Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 21 luglio 2017
 
 
Articolo di: giovedì, 20 ottobre 2016, 3:40 p.

Novara: due gare per una svolta vera

Dopo la beffa nel derby non si possono fallire i match ravvicinati al “Piola” contro Avellino e Bari

NOVARA - Due partite al “Piola” per uscire dal tunnel. Non c’è più tempo da perdere: sabato contro l’Avellino e il martedì successivo con il Bari urge una svolta.

Il Novara sta cercando di reagire alla sconfitta nel derby di Vercelli, provando a serrare le fila sul campo in sintetico dello stadio di viale Kennedy agli ordini di Boscaglia, riuscito a resistere nonostante la bufera di una sconfitta che ha scosso l’intero ambiente.

Gennaro Scognamiglio ha ancora in mente quel tiro della domenica di Emmanuello, che ha regalato i tre punti alla Pro, ma nello stesso tempo rivendica la bontà della prova della squadra: «C’è ancora tanto rammarico per come l’abbiamo persa - esordisce - Anche perchè il giorno prima i tifosi ci avevano chiesto di vincerlo. Capiamo la loro rabbia, che è anche la nostra. L’abbiamo giocato e meritavamo anche di vincerlo, figuriamoci una sconfitta...».

Sotto accusa, tra le altre cose, l’atteggiamento degli azzurri nel secondo tempo, che hanno praticamente speculato sul vantaggio: «Forse nel primo tempo eravamo andati oltre - ribatte Scognamiglio - Avremmo meritato di chiuderlo in vantaggio con un numero di reti maggiore. Nella ripresa ci stava un piccolo calo, ma pensavamo ugualmente di portarla a casa. E invece siamo qui a commentare una beffa che dobbiamo subito riscattare. Non abbiamo mai subito la Pro Vercelli, ma siamo stati colpiti da una disattenzione su calcio d’angolo e da una giocata di un avversario che nessuno si sarebbe immaginato potesse finire sotto l’incrocio dei pali».

Dopo la partita i tifosi hanno chiesto un confronto con tutta la squadra, avvenuto sotto il controllo delle Forze dell’ordine sul piazzale di Novarello: «Non dobbiamo trovare nessuna scusante - risponde il centrale campano - E’ normale che ci siano le critiche quando non si vince. Dobbiamo prendercele e pedalare ancora più forte. Ultimamente anche Buffon è stato messo in dubbio e ha dato una risposta sul campo. Così come dovremo fare anche noi».

Avellino e Bari potrebbero rappresentare due tappe decisive: «Sicuramente due partite importanti - aggiunge - Pensiamo, però, ad una gara per volta. Con l’Avellino sarà difficile, ma non ci sono alternative: dobbiamo fare risultato pieno».

Dopo un’estate per lui tribolata Novara aspetta ancora il miglior Scognamiglio: «La condizione fisica non è ottimale, ma si migliora allenandosi e giocando. Conto di essere a posto al più presto, anche se spesso e volentieri le gambe dipendono dai risultati che riesci ad ottenere, quando vinci stai sempre meglio. La condizione mentale è importante».

Di certo, dai periodi bui si esce con l’unità di intenti: «Col mister e lo staff c’è un ottimo rapporto - spiega Scognamiglio - Dobbiamo cercare di uscirne tutti insieme. Solo qualche risultato positivo ci può aiutare. Evidentemente non stiamo dando quello che possiamo dare. La fase difensiva? Manca pochissimo, non è che subiamo tanto ma prendiamo gol stupidi. Dobbiamo metterci qualcosa in più e stare sempre concentrati, perchè alla prima occasione puntualmente la paghiamo».

Non servono troppe parole: «Comprendiamo la rabbia dei tifosi - ha concluso - Anche per noi non è facile. Ma vogliamo e dobbiamo uscire da questa situazione con tutti i mezzi».

Paolo De Luca

Leggi di più sul Corriere di Novara di giovedì 20 ottobre 2016

Articolo di: giovedì, 20 ottobre 2016, 3:40 p.

Dal Territorio

Novara Calcio, un raduno “particolare”

Novara Calcio, un raduno “particolare”
GRANOZZO - C’era una volta il raduno… Una sorta di primo giorno di scuola in cui giocatori e tecnici, vecchi e nuovi, riapparivano d’incanto tutti abbronzati per la curiosità dei tifosi, attratti soprattutto dal cercare di associare cognomi a facce non ancora conosciute. Domenica è andato in scena un raduno molto singolare del Novara Calcio 2017-18.(...)

continua »

Altre notizie

Auto ribaltata alla rotonda del 25 Aprile

Auto ribaltata alla rotonda del 25 Aprile
NOVARA, Intervento della Polizia locale, questa mattina venerdì 21 luglio, intorno alle 8,30 alla rotonda del cavalcavia 25 Aprile, a Novara.  Per cause in fase di ricostruzione, un'autovettura si è ribaltata sulla strada. Sul posto il 118, che ha prontamente allertato la Polizia municipale. Sul posto due pattuglie, una per i rilievi, l'altra per occuparsi della(...)

continua »

Altre notizie

Midsummer, grande jazz sul lago

Midsummer, grande jazz sul lago
Primo appuntamento oggi, martedì 18 luglio, nel parco di Villa La Palazzola, con Midsummer Jazz Concerts, dal 18 al 21 a Stresa, sabato 22 e domenica 23 luglio al Teatro “Il Maggiore" di Verbania. Ad aprire la rassegna jazz, giunta alla sesta edizione e inserita nel cartellone di Stresa Festival, sono il pianista spagnolo Chano Dominguez, Horacio Fumero al contrabbasso e David(...)

continua »

Altre notizie

Lunga Notte di Arona: massima sicurezza per accogliere 25mila persone

Lunga Notte di Arona: massima sicurezza per accogliere 25mila persone
ARONA - Massima sicurezza, ma senza censura al divertimento, per la Lunga Notte del weekend. A seguito dei recenti fatti di Torino sono aumentati i controlli in occasione di manifestazione con forte afflusso di persone. E la Lunga Notte non sarà da meno. «Già dall’anno scorso sono stati messi in atto protocolli di prevenzione in modo da far svolgere con(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top