Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 24 marzo 2017
 
 
Articolo di: giovedì, 22 maggio 2014, 2:21 p.

Nuova sede di Neonatologia e Patologia Neonatale: raddoppiati i posti letto di terapia intensiva

E' stata possibile grazie al contributo della Regione Piemonte

NOVARA - Grande soddisfazione ieri pomeriggio all’ospedale “Maggiore della Carità” per l’inaugurazione della nuova sede della struttura complessa di Neonatologia e Patologia Neonatale, diretta dalla dottoressa Federica Ferrero e situata al primo piano del Padiglione E. Ad accogliere le numerose autorità civili e militari intervenute il direttore Mario Minola che nel ripercorrere brevemente la storia delle vicende che hanno accompagnato la nascita della nuova struttura non ha voluto dimenticare il grande impegno «della dottoressa Ferrero che, pur non essendo presente perché impegnata per motivi di lavoro all’estero, merita  - ha detto Minola- un caloroso applauso. Un impegno il suo davvero encomiabile e contagioso che ha coinvolto tutti coloro che vi lavorano e che, anche grazie alla costante e preziosa presenza di numerosi volontari dell’Abio, del Pianeta dei Clown, di Neo-N e di altre associazioni, ha trasformato questa struttura in un vero e proprio centro di aggregazione dove al centro vi è la massima attenzione per il bambino e per le famiglie, coniugando così ad un’eccellenza delle prestazioni anche un ambiente qualitativamente funzionale ed accogliente». Il progetto della nuova struttura, afferente al Dipartimento per la salute della donna e del bambino, diretto dal professor Gianni Bona, è stato possibile grazie all’intervento della Regione Piemonte per un importo complessivo di 1,6 milioni di euro. Nel nuovo reparto gli spazi sono più ampi e quindi è stato possibile il raddoppio dei posti letto di Terapia intensiva che ora dispone di 16 posti letto, 8 di terapia intensiva (6 neonatali e 2 pediatrici) e 8 di subintensiva. Particolarmente soddisfatto il professor Gianni Bona: «Quando sono arrivato a Novara si parlava di 760 nascite all’anno, nel 2012 siamo arrivati a 2.200 e l’anno scorso pur avendo un calo fisiologico ne abbiamo avute 2.100. L’inaugurazione di oggi  conferma l’importanza del lavoro d’équipe che ci ha accompagnato in questi anni portando così la nostra struttura tra i centri più importanti al mondo. Inoltre la nascita della Terapia Intensiva Pediatrica rappresenta davvero un traguardo importante per tutti quei bambini che finora erano costretti a vivere un momento già difficile in un ambiente per loro inadatto».  Ad oggi l’ospedale Maggiore, in qualità di Punto Nascita di secondo livello a cui afferiscono più di 6.000 nati l’anno, è l’unica sede di Terapia Intensiva neonatale dell’area Nord-Est del Piemonte ed è riferimento specialistico per i punti nascita di primo livello delle Asl dell’Area interaziendale di Coordinamento 3 del Piemonte. Al taglio del nastro con la benedizione don Michele Valsesia e alla visita dei nuovi locali guidati dalla dottoressa Rita Gallina, è intervenuto anche il governatore uscente Roberto Cota. La Giunta regionale ha inoltre autorizzato l’ampliamento dell’organico con un dirigente medico pediatra e 23 infermieri al fine di garantire un’adeguata assistenza medico infermieristica alla struttura che si articola in: Terapia Intensiva Neoantale; Terapia Intensiva Pediatrica; Area Sub Intensiva, Nido e Servizio di Trasporto Emergenza Neonatale.

Clarissa Brusati

Articolo di: giovedì, 22 maggio 2014, 2:21 p.

Dal Territorio

Porta pizze e pane con un mezzo non idoneo: sorpreso dalla Polstrada

Porta pizze e pane con un mezzo non idoneo: sorpreso dalla Polstrada
OLEGGIO, Trasportava pane e pizze con un furgone Daily Iveco nella zona di Oleggio, nel Novarese. Peccato che il mezzo non fosse idoneo al trasporto, così come irregolare era il cesto che conteneva i prodotti.Protagonista un uomo residente a Rescaldina, nel Milanese, di 45 anni. La scoperta è stata fatta dalla Polizia stradale. Ora la situazione è passata, per(...)

continua »

Altre notizie

«Manteniamo i piedi per terra»

«Manteniamo i piedi per terra»
Nella bolgia del “San Nicola”. Ferma la serie A, per l’impegno della nazionale italiana contro l’Albania, il piatto forte del fine settimana calcistico sarà certamente la sfida tra Bari e Novara, non a caso fissata come posticipo domenicale delle ore 20.30. Big match Spal-Frosinone a parte, sicuramente quello tra “galletti”(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

L’Università del Piemonte Orientale "Open" per un giorno

L’Università del Piemonte Orientale "Open" per un giorno
Sabato 1° aprile tutte le sedi dell’Università del Piemonte orientale saranno aperte, dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18, per l’evento di orientamento "Open". Gli studenti delle scuole superiori e le loro famiglie potranno incontrare studenti dell’Ateneo, professori e personale tecnico-amministrativo e partecipare a presentazioni e visite guidate(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top