Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 23 novembre 2017
 
 
Articolo di: sabato, 24 novembre 2012, 3:36 m.

Morirono in tre, “patteggia” tre anni

A giudizio l’uomo che tamponò sulla A4 le sorelle di Prato Sesia

PRATO SESIA – “Non è il risarcimento, ancor meno il ragionamento sull’entità dello stesso: Maria, Sara e Simone non ci sono più e nulla potrà mai riportarli in vita”. Sono le prime parole a caldo dell’avvocato Erica Vasta, legale della famiglia Bordoni, dopo il patteggiamento di Gregorio Grasso, il milanese accusato di omicidio plurimo colposo per la morte delle due sorelle di Prato Sesia Sara (16 anni) e Maria (21), e del fidanzato di quest’ultima, Simone Montegrandi (20 anni). L’uomo ha patteggiato una pena di due anni e dieci mesi, l’altro giorno davanti al gup di Milano, praticamente a una manciata di giorni di distanza dal primo anniversario dalla morte di Sara, Maria e Simone. Erano da poco passate le 18 di quel tragico giorno quando sull’autostrada A 4, nel territorio di Arluno, in direzione Milano, si era creata una coda dovuta ad un incidente accaduto poco prima. Grasso, di professione editore, originario di Modica ma residente a Milano, era a bordo della sua Fiat Punto quando avrebbe  effettuato una brusca frenata, andando a sbattere contro la Fiat 600 con a bordo le giovani pratesi e il giovane di Sarre (in Val d’Aosta). Eppure poco prima era stato collocato un cartello luminoso da parte del gestore della A4 che segnalava il precedente incidente. Tamponamento e poi la tragedia.

Redazione online 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara di sabato 24 novembre 2012 in edicola o direttamente online in versione digitale sfogliabile 

Articolo di: sabato, 24 novembre 2012, 3:36 m.
Articoli correlati Forse venerdì i risultati del Dna per Maria e Sar (1) Prato Sesia: i funerali di Sara e Maria probabilmente non prima di mercoledì (1) Prato Sesia: si attende ancora per i funerali di Sara e Maria (1) Lunedì, a Prato Sesia, l'addio a Sara e Maria Bordoni (1) Prato Sesia: ancora sconcerto tra amici e famigliari (1) Mortale ad Arluno: la comunità di Prato Sesia sconvolta (1) Festa grande a Prato per il compleanno della Pro loco (1) Il francobollo in cattedra a Novara e Prato Sesia (1) Tour enogastronomico dei “Sapori a Prato” (1) Posta a singhiozzo, il sindaco scrive al Prefetto (1)

Tags: Prato Sesia

Dal Territorio

Crac Phonemedia, gli ex dipendenti in aula

Crac Phonemedia, gli ex dipendenti in aula
NOVARA, Nuova udienza, martedì mattina in Tribunale a Novara, per il crac “Phonemedia”, vicenda che ha interessato molto da vicino anche il capoluogo gaudenziano. In aula, a questa nuova udienza del processo, che riguarda una delle vicende più discusse degli ultimi anni in città, anche cinque ex lavoratori, una parte dei venti che si sono costituiti parte(...)

continua »

Altre notizie

Il Novara cede al Bari

Il Novara cede al Bari
NOVARA - BARI 1-2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Mantovani, Del Fabro, Dickmann,Moscati, Orlandi, Sciaudone (11’ st Chajia), Calderoni, Macheda (20’ st Maniero), Da Cruz (26’ st Di Mariano).  All.:  Corini.   BARI:  Micai, Anderson, Gyömbér, Tonucci, Fiamozzi, Petriccione, Basha (25’ st(...)

continua »

Altre notizie

Sgarbi al teatro Coccia con il suo "Michelangelo"

Sgarbi al teatro Coccia con il suo "Michelangelo"
NOVARA - Vittorio Sgarbi torna a Novara venerdì 24 novembre per lo spettacolo al Teatro Coccia "Michelangelo" (inizio alle 21, evento fuori stagione). Il critico d'arte, la cui collezione è in mostra al castello di Novara fino al 14 gennaio, racconterà la vita del Buonarroti accompagnato dalla musica di Valentino Corvino (compositore, in scena interprete) e assieme alle(...)

continua »

Altre notizie

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto
La discarica di Barengo chiuderà nel 2018, è l’unico impianto sul territorio del Novarese per lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati e urge trovare un altro impianto dove conferire circa 58.000 tonnellate all’anno. Tre le soluzioni possibili. Il bando di gara si chiude con un vincitore oppure il progetto di un sopralzo. In alternativa prende piede(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top