Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 22 ottobre 2017
 
 
Articolo di: lunedì, 21 novembre 2016, 8:18 m.

Migranti, Besozzi: “Siano i Comuni a farsi promotori di percorsi di accoglienza”

“Un modo per conoscere concretamente la situazione sul territorio”

NOVARA, «Questa è una situazione che si porta avanti da tempo. Un qualcosa che qualcuno definisce emergenza, ma che non è neppure più un’emergenza: è un reale dato di fatto. Ci sono persone che, per le cause più diverse, abbandonano i propri Paesi e giungono in Italia, arrivando anche nei nostri territori. Attraverso la Prefettura, vengono destinate delle quote alle varie zone, ai Comuni, alle province. E’ quindi una situazione con cui occorre interagire, con cui occorre fare i conti, anche perché ci saranno altri migranti che giungeranno nel Novarese prossimamente».

A parlare è il presidente della Provincia di Novara, e sindaco di Castelletto Ticino, Matteo Besozzi, che sabato mattina, a Palazzo Natta, ha illustrato una proposta sul tema, che, in gran parte, richiama l’esperienza che sta realizzando nel suo comune proprio in queste ultime settimane. «Una situazione, quella relativa ai migranti – ha proseguito - che va gestita. Una gestione che si attui concretamente con chi conosce il proprio territorio, con chi lo vive e lo gestisce. Ecco perché ritengo fondamentale che, su questo tema, si attui un percorso che coinvolga in prima istanza i sindaci e il territorio, con associazioni e parrocchie, e quindi la Prefettura. Un percorso che sia di inclusione e che si svolga con una grande sinergia sul territorio. La decisione sui numeri di migranti non è mai una scelta dei primi cittadini, ma qualcosa di cui i sindaci vengono a sapere a cose fatte. Con il percorso che suggerisco e che già sto portando avanti a Castelletto Ticino, tutto questo si eviterebbe e, soprattutto, si creerebbe un percorso di inclusione importante e concreto. Dovrebbero essere i sindaci – ha aggiunto – a prendere in mano la situazione. Mi rendo conto che è qualcosa difficile da fare, ma ritengo sia quella, al momento, più giusta e idonea. Capisco come per alcuni colleghi sindaci la migrazione stia diventando un problema, ma per far sì che questo fenomeno diventi qualcosa di più funzionale, utile e concreto per tutti, necessita la sinergia tra Amministrazioni, associazioni, parrocchie e Prefettura».

La proposta è quella per cui i sindaci si facciano promotori dell’accoglienza diretta dei migranti, trovando soluzioni abitative da gestire in prima persona. «Non useremo certo proprietà comunali. La Prefettura pagherebbe il costo degli affitti e girerebbe ai Comuni la quota spettante ai migranti. Dall’altro lato le persone che accoglieremo potrebbero essere utilizzate come lavoratori socialmente utili, avviando un importante processo di integrazione. In questo modo, inoltre – ha proseguito il presidente della Provincia – potremmo avere il totale controllo di cosa accade nel nostro territorio, sapendo concretamente quanti migranti stiamo accogliendo. Preferisco agire così, che non come accaduto sinora, dove noi sindaci siamo l’ultimo anello della catena che si occupa dell’arrivo dei migranti».

mo.c.

 

Per saperne di più leggi il Corriere di Novara in edicola lunedì 21 novembre


Articolo di: lunedì, 21 novembre 2016, 8:18 m.

Dal Territorio

Incidente in A4, coinvolti bimbo di 2 anni e donna incinta

Incidente in A4, coinvolti bimbo di 2 anni e donna incinta
NOVARA, Incidente stradale intorno alle 19,30 di venerdì 20 ottobre lungo l'autostrada A4, tra i caselli di Novara Est e Novara Ovest (direzione Torino). Due le autovetture coinvolte, una con a bordo quattro persone, tra cui un bambino di circa due anni e una donna in stato di gravidanza, e l’altra con a bordo solo il conducente. Tutte le persone sono state portate(...)

continua »

Altre notizie

Igor Volley in festa al Teatro Coccia

Igor Volley in festa al Teatro Coccia
NOVARA - Il Teatro Coccia addobbato a festa, griffato in ogni angolo con il tricolore dello scudetto e gremito in ogni ordine di posto, è stato protagonista anche quest’anno dell’apertura ufficiale, ieri sera, della stagione agonistica della Igor Volley Novara, neo campione d’Italia, con la presentazione della squadra. Anche in questa occasione, Lorenzo Dallari, vice(...)

continua »

Altre notizie

Dagli studenti il “Canto alla città”

Dagli studenti il “Canto alla città”
NOVARA - Il Faraggiana si apre ancora alla città e la rende protagonista. Questa sera, giovedì 19 ottobre alle 21, e replica domani alla stessa ora, sale il sipario sulla nuova sagione del teatro novarese, la seconda dopo la rinascita: in cartellone “Canto alla città 2.0 – Il verbo degli uccelli”. Sul palco Lucilla Giagnoni, attrice e autrice del(...)

continua »

Altre notizie

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"
Borgomanero  - “Sembrava di essere in un giorno normale, quando lungo i quattro corsi e in piazza Martiri le auto circolano liberamente”: questo uno dei commenti a caldo raccolti tra i commercianti del centro cittadino venerdì pomeriggio, riaperto al traffico automobilistico nell’ambito di un progetto sperimentale che prevede per la durata di sei mesi, sino al 2(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top