Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 15 dicembre 2017
 
 
Articolo di: venerdì, 10 marzo 2017, 10:57 m.

No alla chiusura della casa di riposo di Trecate

Già oltre mille firme sulla petizione

TRECATE - Più di mille firme raccolte in quindici giorni: questo il traguardo raggiunto dal Comitato civico per la Casa di riposo costituitosi per evitare la chiusura della struttura comunale decisa dall’Amministrazione trecatese.Il Comitato, promosso da Sergio Amidani, Pietro Allevi, Saverio Colacicco, Teresa Fantini, Augusto Galli e Franca Guaglio, si è presentato ufficialmente alla cittadinanza lo scorso 15 febbraio ed ha subito avviato la raccolta di firme contro la chiusura della storica casa di riposo comunale che costringerebbe gli anziani a trasferirsi nella nuova struttura privata di via Po.«Attraverso la raccolta firme – avevano dichiarato i promotori – vogliamo fare in modo che l’Amministrazione comunale ascolti anche il punto di vista dei cittadini, perché riteniamo che delle alternative alla chiusura ci siano. Privare Trecate di un servizio pubblico come quello della casa di riposo è, a nostro avviso, un grave errore socio-politico, ma, soprattutto, è una decisione che nasce da considerazioni di carattere pratico che, però, non tengono conto delle reali esigenze degli anziani».Il traguardo delle mille firme è stato raggiunto, ma il Comitato intende proseguire la raccolta per convincere l’Amministrazione comunale a rivedere la propria decisione.«La partecipazione dei cittadini trecatesi a sostegno della nostra petizione – dicono i promotori del Comitato civico – è straordinaria. Non avevamo, e non abbiamo tuttora, obiettivi numerici se non quelli necessari a certificare che i trecatesi chiedono di fare il possibile e l’impossibile per salvare la casa di riposo pubblica di via Fratelli Russi; la facilità con cui abbiamo raccolto queste prime mille firme dimostra in modo inequivocabile questa volontà».«I positivi riscontri di queste due prime settimane – affermano i rappresentanti del Comitato - dimostrano il grande interesse dei cittadini per la nostra iniziativa e ci motivano a proseguire con grande determinazione, finché avremo anche un solo giorno utile ad evitare la chiusura ed il trasferimento degli anziani nella struttura privata. Intanto ringraziamo tutti i cittadini che hanno firmato e i tanti che lo faranno, perché oggi siamo sempre più convinti: se facciamo sentire la nostra voce, salvare la Casa di Riposo di via Fratelli Russi è ancora possibile». Daniela Uglietti

Articolo di: venerdì, 10 marzo 2017, 10:57 m.

Dal Territorio

Igor Volley, brutto esordio in Champions

Igor Volley, brutto esordio in Champions
TREVISO - Esordio amaro in Champions per la Igor Novara uscita sconfitta dal PalaVerde di Treviso in 4 set da una Imoco Conegliano che, in formato Europa, si è dimostrata nettamente superiore. Certo una bella mano gliel'ha data la squadra azzurra, in campo per tre set, quelli persi, giocati senza nerbo, con un atteggiamento totalmente non consono all’impegno, fallosa(...)

continua »

Altre notizie

Tre in manette per droga: spacciavano in un alloggio di via Rosmini

Tre in manette per droga: spacciavano in un alloggio di via Rosmini
NOVARA, Un’indagine avviata dai Carabinieri della Stazione di Galliate e coordinata dalla Compagnia di Novara ha portato all’arresto di tre persone, due uomini e una donna (due italiani e un marocchino), per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Un’operazione che ha portato anche al sequestro di 373 grammi di eroina, 13 di cocaina, 222 di hashish e 63 di(...)

continua »

Altre notizie

Weekend sulle piste del Rosa

Weekend sulle piste del Rosa
MACUGNAGA -Per gli appassionati dello sci, impianti aperti ai piedi del Rosa. Con il weekend di Sant’Ambrogio e dell'Immacolata, si è dato il via alla stagione sciistica. Sole e condizioni ottimali per questo atteso ponte di vacanza sulla neve che ha favorito l’arrivo di molti turisti. Per il primo giorno l’apertura è stata limitata alla prima seggiovia: il tratto(...)

continua »

Altre notizie

Donna cade dal balcone, è in Rianimazione

Donna cade dal balcone, è in Rianimazione
ARONA - Una donna precipita dal balcone e finisce in ospedale, indagano i carabinieri di Arona. Una cittadina marocchina di 32 anni,  sabato, è caduta dal balcone di una palazzina di via Vittorio Veneto per cause ancora da chiarire. Molto probabilmente un incidente all’origine del fatto. Forse la donna è caduta mentre si trovava a svolgere alcuni lavori di pulizia(...)

continua »

Altre notizie

^ Top