Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 28 marzo 2017
 
 
Articolo di: martedì, 11 ottobre 2016, 12:46 p.

Politiche transfrontaliere, incontro nella sede della Provincia del Vco

Dopo il recente referendum promosso da Lega Ticinese e UDC

VERBANIA - Il recente referendum promosso da Lega Ticinese e UDC ha complicato ulteriormente le trattative in corso tra i Governi italiano e svizzero in tema di politiche transfrontaliere. Per affrontare la questione il presidente della Provincia del Verbano Cusio Ossola ha convocato lo scorso venerdì 7 ottobre,  presso la sede del Tecnoparco, un tavolo provinciale. 

Nel corso dell’incontro,  presenti, oltre ovviamente la Provincia rappresentata dal presidente Costa, i rappresentanti dei lavoratori frontalieri in attività e pensionati, i rappresentanti sindacali, il vicepresidente della Regione, Aldo Reschigna e l'onorevole Enrico Borghi, sono stati ripercorsi gli avvenimenti degli ultimi mesi mettendo in evidenza come le iniziative ticinesi, volte a porre delle limitazioni nella libera circolazione delle persone, provochino inevitabilmente delle complicanze nella prosecuzione dei negoziati in corso.

In merito ai nuovi accordi fiscali, su sollecitazione dei rappresentanti sindacali, è stata rimarcata, ancora una volta,  la necessità di riaprire i termini della cosiddetta "voluntary disclosure" al fine evitare il rischio di una doppia tassazione del fondo di previdenza (denominato comunemente II pilastro), della rendita derivata dal pre-pensionamento e delle rendite derivate dalle pensioni di invalidità, riproponendo la possibilità ai contribuenti di usufruire di una tassazione al 5%.

L'onorevole Borghi ha confermato che l'approvazione in Parlamento di una sua mozione, avvenuta nei mesi scorsi, permetterà al Governo di riaprire i termini di un'intesa fiscale che tenga conto della peculiarità del lavoro frontaliero con provvedimento specifico nella prossima Legge di Stabilità, prevista in approvazione entro la fine di questo mese. Tutti i presenti hanno, pertanto, condiviso la necessità di rifare il punto della situazione a provvedimento approvato iniziando però fin da subito un'azione informativa capillare volta a scongiurare la scarsa adesione al concordato riscontrata entro la passata scadenza.

v.s.

Articolo di: martedì, 11 ottobre 2016, 12:46 p.

Dal Territorio

La Igor Volley butta via il secondo posto

La Igor Volley butta via il secondo posto
BUSTO ARSIZIO - L’Igor esce sconfitta per 3-1 senza giustificazioni dal PalaYamamay nell’ultimo turno di regular season, battuta nella serata in cui una vittoria sarebbe servita, visto il contemporaneo stop di Casalmaggiore a Montichiari, per passare sul filo di lana al secondo posto in classifica. Una squadra azzurra arruffona, frenetica e confusionaria come avevamo(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

Successo di visitatori per le Giornate di Primavera del Fai

Successo di visitatori per le Giornate di Primavera del Fai
NOVARA - Ci mettono passione ed entusiasmo. E anche professionalità. Sono il valore aggiunto delle Giornate di Primavera: gli Apprendisti Ciceroni. Studenti di ogni ordine e grado che hanno accompagnato in visita per la due giorni di arte e cultura proposta sul territorio della delegazione Fai di Novara. Sabato 25 e domenica 26 marzo apertura di 29 beni tra la città (cinque nel(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top