Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 15 dicembre 2017
 
 
Articolo di: sabato, 21 aprile 2012, 8:23 m.

Novità nella vicenda Coser: licenziato il comandante Socco

Granozzo e Vinzaglio cercheranno adesso altri enti con cui convenzionarsi

GRANOZZO - Massimo riserbo da parte degli inquirenti vercellesi sull’inchiesta, anzi, sulle inchieste in corso che stanno ruotando intorno al CoSer - Unione fra 6 Comuni della Bassa Vercellese (Caresana, Costanzana, Motta de’ Conti, Pezzana, Stroppiana e Pertengo) convenzionata, per la Vigilanza, anche con Granozzo e Vinzaglio - ma l’impressione è che la vicenda sia destinata ad allargarsi. Le indagini hanno finora toccato due dei tre settori di competenza dell’ente sovracomunale, ovvero la Vigilanza (con l’arresto del comandante Marco Socco), e l’Ufficio tecnico (indagato il responsabile Sigismondo Inglese), sfiorando, in entrambi i casi, anche il Novarese. Il fatto che il gip abbia negato i “domiciliari” a Socco e il fatto che il pm abbia sequestrato varia documentazione in materia edilizia relativa a diversi Comuni fa pensare che si stiano effettuando verifiche ad ampio raggio, verifiche che potrebbe riservare altre sorprese.

Ripercorrendo la vicenda dagli inizi, Socco è stato arrestato la sera del 7 aprile davanti a un night situato nel territorio di uno dei Comuni vercellesi di sua competenza mentre intascava 450 euro dal gestore, che lo aveva denunciato: è accusato di concussione, ovvero soldi estorti sfruttando il suo status di “controllore”. Davanti al gip si è detto sorpreso del comportamento del gestore, definito un “vecchio amico” con il quale negli ultimi anni c’era stato una sorta di dare-avere di soldi, prestiti a seconda delle necessità. Socco racconta che proprio quella sera era stata chiamato dall’amico che doveva restituirgli quei 450 euro, parte di un ultimo debito che quest’ultimo aveva. Il giudice non gli ha creduto e ha respinto la richiesta di remissione in libertà o, in subordine, di arresti domiciliari, avanzata dalla difesa: a suo avviso ci sarebbero pericoli di reiterazione del reato, nonostante Socco si fosse già autosospeso dall’incarico. Par di capire che non solo i magistrati non credano alle spiegazioni del comandante, ma sospettino che l’episodio non sia isolato, o perlomeno, che il comportamento di Socco possa ripetersi.

Qualche giorno dopo gli inquirenti hanno proceduto al sequestro di alcune concessioni, ovvero di permessi a costruire e ristrutturare, rilasciati dall’Ufficio tecnico del CoSer, retto dal geometra Sigismondo Inglese, a cui viene contestata l’ipotesi di reato di abuso d’ufficio. Non risulta sia stato interrogato, ha provveduto a nominare un legale. Precisa che in ogni caso si tratta «di faccenda ben diversa da quella del comandante Socco».

Le due inchieste toccano anche il Novarese perché Granozzo e Vinzaglio hanno il servizio di Polizia municipale in convenzione con il CoSer, comandato appunto da Socco. Non solo: a Granozzo Socco è, era il presidente della Commissione giudicatrice che a breve sarà chiamata a scegliere un nuovo vigile su una rosa di oltre un centinaio di candidati. Che fare ora per la vigilanza nei due Comuni? Ieri mattina, venerdì, era in programma un incontro fra i due primi cittadini e i colleghi dei Comuni aderenti al CoSer: all’ordine del giorno c’era il futuro della convenzione, ma i tempi sono stati bruciati da un'altra notizia: il comandante Socco, qualche ora prima, era stato licenziato dal CoSer. Che succede ora a Granozzo e Vinzaglio? «La nostra convenzione - spiega Arrigo Benetti, sindaco di Granozzo - scadrebbe a dicembre, ma il CoSer ha deciso di scioglierla. A questo punto cercheremo di convenzionarci con qualche altro ente. Per quanto riguarda il nostro concorso per il vigile, la Commissione esaminatrice sarà probabilmente presieduta dal segretario comunale». Il sindaco di Vinzaglio, Giuseppe Olivero: «Il CoSer ci ha garantito il servizio fino al 1° maggio, poi, di lì a poco, la convenzione va a scadenza naturale. Cercheremo un altro ente con cui convenzionarci».

