Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 08 dicembre 2016
 
 
Articolo di: giovedì, 15 dicembre 2011, 9:49 m.

Pendolari novaresi e biellesi “in guerra” per un treno privè

Il treno diretto a Milano si ferma a Novara ma nessuno può salire

NOVARA - “Il treno unisce l’Italia” è uno degli slogan ferroviari in occasione dei 150 anni dell’Unità italiana, ma in questo caso rischia di dividere. Il pericolo è quello di una “guerra” tra pendolari biellesi e novaresi. L’oggetto del contendere è quello definito in un comunicato stampa del Gruppo Pendolari di Novara, un treno “fantasma” privè. Spiega il comunicato che dal 12 dicembre (data di entrata in vigore del nuovo orario Trenitalia) “alla stazione di Novara alle ore 7,29 arriva il treno 10401 R, proveniente da Biella Chiavazza, che si ferma, consente ai biellesi di scendere, ma non consente ai novaresi di salire. Il treno da Novara prosegue per Milano Porta Garibaldi, ma da Novara non effettua trasporto passeggeri, se non quelli già a bordo. Ovviamente si tratta di un regionale che non prevede obbligo di prenotazione o altro. Il tutto perché sembra che questo treno sia stato ‘acquistato’ dal Comune di Biella esclusivamente per i biellesi, insomma un ‘privè’.

Peccato però che questo treno utilizzi la rete ferroviaria e il personale di Trenitalia che viene retribuito anche con i soldi degli abbonati-pendolari di Novara. Inoltre, i biellesi non subiscono alcun disagio dal fatto che i posti liberi vengano occupati da altri pendolari come loro che, diversamente, viaggerebbero in piedi sui treni successivi. Da notare che sull’orario cartaceo, presente in bacheca in stazione, questo treno compare, mentre sul sito internet di Trenitalia la ricerca indica il treno come se fosse diretto da Biella Chiavazza a Milano Porta Garibaldi, senza fermate intermedie”. Se il primo giorno, qualche novarese è riuscito a salire sul convoglio, nei giorni successivi è stato comunicato dal personale ferroviario che a partire dal 15 dicembre non saranno più tollerati abusi e scatteranno le multe. Di quale entità non si sa. Colpisce il fatto che anche l’Associazione Pendolari e Trasporti Biellesi ha reso nota ai media una lettera inviata all’assessore regionale ai Trasporti.

Massimo Delzoppo

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola giovedì 15 e venerdì 16 dicembre 2011 

