Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 12 dicembre 2017
 
 
Articolo di: giovedì, 30 novembre 2017, 2:59 p.

Operazione Costabella: sgominata banda che spacciava nei boschi di Suno, Momo, Fara, Oleggio e Bellinzago

Indagine dei Carabinieri

NOVARA, "Operazione Costabella", questo il nome dell'indagine portata avanti dai Carabinieri della Stazione di Momo e che ha visto la collaborazione di altri comparti del comando provinciale dell'Arma. Un'operazione che ha condotto, martedì mattina 28 novembre, all'esecuzione di un provvedimento emesso dal Gip di Novara, Claudia Gentili, su richiesta del pm Mario Andrigo, a carico di 15 soggetti responsabili a vario titolo di detenzione ai fini di spaccio in concorso e con la continuazione (per 13 di loro si tratta di un provvedimento di custodia cautelare in carcere, per altri due c'è il divieto di dimora nel Novarese). Di questi 15 già 9 sono le ordinanze eseguite, 8 nella giornata di martedì, uno nella giornata di oggi, giovedì 30 novembre.
Complessivamente, dall'avvio dell'indagine, sono 21 gli arresti portati a termine. Questa mattina, al comando provinciale, è stata illustrata l'operazione dal comandante della Compagnia di Novara, maggiore Eliseo Mattia Virgillo.
L'indagine è partita lo scorso aprile, con l'arresto di tre marocchini indagati per droga. Un'operazione che si è svolta con attività tecnica (esame del traffico telefonico), attività di osservazione e pedinamento, ascolto di circa 250 persone informate sui fatti e abituali clienti degli spacciatori, arresti e controlli 'a riscontro' dell'illecito commercio.
Un'attività che ha consentito di raccogliere molti elementi di prova, che hanno spinto il gip ad applicare 13 custodie cautelari in carcere (per 12 marocchini e un italiano) e due divieti di dimora nella provincia di Novara (anche questi marocchini). Il gruppo spacciava in particolare eroina e cocaina in grande quantità, in maniera minore, invece, hashish e marijuana. Agivano nei boschi di Suno, Momo, Oleggio, Fara Novarese e Bellinzago. In un anno è stato stimato che smerciassero, a settimana, tra i 250 e i 300 grammi di eroina, venduta a 70 euro al grammo in media, e altrettanti di cocaina (venduta a 20 euro al grammo), per complessivi 20 kg di droga.
Gli arresti sono stati eseguiti tra Novarese, Milanese, Bolzano e Varese. 
Monica Curino

Articolo di: giovedì, 30 novembre 2017, 2:59 p.

Dal Territorio

Comunità per minori Santa Lucia in festa per la patrona

Comunità per minori Santa Lucia in festa per la patrona
NOVARA, Si intitola “Tre cose…” ed è lo spettacolo che, martedì 12 dicembre, aprirà l’edizione 2017 della festa per la patrona della Comunità per minori Santa Lucia di via Azario.A essere coinvolti nello spettacolo, che vede la regia di Alessandra Bordino, come da tradizione, i ragazzi ospiti della struttura diretta da Cristina Signorelli,(...)

continua »

Altre notizie

Il Novara Calcio a Pescara: trema Zeman

Il Novara Calcio a Pescara: trema Zeman
CALCIO SERIE B- Bisogna tenere duro. Ultimi 270 minuti prima della fine del girone di andata: il Novara è chiamato a migliorare la sua classifica in un campionato sempre più difficile e aperto ad ogni soluzione.  Gli azzurri, dopo il rocambolesco pareggio contro la Cremonese (il secondo consecutivo casalingo), hanno sì allungato la propria striscia a tre(...)

continua »

Altre notizie

Weekend sulle piste del Rosa

Weekend sulle piste del Rosa
MACUGNAGA -Per gli appassionati dello sci, impianti aperti ai piedi del Rosa. Con il weekend di Sant’Ambrogio e dell'Immacolata, si è dato il via alla stagione sciistica. Sole e condizioni ottimali per questo atteso ponte di vacanza sulla neve che ha favorito l’arrivo di molti turisti. Per il primo giorno l’apertura è stata limitata alla prima seggiovia: il tratto(...)

continua »

Altre notizie

Donna cade dal balcone, è in Rianimazione

Donna cade dal balcone, è in Rianimazione
ARONA - Una donna precipita dal balcone e finisce in ospedale, indagano i carabinieri di Arona. Una cittadina marocchina di 32 anni,  sabato, è caduta dal balcone di una palazzina di via Vittorio Veneto per cause ancora da chiarire. Molto probabilmente un incidente all’origine del fatto. Forse la donna è caduta mentre si trovava a svolgere alcuni lavori di pulizia(...)

continua »

Altre notizie

^ Top