L'inchiesta tocca il Novarese anche nel coinvolgimento di Inglese, molto conosciuto nella nostra zona. Prima di abitare nel Vercellese, abitava a Cameriano. Ma tocca il Novarese perché il geometra regge gli Uffici tecnici dei Comuni di Biandrate e Casalbeltrame, in passato ha ricoperto analoghi incarichi a Casalino e Granozzo e, nel periodo 2001/2004 è stato il tecnico dell’Unione (poi disciolta) dei due Comuni.

Paolo Viviani

Monica Curino

 

Articolo di: sabato, 21 aprile 2012, 8:23 m.
Articoli correlati Il sindaco di Lignana rimane in carcere (2) Arrestato capo dei vigili di Granozzo, nonché sindaco nel Vercellese (2) Granozzo: l'omicida ha agito con una maschera inquietante sul volto (1) Novarello, la Variante non convince (1) Delitto di Granozzo: convalidato il fermo dell'omicida rea confessa (1) Omicidio Puglisi: il pm chiede 30 anni per Anna Casciano (1) “Terra degli aironi”: il premio alla carriera ad Alberto Bevilacqua (1) Novara Calcio: 6 gol nel test con il Gozzano (1) Attività fisica e sport, elementi fondamentali per la formazione dei giovani (1) Granozzo: l'ultimo saluto a Santa Puglisi (1) Inaugurata a Granozzo la scuola dei record (1) Un’estate al “Cameri English Camp” (1) Corsi di inglese al Quartiere Centro (1) Caso Coser: sotto inchiesta anche il tecnico (1) Cameriano: rubati due calici e due crocifissi dalla sacrestia (1) Referendum per la tangenziale a Casalino: «Senza quorum, bocciatura personale» (1) “Benetti Stone Philosophy”, coraggio imprenditoriale da Granozzo nel mondo (1) A processo l'agricoltore che a Cameriano investì un conoscente (1) Al via il Grand Prix Città di Novara (1)

Tags: coser, marco socco, inglese, cameriano, granozzo

Dal Territorio

Omicidio Gennari: confermati i 18 anni anche in Appello

Omicidio Gennari: confermati i 18 anni anche in Appello
NOVARA, 18 anni anche in secondo grado a Torino, in Appello, per Nicola Sansarella, il quarantunenne novarese, ex tifoso del Novara calcio, accusato dell'omicidio dell'amico. L'uomo è accusato di aver ucciso l'amico Andrea Gennari e di averlo poi sepolto insieme a un altro soggetto nei boschi posti intorno a Santa Rita, nell'area non distante dalla sede del centro di smistamento delle(...)

continua »

Altre notizie

Igor Volley, brutto esordio in Champions

Igor Volley, brutto esordio in Champions
TREVISO - Esordio amaro in Champions per la Igor Novara uscita sconfitta dal PalaVerde di Treviso in 4 set da una Imoco Conegliano che, in formato Europa, si è dimostrata nettamente superiore. Certo una bella mano gliel'ha data la squadra azzurra, in campo per tre set, quelli persi, giocati senza nerbo, con un atteggiamento totalmente non consono all’impegno, fallosa(...)

continua »

Altre notizie

Weekend sulle piste del Rosa

Weekend sulle piste del Rosa
MACUGNAGA -Per gli appassionati dello sci, impianti aperti ai piedi del Rosa. Con il weekend di Sant’Ambrogio e dell'Immacolata, si è dato il via alla stagione sciistica. Sole e condizioni ottimali per questo atteso ponte di vacanza sulla neve che ha favorito l’arrivo di molti turisti. Per il primo giorno l’apertura è stata limitata alla prima seggiovia: il tratto(...)

continua »

Altre notizie

Donna cade dal balcone, è in Rianimazione

Donna cade dal balcone, è in Rianimazione
ARONA - Una donna precipita dal balcone e finisce in ospedale, indagano i carabinieri di Arona. Una cittadina marocchina di 32 anni,  sabato, è caduta dal balcone di una palazzina di via Vittorio Veneto per cause ancora da chiarire. Molto probabilmente un incidente all’origine del fatto. Forse la donna è caduta mentre si trovava a svolgere alcuni lavori di pulizia(...)

continua »

Altre notizie

^ Top