Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 20 ottobre 2017
 
 
Articolo di: lunedì, 18 settembre 2017, 7:55 p.

Nuovi parroci per Sant’Antonio e S. Andrea a Novara e per la parrocchia di S. Pietro Mosezzo

Prenderanno servizio nei nuovi incarichi a novembre

NOVARA, Nelle messe prefestive di sabato 16 settembre e poi in quelle domenicali del 17 settembre è stata data comunicazione ai fedeli delle comunità interessate, della nomina di don Enrico Manzini a parroco delle comunità parrocchiali di Sant’Antonio e Sant’Andrea a Novara e di quella di don Franco Ramella a parroco a San Pietro Mosezzo.

DUE COMUNITA’ CON UN CAMMINO CONDIVISO«Concluso il Sinodo diocesano con la costituzione delle Unità Pastorali Missionarie diventa sempre più urgente avviare un percorso per una pastorale condivisa tra la parrocchia di Sant’Antonio e quella di Sant’Andrea unificandole nella persona di un unico parroco, pur mantenendo ancora i due Enti. Già molte iniziative, infatti, erano svolte insieme e anche il resto della pastorale richiede di integrare sempre di più queste due parrocchie», ha scritto il vescovo Franco Giulio Brambilla in una lettera alle comunità delle due parrocchie novaresi.

DON ENRICO LASCIA PREGLIA E CREVOLADOSSOLAIl nuovo parroco, don Enrico Manzini, arriva a Novara con una ricca esperienza pastorale: prima parroco in Valstrona, poi coadiutore a Omegna e a Trecate, parroco a Casale Corte Cerro e, negli ultimi nove anni, nelle parrocchie di Preglia e Crevoladossola. A Sant’Antonio e Sant’Andrea sostituirà don Giovanni Zara e don Franco Ramella.«So bene come don Enrico sia amato e apprezzato per il generoso e intelligente lavoro pastorale vissuto tra voi in questi nove anni della sua presenza a Preglia e a Crevoladossola. Io stesso sono testimone del suo prezioso impegno e della sua ricca umanità. Lo ringrazio per quanto ha fatto, così come per la grande disponibilità dimostrata; certamente anche voi troverete il modo migliore per esprimergli la vostra gratitudine», ha scritto il vescovo alle comunità ossolane in una lettera letta dal vicario episcopale del vicariato dell’Ossola don Vincenzo Barone, che in attesa della nomina del nuovo parroco si occuperà, insieme ai sacerdoti di Domodossola, della cura pastorale delle due parrocchie.

IL GRAZIE A DON GIOVANNI PER OLTRE 50 ANNI DI SERVIZIO ALLA COMUNITA’ DI SANT’ANTONIOScrivendo ai fedeli di Sant’Antonio, il vescovo ha ringraziato l’attuale parroco don Giovanni Zara, per il suo lungo e prezioso servizio a quella comunità. «Don Giovanni - ha scritto mons. Brambilla - è da cinquantun anni con voi, è la “storia” della vostra parrocchia che ha guidato fin dai primissimi anni della sua costituzione e l’ha accompagnata nella sua veloce crescita verso la grande realtà che è diventata. Anche le strutture parrocchiali ora esistenti testimoniano della sua passione e attenzione verso le nuove esigenze che mano a mano si sono create e alle quali ha sempre prestato attenzione. Ho costatato di persona l’affetto e la riconoscenza verso don Giovanni di tutti voi quando sono venuto lo scorso anno a Sant’Antonio, in occasione della festa per il 50° della sua presenza come parroco.  Don Giovanni mi ha chiesto di poter restare ad abitare nel territorio della parrocchia e potrà così continuare, con discrezione, a dare la propria collaborazione sacerdotale al nuovo parroco».

DON FRANCO NUOVO PARROCO DI SAN PIETRO MOSEZZODopo dodici anni di presenza a Sant’Andrea, don Franco Ramella lascia la comunità. «Don Franco ha accolto con grande disponibilità di iniziare una nuova esperienza in una realtà più piccola nelle parrocchie di San Pietro e di Mosezzo», scrive il vescovo ai fedeli della parrocchia novarese. «Il vostro don Giorgio Bolzoni – ha scritto mons. Brambilla ai fedeli della parrocchia - mi ha chiesto di essere sollevato dalla responsabilità di parroco per motivi esclusivamente personali. Dopo aver ascoltato il parere del Consiglio Episcopale ho accettato la sua richiesta. Don Giorgio continuerà il suo ministero nell’insegnamento e si renderà disponibile per i servizi liturgici di altre comunità». I nuovi parroci faranno ingresso nelle parrocchie nel prossimo mese di novembre.Mo.c.

Articolo di: lunedì, 18 settembre 2017, 7:55 p.

Dal Territorio

Fiamme in un cantiere edile a Suno

Fiamme in un cantiere edile a Suno
SUNO, Un incendio ha interessato nel tardo pomeriggio di giovedì 19 ottobre un sollevatore telescopico presente in un’area di cantiere edile in via Mottoscarone a Suno, nel Novarese. L’allarme è scattato intorno alle 18,50. Sul posto una squadra dei Vigili del fuoco del Comando di Novara, del distaccamento di Borgomanero. Il tempestivo intervento, con(...)

continua »

Altre notizie

Igor Volley in festa al Teatro Coccia

Igor Volley in festa al Teatro Coccia
NOVARA - Il Teatro Coccia addobbato a festa, griffato in ogni angolo con il tricolore dello scudetto e gremito in ogni ordine di posto, è stato protagonista anche quest’anno dell’apertura ufficiale, ieri sera, della stagione agonistica della Igor Volley Novara, neo campione d’Italia, con la presentazione della squadra. Anche in questa occasione, Lorenzo Dallari, vice(...)

continua »

Altre notizie

Dagli studenti il “Canto alla città”

Dagli studenti il “Canto alla città”
NOVARA - Il Faraggiana si apre ancora alla città e la rende protagonista. Questa sera, giovedì 19 ottobre alle 21, e replica domani alla stessa ora, sale il sipario sulla nuova sagione del teatro novarese, la seconda dopo la rinascita: in cartellone “Canto alla città 2.0 – Il verbo degli uccelli”. Sul palco Lucilla Giagnoni, attrice e autrice del(...)

continua »

Altre notizie

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"
Borgomanero  - “Sembrava di essere in un giorno normale, quando lungo i quattro corsi e in piazza Martiri le auto circolano liberamente”: questo uno dei commenti a caldo raccolti tra i commercianti del centro cittadino venerdì pomeriggio, riaperto al traffico automobilistico nell’ambito di un progetto sperimentale che prevede per la durata di sei mesi, sino al 2(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top