Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 22 luglio 2017
 
 
Articolo di: domenica, 02 ottobre 2016, 9:34 m.

Piano nazionale scuola digitale

Corsi formativi anche a Novara ospitati al Fauser e al Bonfantini

NOVARA - Si terranno anche a Novara  i corsi formativi previsti nell’ambito delle azioni del Piano nazionale scuola digitale secondo quanto disposto dalla legge 107/2015: «Saranno l’Istituto Fauser e l’Istituto Bonfantini le scuole che ospiteranno  i corsi dell’azione “snodo formativo” - spiega il professore Filippo Liardi, referente dell’organizzazione dei corsi all’Istituto Fauser di via Ricci 14 - In particolare, al Fauser si terranno 18 corsi:  2 per dirigenti scolastici, 2 per direttori servizi generali amministrativi, 8 per docenti, 2 per team innovazione, 2 per amministratori digitali, 2 per assistenti amministrativi di scuole di ogni ordine e grado. L’obiettivo, infatti, è quello  di portare competenze informatiche  in tutte le scuole. I corsi, finanziati dall’Unione Europea, dovranno terminare entro dicembre 2017. Quelli per dirigenti scolastici e Dgsa sono già iniziati, quelli per i docenti dovrebbero partire invece a novembre mentre gli altri nel 2017. Al termine i partecipanti si vedranno riconosciute le ore di formazione effettuate in base a quanti previsto dalla legge 107/2015 in relazione alla formazione permanente dei docenti». Il professor Liardi prosegue: «Entro il prossimo 14 ottobre le varie scuole dovranno segnalare i 10 docenti  da iscrivere ai corsi: si prevede la partecipazione di 30 persone ad ognuno degli  8 corsi in programma per un  totale, quindi, di circa 250 docenti. Ogni corso avrà una durata di 18 ore con attività di laboratorio, una parte teorica e una applicativa su piattaforme dedicate». Diversi gli argomenti toccati:  «Si va dall’utilizzo  di piattaforme applicative per l’inclusione di alunni con disturbi specifici dell’apprendimento e bisogni educativi speciali, all’utilizzo di piattaforme e-learning e di strumenti  di collaborazione “on line”, dalla gestione delle reti alla sicurezza informativa e all’uso consapevole di internet - continua il professor Liardi - Il tutto  sempre con un taglio focalizzato sulla didattica: lo scopo principale è infatti quello di fornire ai docenti strumenti e competenze da trasmettere agli studenti».

Filippo Bezio

Articolo di: domenica, 02 ottobre 2016, 9:34 m.

Dal Territorio

Calcio, Corini lancia già il Novara: «Ottimo inizio»

Calcio, Corini lancia già il Novara: «Ottimo inizio»
NOVARA - In pochi giorni Eugenio Corini si è conquistato la simpatia dell’ambiente Novara, grazie alla signorilità e alla serietà nel lavoro.   Fin da subito il tecnico e il nuovo staff si sono dimostrati estremamente disponibili con i tifosi che quotidianamente stazionano a Novarello, incontrando lunedì sera anche alcuni rappresentanti del(...)

continua »

Altre notizie

Truffavano con raggiri donne anziane e non solo: presi in tre sul cavalcavia Porta Sempione

Truffavano con raggiri donne anziane e non solo: presi in tre sul cavalcavia Porta Sempione
NOVARA, Cinque persone arrestate dai Carabinieri della Compagnia di Novara. Persone coinvolte in furti ai danni di anziani e spaccio di stupefacenti: quattro le persone arrestate in flagranza di reato.L’operazione più importante è quella che ha visto una spettacolare cattura sul cavalcavia di Porta Sempione.Durante i numerosi controlli effettuati su tutto il territorio di(...)

continua »

Altre notizie

Midsummer, grande jazz sul lago

Midsummer, grande jazz sul lago
Primo appuntamento oggi, martedì 18 luglio, nel parco di Villa La Palazzola, con Midsummer Jazz Concerts, dal 18 al 21 a Stresa, sabato 22 e domenica 23 luglio al Teatro “Il Maggiore" di Verbania. Ad aprire la rassegna jazz, giunta alla sesta edizione e inserita nel cartellone di Stresa Festival, sono il pianista spagnolo Chano Dominguez, Horacio Fumero al contrabbasso e David(...)

continua »

Altre notizie

Lunga Notte di Arona: massima sicurezza per accogliere 25mila persone

Lunga Notte di Arona: massima sicurezza per accogliere 25mila persone
ARONA - Massima sicurezza, ma senza censura al divertimento, per la Lunga Notte del weekend. A seguito dei recenti fatti di Torino sono aumentati i controlli in occasione di manifestazione con forte afflusso di persone. E la Lunga Notte non sarà da meno. «Già dall’anno scorso sono stati messi in atto protocolli di prevenzione in modo da far svolgere con(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top