Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 24 luglio 2017
 
 
Articolo di: lunedì, 07 novembre 2016, 11:14 m.

Novara Calcio, un silenzio che fa rumore

Allenatore e giocatori contestati: serve un intervento chiaro del club

NOVARA - Non si può più rimandare. Serve un intervento chiaro della società per porre fine ad una querelle che sta mettendo a serio rischio il futuro prossimo del Novara Calcio. Al “Piola” ormai, le partite si stanno vivendo in un clima di scetticismo e contestazione che, a lungo andare, potrebbe avere effetti devastanti sul prosieguo del campionato.

Il rapporto tra la tifoseria azzurra e l’allenatore Roberto Boscaglia, ormai non è più una novità, è ai minimi termini. Ma in occasione della partita contro la Spal sono stati presi di mira anche i giocatori. Tanto che dopo venti minuti il presidente Massimo De Salvo, dopo aver ascoltato un commento in tribuna vip su Bayde, si è alzato dal suo posto e ha lasciato polemicamente lo stadio.

Ma la prima sconfitta nel fortino del “Piola”, finora imbattuto, non ha portato scombussolamenti o prese di posizione da parte di una società che continua a rimanere in silenzio. Un silenzio che fa rumore, soprattutto a pochi giorni dal decennale, che cade il prossimo giovedì 10 novembre, della famiglia De Salvo alla guida del Novara Calcio.

A meno di clamorosi colpi di scena Roberto Boscaglia resterà sulla panchina fino alla prossima trasferta di Verona, che si preannuncia sulla carta parecchio complicata.

Gli scaligeri, dopo il 4-1 di La Spezia, sembrano lanciatissimi verso il ritorno in serie A. L’allenatore azzurro dovrebbe recuperare al “Bentegodi” diversi giocatori chiave, a cominciare da Federico Casarini, al rientro dalla squalifica, fino Nicolas Viola, fermato nella notte tra venerdì e sabato da un attacco influenzale, e a Gianluca Sansone, che ha accusato il riacutizzarsi del problema muscolare di Terni.

Ma la novità vera sarà la presenza di Andrej Galabinov, che ha saltato la Spal per un attacco febbrile, ma sarà a disposizione dell’attacco azzurro.

Il bulgaro, dopo la preconvocazione, non andrà in nazionale e quindi potrà essere impiegato domenica pomeriggio alle 15. Una presenza utile vista la mancanza di soluzioni convincenti nel reparto offensivo.

Paolo De Luca

Leggi di più sul Corriere di Novara di lunedì 7 novembre 2016

 

Articolo di: lunedì, 07 novembre 2016, 11:14 m.

Dal Territorio

Calcio, Corini lancia già il Novara: «Ottimo inizio»

Calcio, Corini lancia già il Novara: «Ottimo inizio»
NOVARA - In pochi giorni Eugenio Corini si è conquistato la simpatia dell’ambiente Novara, grazie alla signorilità e alla serietà nel lavoro.   Fin da subito il tecnico e il nuovo staff si sono dimostrati estremamente disponibili con i tifosi che quotidianamente stazionano a Novarello, incontrando lunedì sera anche alcuni rappresentanti del(...)

continua »

Altre notizie

Lite con investimento tra piazza Martiri e parco dell’Allea nella notte

Lite con investimento tra piazza Martiri e parco dell’Allea nella notte
NOVARA, Ancora un episodio particolarmente animato in centro città, a Novara, nella notte tra sabato e domenica. La vicenda, una lite tra due albanesi e un marocchino, che ha poi visto il coinvolgimento anche di un italiano, è iniziata in piazza Martiri, davanti al locale 049, intorno alle 2,30. Un’accesa discussione, che si è trasformata in una lite e poi in un(...)

continua »

Altre notizie

Midsummer, grande jazz sul lago

Midsummer, grande jazz sul lago
Primo appuntamento oggi, martedì 18 luglio, nel parco di Villa La Palazzola, con Midsummer Jazz Concerts, dal 18 al 21 a Stresa, sabato 22 e domenica 23 luglio al Teatro “Il Maggiore" di Verbania. Ad aprire la rassegna jazz, giunta alla sesta edizione e inserita nel cartellone di Stresa Festival, sono il pianista spagnolo Chano Dominguez, Horacio Fumero al contrabbasso e David(...)

continua »

Altre notizie

Lunga Notte di Arona: massima sicurezza per accogliere 25mila persone

Lunga Notte di Arona: massima sicurezza per accogliere 25mila persone
ARONA - Massima sicurezza, ma senza censura al divertimento, per la Lunga Notte del weekend. A seguito dei recenti fatti di Torino sono aumentati i controlli in occasione di manifestazione con forte afflusso di persone. E la Lunga Notte non sarà da meno. «Già dall’anno scorso sono stati messi in atto protocolli di prevenzione in modo da far svolgere con(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top