Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 22 febbraio 2018
 
 
Articolo di: venerdì, 29 settembre 2017, 5:09 p.

Più sensibilità all'incontro con la disabilità: continua il progetto “La Terra in Comune”

In otto anni coinvolte più di mille persone di sessanta gruppi diversi

NOVARA - Creare “una maggiore sensibilità nell’incontro con la disabilità” e generare un pensiero nuovo rispetto all’incontro con la diversità partendo da ciò che potrebbe rendere questo incontro “difficile” per ragionare su come invece viverlo come esperienza nuova e arricchente: questo lo scopo de “La Terra in Comune”, progetto realizzato dagli educatori professionali del Comune di Novara Federico Lovati e Gaetano Bello, nell'ambito delle attività dei Servizi Politiche Sociali e della Casa 

In pratica il progetto prevede la creazione di situazioni di agio che favoriscono l’inclusione di persone in difficoltà perché trovano gruppi che hanno maturato una nuova consapevolezza su ciò che rappresenta il “diverso da me” riducendo paure e disagi che spesso frenano l’incontro.

Il percorso, realizzato attraverso slides, simulazioni, giochi di ruolo si sviluppa su tre incontri ed è indirizzato a gruppi di adolescenti, che si ritrovano sia nei luoghi formali (classi II, III, IV e V delle Scuole secondarie di secondo grado, scuole di formazione professionale) che informali (oratori, associazioni sportive, centri di aggregazione giovanile, eccetera), studenti universitari di qualsiasi facoltà, insegnanti di tutte le scuole di ogni ordine e grado, gruppi di lavoro (ditte, società, imprese, Enti, eccetera) direttamente coinvolti negli inserimenti di persone con disabilità nelle diverse realtà lavorative, figure adulte responsabili di gruppi in contesti sia formali che informali (educatori, catechisti, animatori, allenatori sportivi, eccetera) che condividono i luoghi di socializzazione e di incontro frequentati dai ragazzi.

Questo percorso viene realizzato nell’ottica di sostenere e rafforzare il compito educativo in riferimento al rapporto e alla relazione con la persona disabile all’interno del loro contesto formativo. L’adesione al progetto è a titolo gratuito, non ha scadenza temporale e si svolge presso la sede dove l’agenzia solitamente svolge la propria attività negli orari concordati con gli educatori responsabili del progetto.

Negli otto anni di vita del progetto si è entrati in contatto con più di mille persone di sessanta gruppi diversi, di variegate realtà del territorio, alunni e insegnanti dalle Scuole secondarie di primo e secondo grado, studenti universitari, gruppi di oratorio, catechisti parrocchiali, gruppi scout.

Per contatti, anche finalizzati solo a ricevere ulteriori informazioni è possibile contattare il funzionario coordinatore del progetto Giulio Pegorari (eth@comune.novara.it, tel. 0321.3703528) o gli educatori Federico Lovati (lovati.federico@comune.novara.it, tel. 0321.3703476) e Gaetano Bello (bello.gaetano@comune.novara.it, tel.0321.3703476). 

Articolo di: venerdì, 29 settembre 2017, 5:09 p.

Dal Territorio

Volley la Igor conquista la Coppa Italia

Volley la Igor conquista la Coppa Italia
Grande Igor Volley a Bologna. Contro Conegliano conquista la Coppa Italia imponendosi per 3 a 1. Dopo la Supercoppa italiana arriva anche il secondo sigillo per le novaresi. Sul Corriere di Novara di lunedì 19 febbraio cronaca e commenti del trionfo azzurro.  Foto www.agilvolley.com 

continua »

Altre notizie

Rubate le offerte per la Caritas

Rubate le offerte per la Caritas
ROMENTINO - È successo ancora. Un anno fa ignoti avevano scassinato la cassetta per le offerte collocata accanto al presepe in chiesa parrocchiale. Questa volta è accaduto in occasione della mostra proposta dal Gruppo Filatelico Romentinese nel 160° anniversario dell’apparizione di Nostra Signora di Lourdes: fino al 28 febbraio la cappella del Santissimo Sacramento(...)

continua »

Altre notizie

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto
NOVARA - Ultimo appuntamento del cartellone Opera e Balletto per la stagione 2017/2018 del Teatro Coccia di Novara.  Venerdì 23 febbraio alle 20.30 e domenica 25 alle 16 andrà in scena "Nabucco" di Giuseppe Verdi, opera prodotta da Fondazione Teatro Coccia.   L’opera è diretta dal maestro Gianna Fratta (nella foto). Regia, scene, costumi e luci sono(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top