Articolo di: giovedì, 15 dicembre 2011, 9:49 m.
Articoli correlati Treno “vietato” ai novaresi: incontro con l’assessore regionale (4) Il sindaco interviene sul treno “vietato” ai novaresi (3) «Bisogna chiudere le piccole stazioni» (3) Treni: bollettino di guerra (3) Trasporti ferroviari pericolosi: incontro di Fonzo e Rigotti con il Comitato (2) La joint venture tra Trenitalia e Veolia Transport (2) Segnali di ripresa per l’intermodalità (2) Treni, i sindaci chiedono più sicurezza (2) Incontro tra i pendolari e il sindaco in Comune (2) Pendolari dell’Autostradale sul piede di guerra (1) Visita all'ex stazione di S. Bernardino per la Giornata delle Ferrovie dimenticate (1) Alla stazione giardini usati come toilette (1) 24 indatati per una maxi truffa ai danni di Fs (1) Nuovi autobus in servizio a Novara (1) Anche a Novara la Settimana europea della mobilità sostenibile (1) «Malpensa hub intercontinentale? Una vera opportunità per Novara» (1) Sciopero nazionale del trasporto pubblico: così a Novara (1) Consegnate le borse di studio a quindici universitari meritevoli (1) Pomeriggio di 'passione' per i pendolari novaresi (1) Incontro a Roma per il potenziamento di Domo 2 (1) Un tunnel ferroviario per collegare Italia e Svizzera (1) Cavalcavia di Trecate, inaugurazione con polemica (1) Grande successo per il trenino natalizio (1) Sarà ridotto il capitale della Sun (1) Sottopasso ferroviario di Trecate: il punto (1) Passaggi a livello Momo e Nibbiola: accordo in via di definizione (1) Uomo corre sui binari a Rho: treni di Trenord in ritardo (1) A fuoco un treno merci a Vittuone: lunghi ritardi per i pendolari novaresi (1) Probabili disservizi nella sanità, scuola e poste (1) La Provincia di Quadrante è cosa fatta (1) Giovane scompare da Gaglianico: l’indomani avrebbe dovuto discutere la tesi a Novara (1) Sul bus telecamere antivandalo e schermi tv (1) La Provincia di Novara premiata con la Conca di Leonardo (1) Successo per “I care your children 2012” (1) Una grande Provincia del Nord Piemonte (1) Le Province di Novara e Biella stringono un accordo istituzionale (1) Italiano fermato per una serie di furti di rame (1) Siglato il contratto di rete (1) Presentato a Novara il 1° Festival nazionale del Risotto italiano (1) Progetto di partnership Sun-Atm (1) Valle Strona, nuovo pulmino (1) Le richieste degli autotrasportatori al Governo nell’assemblea della Cna (1) Novara e Biella in prima linea (1) Sempione, deraglia un altro treno (1) Riunito il Tavolo provinciale per l’Economia transfrontaliera (1) Sciopero nazionale, possibili disagi per chi viaggia (1) Bollino blu: la Regione ha tolto l’obbligo di verifica per i veicoli Euro 3, 4 e 5 (1) Sun, verso una nuova sede-cittadella (1) Una stazione di lavaggio per il trasporto chimico europeo a Novara (1) Fino a fine settembre collegamenti “turistici” sulle tratte di Vco Trasporti (1) Nuovi divieti di circolazione per l’autotrasporto merci (1) Lunedì 28 maggio sciopero regionale dei trasporti (1)

Tags: Biella, trasporti, pendolari, treni, ferrovie

Dal Territorio

63enne a processo per alcune uscite dalla sede di lavoro non consentite

63enne a processo per alcune uscite dalla sede di lavoro non consentite
NOVARA, E’ finita sul banco degli imputati con l’accusa di truffa ai danni dello Stato. Alla sbarra in Tribunale a Novara si trova una donna di 63 anni, impiegata amministrativa, difesa dall’avvocato Roberto Rognoni. A portare la donna a processo, un esposto di alcuni dipendenti ed ex dipendenti dell’Uepe, l’Ufficio esecuzione penale esterna del Ministero della(...)

continua »

Altre notizie

Macheda firma e segna il primo gol in partitella

Macheda firma e segna il primo gol in partitella
NOVARA - E’ andato subito in gol nella partitella di ieri mattina. Federico Macheda ha capitalizzato al meglio sul primo palo un pallone difficile, girandolo al volo dalla parte opposta. Un antipasto delle sue doti da attaccante, come si dice in gergo, in grado di togliere il “pallone dalla spazzatura”. Poi, nel pomeriggio, la firma sul contratto che lo legherà al(...)

continua »

Altre notizie

Ponte dell’Immacolata, tanti appuntamenti nel segno del Natale

Ponte dell’Immacolata, tanti appuntamenti nel segno del Natale
Tanti appuntamenti nel segno del Natale in programma per oggi giovedì 8 dicembre e nei prossimi giorni a Novara e provincia. A Novara è aperta tutti i giorni la pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Puccini. Si inaugura questa mattina alle 11.30 in piazza Martiri la 19a edizione del Mercatino della Solidarietà che resterà poi aperto tutti i giorni fino al(...)

continua »

Altre notizie

Lago Maggiore “soffocato” dalle microplastiche

Lago Maggiore “soffocato” dalle microplastiche
ARONA - «Mancano sistemi di depurazione efficienti e serve una maggiore consapevolezza nella gestione e nello smaltimento dei rifiuti domestici e delle attività produttive». Il monito è di Legambiente - Goletta dei laghi, che ha presentato in questi giorni il dossier sulla presenza di microplastiche nelle acque. Nel Verbano e Sebino le più alte(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top