Monica Curino

Articolo di: lunedì, 31 ottobre 2011, 4:52 m.
Articoli correlati Prato Sesia: ancora sconcerto tra amici e famigliari (3) Prato Sesia: si attende ancora per i funerali di Sara e Maria (2) Lunedì, a Prato Sesia, l'addio a Sara e Maria Bordoni (2) Forse venerdì i risultati del Dna per Maria e Sar (2) Il vescovo Corti interviene sull'emergenza casa (1) Festa di Don Bosco (1) Ordinazione di due nuovi diaconi, sabato pomeriggio (1) Visita nel Borgomanerese per il vescovo Brambilla (1) Sacerdoti novaresi in visita a Mosca e al monastero di S. Giorgio (1) Le nuove generazioni al centro dell’omelia di San Gaudenzio (1) Domenica 8, gli imprenditori di Coldiretti incontrano il vescovo Corti (1) Si attende la nomina di un nuovo vescovo (1) Mortale ad Arluno: la comunità di Prato Sesia sconvolta (1) Posta a singhiozzo, il sindaco scrive al Prefetto (1) Cisterna si ribalta sull'A4: qualche rallentamento al traffico (1) Festa grande a Prato per il compleanno della Pro loco (1) Il francobollo in cattedra a Novara e Prato Sesia (1) Morirono in tre, “patteggia” tre anni (1) Tour enogastronomico dei “Sapori a Prato” (1) 13 dicembre 1590, consacrazione della Basilica di San Gaudenzio (1)

Tags: bordoni, a4, prato sesia, vescovo

Dal Territorio

Tifoso novarese della Juve arrestato a Torino in occasione del derby

Tifoso novarese della Juve arrestato a Torino in occasione del derby
NOVARA, C’è anche un novarese tra i tifosi arrestati e denunciati a Torino domenica in occasione del derby della Mole, Torino-Juventus. Prima, dopo e durante il match, dai controlli delle Forze dell’Ordine, si è arrivati all’arresto di tre tifosi e alla denuncia di altri cinque, oltre al sequestro di 16 fumogeni e due bastoni. Tra i tre arrestati(...)

continua »

Altre notizie

Volley la Igor conquista la Coppa Italia

Volley la Igor conquista la Coppa Italia
Grande Igor Volley a Bologna. Contro Conegliano conquista la Coppa Italia imponendosi per 3 a 1. Dopo la Supercoppa italiana arriva anche il secondo sigillo per le novaresi. Sul Corriere di Novara di lunedì 19 febbraio cronaca e commenti del trionfo azzurro.  Foto www.agilvolley.com 

continua »

Altre notizie

Vercelli e Novara Sposi: 1ª edizione

Vercelli e Novara Sposi: 1ª edizione
Per il primo anno viene organizzata al quartiere fieristico di Vercelli a Caresanablot la 1ª edizione di Vercelli e Novara Sposi, l’evento rivolto alle coppie in procinto di sposarsi. Una manifestazione che si inserisce all’interno di un circuito di ben 24 fiere sul matrimonio che da fine settembre fino a metà febbraio 2018 porta il format in giro per il Nord Italia(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top