Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 28 luglio 2017
 
 
Articolo di: giovedì, 08 settembre 2016, 8:13 m.

Novara, serve un riscatto immediato

La sconfitta con il Pisa ha fatto suonare un campanello d’allarme da non sottovalutare

NOVARA - Serve un riscatto immediato. La parentesi negativa di Empoli contro il Pisa ha fatto suonare un campanello d’allarme che non dovrà essere sottovalutato.

Mister Boscaglia ha parlato a lungo con la squadra alla ripresa degli allenamenti alla ricerca dei perchè di una prestazione così opaca e preoccupante.

Preso il gol in avvio il Novara non è più riuscito a risalire la china: troppi passaggi sbagliati e tanta frenesia nelle giocate, apparse quasi sempre inconcludenti con lanci lunghi che sono andati a cozzare contro la difesa a cinque schierata dietro la linea della palla e orchestrata dal redivivo ex di turno Andrea Lisuzzo.

Andiamoci cauti, però, prima di recitare il “de profundis”. Sono trascorse solamente due giornate e gli azzurri stanno pagando lo scotto comune a tutte le squadre all’inizio della stagione: ci vuole tempo per trovare una fisionomia di gioco precisa e assimilare il nuovo atteggiamento tattico predicato dall’allenatore. Rispetto allo scorso anno il Novara è cambiato parecchio: alcuni elementi (come lo sloveno Bayde o Romagna, da ieri a disposizione) sono appena arrivati, altri non hanno ancora potuto dare il proprio apporto (vedi Kupisz). Seppur con tutti gli alibi del caso serve una risposta sabato pomeriggio contro la Salernitana, altra compagine che si sistema in campo con la difesa a tre, o se preferite a cinque, come il Trapani, dove pure gli azzurri avevano creato tanto soprattutto nel secondo tempo, e il Pisa.

Ma il prossimo fine settimana vedrà protagonista anche la rinnovata Primavera di mister Jack Gattuso, che domenica mattina alle 11 a Novarello debutterà in campionato ironia della sorte proprio contro la Salernitana. Martedì sera gli azzurrini hanno vinto per la prima volta il “Memorial Ferraris” di Asti, superando in finale per 2-0 il Chieri, che in semifinale aveva eliminato la Berretti del Torino, con le reti di Fonseca e Lattarulo. E il Novara ha fatto incetta di premi: Gattuso miglior allenatore, Fonseca miglior giocatore, Oliveira miglior difensore e Chajia miglior attaccante. Se son rose...

Paolo De Luca

 

Leggi di più nello Speciale Novara Calcio sul Corriere di Novara di giovedì 8 settembre 2016 

Articolo di: giovedì, 08 settembre 2016, 8:13 m.

Dal Territorio

Novara Calcio, poker nel secondo test

Novara Calcio, poker nel secondo test
GRANOZZO - Poker ai milanesi del Brera. Seconda uscita ieri a Novarello e seconda vittoria del Novara, seppur meno roboante nel punteggio: contro i milanesi che militano nel campionato lombardo di Promozione, finisce 4-1. Gli azzurri di Corini, almeno nella prima parte del match (terminata 1-1), si sono dimostrati meno lucidi sottoporta, anche se l’applicazione agli schemi non è(...)

continua »

Altre notizie

Controlli in zona stazione giovedì

Controlli in zona stazione giovedì
NOVARA, Ancora controlli in zona stazione e aree limitrofe, a Novara, tra il tardo pomeriggio e la serata di ieri giovedì 27 luglio (foto Martignoni). A essere impegnati nei controlli di locali, auto e persone, agenti della Questura, della Polizia locale e anche uomini delle Fiamme Gialle. Obiettivo, monitorare una delle aree più nevralgiche della città e non di rado(...)

continua »

Altre notizie

Midsummer, grande jazz sul lago

Midsummer, grande jazz sul lago
Primo appuntamento oggi, martedì 18 luglio, nel parco di Villa La Palazzola, con Midsummer Jazz Concerts, dal 18 al 21 a Stresa, sabato 22 e domenica 23 luglio al Teatro “Il Maggiore" di Verbania. Ad aprire la rassegna jazz, giunta alla sesta edizione e inserita nel cartellone di Stresa Festival, sono il pianista spagnolo Chano Dominguez, Horacio Fumero al contrabbasso e David(...)

continua »

Altre notizie

Lunga Notte di Arona: massima sicurezza per accogliere 25mila persone

Lunga Notte di Arona: massima sicurezza per accogliere 25mila persone
ARONA - Massima sicurezza, ma senza censura al divertimento, per la Lunga Notte del weekend. A seguito dei recenti fatti di Torino sono aumentati i controlli in occasione di manifestazione con forte afflusso di persone. E la Lunga Notte non sarà da meno. «Già dall’anno scorso sono stati messi in atto protocolli di prevenzione in modo da far svolgere con(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top