Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 25 febbraio 2018
 
 
Articolo di: venerdì, 23 dicembre 2011, 8:27 p.

Poste italiane: il novarese Raeli lascia la direzione dell’area Nord Ovest

Il nuovo responsabile è il romano Pietro La Bruna

NOVARA - Dall’area territoriale Nord Ovest alla Lombardia, dal ponte di comando di Poste Italiane di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta a quello che coordina e dirige il complesso degli sportelli lombardi, la realtà territoriale nazionale più ricca per numeri e volumi di attività.

Trasloca dai suoi uffici sotto la Mole per trasferirsi all’ombra del Duomo Pietro Raeli, che dal primo gennaio 2012 lascia l’incarico di responsabile dell’Area Territoriale Nord Ovest di Poste Italiane per assumere quello di Responsabile dell’Area Territoriale Lombardia.

Novarese da 23 anni, sposato con due figli, Pietro Raeli aveva assunto la direzione dell’area Nord Ovest, nel 2002, dopo essere stato Direttore Regionale del Piemonte. Un decennio di profonde trasformazioni e di grande sviluppo per la rete di Poste Italiane, caratterizzato dal dinamismo di un’offerta di servizi sempre più ricca e da una attenzione sempre più efficacemente diretta ad anticipare le esigenze di una società moderna.

Pietro Raeli ha accompagnato e diretto questo processo, conducendolo attraverso gli snodi cruciali e traguardandolo verso gli obiettivi di fase. La sfida si trasferisce ora in territorio lombardo, una realtà che le origini e il radicamento novaresi di Pietro Raeli –che continua a vivere con la famiglia nella città della Basilica di San Gaudenzio- rendono sicuramente più contigua e affine.

Il nuovo responsabile dell’area Territoriale Nord Ovest  è Pietro La Bruna. Assume la direzione delle Poste di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta dopo aver ricoperto in passato diversi incarichi all’interno dell’Azienda. Romano, 49 anni, sposato con due bambine di 7 e 10 anni, è dal 1983 in Poste Italiane. Ha iniziato come Operatore al CMP di Fiumicino per poi ricoprire vari ruoli in Azienda dalle Risorse Umane Centrali alla Pianificazione Strategica Marketing e Qualità alla Divisione Filatelia. Ha gestito dal 2003 le Filiali di Poste Italiane di Terni, Roma Sud, Cagliari.

Redazione online

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato

 

Articolo di: venerdì, 23 dicembre 2011, 8:27 p.
Articoli correlati Letteratura “gialla” in distribuzione gratuita alle Poste (1) Posteggi all’ospedale di Verbania: novità viabilistiche (1) Versamento di 10 euro a chi apre un libretto ai nati nell’ultimo trimestre del 2011 (1) “Furbetti” del pass invalidi, giro di vite ad Arona (1) Incontro tra Provincia e Poste Italiane per ottimizzare i servizi, soprattutto il recapito (1) Giornata Mondiale del Risparmio 2011 (1) Letterine per Babbo Natale in viaggio (1) Probabili disservizi nella sanità, scuola e poste (1) Premiati gli uffici postali di Novara Centro e Gozzano (1) “I nuovi posteggi all’ospedale un vantaggio per la città” (1) Poste Italiane e CDP incontrano gli alunni delle scuole elementari novaresi (1) Poste Italiane al servizio degli imprenditori (1) Poste Italiane premia i migliori uffici postali della provincia (1) Poste Italiane e Polizia di Stato contro le truffe agli anziani (1) «Il Cmp continuerà a vivere, seppure ridimensionato» (1) Centro meccanizzato postale di Novara: Nastri incontra l’ad di Poste Italiane (1) Ridimensionamento del Cmp: il Consiglio comunale approva un ordine del giorno (1) L'Idv di Galliate: "inaccettabile la chiusura delle Poste" (1) Le Poste premiano i migliori uffici della provincia di Novara (1) Certitel catasto web: visure catastali on line (1) Ritiro della pensione in sicurezza alle Poste (1) Mezzi ecologici nella flotta di Poste Italiane (1) In protesta davanti alle Poste di Suna (1) Rapina alle poste di via Bergamo a Novara (1) Disservizi e attese infinite (1) Emesso un francobollo dedicato Gorgonzola (1) Anche nelle filiali novaresi di Poste Italiane attivo il servizio MoneyGram (1) Speciale annullo filatelico per la beatificazione di Giovanni Paolo II (1) “Sulla buona strada”: campagna di sensibilizzazione di Poste Italiane (1) Dopo l’estate uffici postali di nuovo a pieno ritmo (1) Individuato dai Carabinieri il presunto diffamatore del direttore delle poste di Trecate (1) Spese di tenuta conto azzerate per chi accredita la pensione (1) “Aspettami”, il servizio di custodia della corrispondenza (1) “Lineagialla”: Poste Italiane distribuisce collana di racconti brevi di scrittori emergenti (1) Prosegue la campagna di sensibilizzazione sull’uso della moneta elettronica (1) Posta a singhiozzo, il sindaco scrive al Prefetto (1)

Tags: Poste, Raeli

Dal Territorio

Il Novara cade Avellino

Il Novara cade Avellino
AVELLINO - NOVARA 2 - 1       AVELLINO:  Lezzerini, Ngawa, Morero, Kresic, Rizzato (16’ stLaverone), Molina, (12’ st Cabezas), D’Angelo, Di Tacchio, Bidaoui, Gavazzi (34’ st Falasco), Asencio.  All.:  Novellino   NOVARA:  Montipò, Troest, Mantovani, Chiosa, Dickmann(...)

continua »

Altre notizie

Tetto in fiamme a Maggiora

Tetto in fiamme a Maggiora
MAGGIORA, Incendio al tetto di un'abitazione alle 19,15 di sabato 24 febbraio a Maggiora, nel Novarese. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco con una squadra de l distaccamento di Borgomanero e una dei volontari di Romagnano Sesia. Le fiamme hanno interessato un appartamento di due piani con mansarda. Le squadre sono riuscite a evitare che il fuoco raggiungesse i tetti vicini.(...)

continua »

Altre notizie

"Oneshot": moto d’epoca restaurate

"Oneshot": moto d’epoca restaurate
NOVARA -  Si svolge a Casa Bossi, via Pier Lombardo 4, oggi sabato 24 e domenica 25 febbraio, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19, la mostra "Oneshot". E' un'esposizione di moto d'epoca restaurate: Bmw R69s del 1965; Bmw r75/5 del 1973; Hercules 100gs America del 1968; Hercules gs 125 del 1972; BSA b25ss del 1972; Laverda 750SF del 1970; Yamaha xs 2 del 1973;Bultaco alpina 250 del(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top