Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 28 maggio 2017
 
 
Articolo di: venerdì, 18 novembre 2016, 11:59 m.

Pasto domestico a scuola, al via indagine esplorativa

"Solo una dichiarazione di interesse, l'avvio della sperimentazione il prima possibile"

NOVARA - Nella mattinata di ieri l’Assessorato Istruzione del Comune ha diffuso tra gli Istituti comprensivi novaresi una circolare per informare dell’intenzione di effettuare un’indagine esplorativa con le famiglie iscritte alle Scuole dell’infanzia e Primarie sul tema del pasto domestico nelle mense. L’obiettivo è quello di sapere quante famiglie potrebbero essere interessate all’iniziativa.

Per un’ottimale organizzazione complessiva alla partenza del servizio, l’assessorato evidenzia che per utilizzare la formula “consumo del pasto domestico” sarà necessario disdire l’iscrizione al servizio di ristorazione scolastica per tutto l’anno scolastico in corso (per chi ne usufruisce) e dichiarare il proprio interesse (per chi invece attualmente consuma il pasto tornando a casa).

Le comunicazioni dovranno essere fatte pervenire all’assessorato scrivendo una mail all’indirizzo roda.domenica@comune.novara.it oppure mancin.orietta@comune.novara.it entro il 15 dicembre.

"Questo genere di segnalazione – viene ribadito dai funzionari dell’assessorato all’Istruzione - costituisce al momento solo la dichiarazione di un interesse e che il momento di avvio effettivo della sperimentazione sarà individuato appena possibile".

Questo avverrà dopo l’espletamento delle necessarie prassi in funzione degli aspetti igienico-sanitari, legati alla sicurezza alimentare e alla prevenzione di possibili contaminazioni causa in alcuni casi di allergie o intolleranze alimentari anche gravi e in relazione alla specifica situazione logistica dei singoli istituti interessati  in termini di responsabilità e competenza degli spazi affidati, legati anche alla sicurezza generale (Scia, Duvri, eccetera), di comune accordo tra i Servizi comunali e gli Istituti comprensivi cittadini. 

v.s.

Articolo di: venerdì, 18 novembre 2016, 11:59 m.

Dal Territorio

Amatori Rugby in festa alla Probiotical: “Ora l’obiettivo è la serie A”

Amatori Rugby in festa alla Probiotical: “Ora l’obiettivo è la serie A”
NOVARA - Festa per il rugby novarese quella che si è tenuta mercoledì 24 maggio presso la sede dell’azienda Probiotical a Novara: festa organizzata proprio dal main sponsor della prima squadra dell’Amatori per celebrare il passaggio in serie B. Nella sala conferenze presenti le autorità cittadine tra cui il prefetto Francesco Paolo Castaldo, il sindaco(...)

continua »

Altre notizie

Oltre 4mila persone controllate nell’ultima settimana dai Carabinieri

Oltre 4mila persone controllate nell’ultima settimana dai Carabinieri
NOVARA, Negli ultimi giorni i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile e delle Stazioni del Novarese dipendenti dalla Compagnia di Novara  hanno attuato una serie di servizi finalizzati al controllo di esercizi pubblici (si sono svolte verifiche a carico di 24 tra bar e sale giochi) e dei vari  luoghi di aggregazione giovanile. Particolare attenzione è stata dedicata(...)

continua »

Altre notizie

Week end ricco di eventi a Novara

Week end ricco di eventi a Novara
NOVARA – Weekend ricco di eventi a Novara. Alle 10 di domani, sabato 13 maggio, è in programma l’inaugurazione della Fiera Campionaria che rimarrà allestita in viale Kennedy fino al 21 maggio. Tante e interessanti come sempre le realtà presenti: ci sarà anche il Corriere di Novara con un suo stand e tanti eventi e incontri. Sempre domani il Lions(...)

continua »

Altre notizie

Alla Pro loco di Arona 100mila euro all’anno

Alla Pro loco di Arona 100mila euro all’anno
ARONA - La Pro loco e il Comune di Arona nei giorni scorsi hanno firmato una convenzione annuale che prevede un contributo di 100mila euro per una città a vocazione turistica. Un contributo comunale che copre per metà le spese, mentre per la restante parte verranno cercati tra sponsor, bandi, tesseramenti e contributi tra i commercianti e gli associati Ascom. Sono tante le(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top